Home Altro Varie Consorzio Zena Trail Builders

Consorzio Zena Trail Builders

0
Consorzio Zena Trail Builders

In relazione all’ordinanza congiunta del Ministero della Salute e del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali del 13-01-2022, che limita per 6 mesi le attività outdoor nella parte di Ponente del territorio della Città Metropolitana di Genova, il Consorzio Zena Trail Builders si mette a disposizione dei Comuni di Genova, Ceranesi, Mele, Masone, Campo Ligure, Rossiglione, Tiglieto ed Arenzano per supportare i Comuni stessi nella attività di monitoraggio del territorio, mediante segnalazione di eventuali carcasse di suini o di altre anomalie e situazioni meritevoli di segnalazione.

Conosciamo bene il territorio dei Comuni sopra indicati, svolgendo in esso opera continuativa di manutenzione e ripristino dei sentieri (per dare un’idea nel 2021 abbiamo speso a titolo completamente gratuito quasi 9600 ore di lavoro nei boschi).

A disposizione per dare una concreta mano in questa critica situazione, sperando che si possa anche ragionare su quanto tale disposizione possa mettere in ginocchio tutta una filiera turistico-commerciale che a fatica si sta riprendendo dallo tsunami generato dalla pandemia.

Il mondo dell’outdoor è un mondo di appassionati in fortissima espansione, in grado di generare “valore” per il territorio in termini economici, occupazionali e anche sociali. Tutti i KPI valutati dalle più importanti agenzie del turismo internazionali indicano per il turismo outdoor fattori di crescita annua del 15-20%, e sarebbe un vero peccato non riuscire a seguire questi trends, avendo la certezza che il territorio della Città Metropolitana di Genova e dei Comuni circostanti abbia in sé tutte le potenzialità di successo.

Previous articleRoadelli: “Sulla tua pelle” è il nuovo singolo
Next article“L’Ordine della Stella 1110-1436”, il libro di Carlo Ruggeri al “Lunedì letterario” di Varazze