Home Altri sport Sport Invernali

Cortina Charity Challenge: la sfida sugli sci a Rumerlo a sostegno di Fondazione Theodora

Cortina Charity Challenge
Presentazione Cortina Charity Challenge

Cortina – Domani Cortina ospiterà la prima edizione di Cortina Charity Challenge, una sfida sulla neve organizzata dall’Associazione Friends for Others, con l’obiettivo di raccogliere fondi per Fondazione Theodora che, dal 1995, offre momenti di gioco, ascolto ed evasione ai bambini ricoverati in ospedale (www.theodora.it).

Il weekend all’insegna dello sport amatoriale e della solidarietà è stato presentato oggi presso la Sala Consiliare del Comune di Cortina d’Ampezzo alla presenza del Ministro del Turismo Daniela Santanchè, del Sindaco di Cortina Gianluca Lorenzi, del Presidente ICE Matteo Zoppas, del Presidente di Friends for Others e Partner di BonelliErede Francesco Anglani e del Consigliere Delegato di Fondazione Theodora Emanuela Basso Petrino.

Si tratta dunque del primo evento benefico organizzato dalla Associazione Friends For Others, un gruppo di amici che intendono aiutare chi ha più bisogno, mettendo a disposizione il proprio tempo, la passione e le competenze, a supporto di iniziative di solidarietà. L’associazione ha inoltre raccolto il sostegno di partner tecnici e finanziari che hanno contribuito a coprire interamente i costi vivi di realizzazione dell’iniziativa; grazie a tali contributi, tutte le quote di partecipazione degli ospiti, sia alla gara che alla serata, sono infatti devolute alla missione di Fondazione Theodora.

La Fondazione Theodora si impegnerà infatti a tradurre il ricavato in speciali visite dei suoi Dottor Sogni ai bambini nei reparti pediatrici di alta complessità degli ospedali italiani in cui la Fondazione è attiva. I Dottor Sogni sono artisti professionisti, assunti e specificamente formati dalla Fondazione, per operare in sinergia con il personale ospedaliero, nell’ambito di un processo di cura integrato del piccolo paziente.

Primo appuntamento, dunque, domattina alle ore 11 a Rumerlo dove i 100 iscritti all’iniziativa- tra ospiti istituzionali, imprenditori e personaggi dello spettacolo – si sfideranno in una gara di sci a squadre per tutti i livelli. La competizione si disputerà nella parte finale della famosa pista sull’Olympia delle Tofane, che da trent’anni ospita la Coppa del Mondo femminile, più recentemente anche la Coppa del Mondo Paralimpica e che sarà protagonista dei Giochi invernali di Milano Cortina 2026. La gara è stata organizzata grazie al supporto del campione di sci cortinese Kristian Ghedina, che guiderà anche una delle squadre in gara, e di M’OVER, il club sportivo dedicato alla condivisione di esperienze e alla cultura della montagna. Saranno presenti anche la Dottoressa MaDai e la Dottoressa PerPiacere, due Dottoresse Sogni attive sul territorio. Domani sera è invece attesa la charity dinner, su invito, alle ore 20 presso il Ristorante el Camineto.

Gianluca Lorenzi, Sindaco di Cortina d’Ampezzo nel dare il benvenuto a Cortina ha sottolineato: “Cortina per questo weekend sarà uno dei luoghi dove sport e beneficenza si uniscono per fare la differenza. Non è la prima volta che i nostri cittadini e ospiti si dimostrano così generosi e, per questo, siamo felici di ospitare questo tipo di iniziative benefiche a sostegno dei più deboli. Da Cortina e dalle nostre montagne un grande in bocca al lupo a chi domani si sfiderà sulla pista delle Tofane condividendo l’impegno per donare un sorriso ai bambini in ospedale”.

Daniela Santanchè, Ministro del Turismo, ha dichiarato “Per quanto mi riguarda, ma sono sicura che sia un sentimento condiviso, ci sentiamo molto piccoli, ci interroghiamo se siamo abbastanza solidali, se facciamo abbastanza per chi è stato meno fortunato di noi. Ho deciso di dare il mio contributo con il patrocinio del Ministero, ed essere qui presente insieme al Presidente ICE Matteo Zoppas, alla fondazione Theodora, all’associazione Friend for Others perché sono, siamo seri. Sono io che ringrazio voi, che tutti i giorni vi occupate di stare “al fronte”. Vi faccio i miei complimenti. Io domani faccio il tifo perché vinca la solidarietà.”

Francesco Anglani, Presidente di Friends For Others e Partner dello studio legale BonelliErede ha dichiarato: “Il progetto Charity for Challenge nasce con l’obiettivo di attivare delle vere e proprie ‘gare’ di solidarietà, all’insegna dell’aggregazione e del divertimento e sempre a sostegno dei più deboli. Sono grato e felice che la prima di queste sfide si tenga a Cortina con il supporto delle istituzioni e dei nostri partner che non hanno esitato a prendere parte a questa iniziativa. Vogliamo che tutto questo impegno si traduca in qualcosa di concreto e nessuno meglio di Fondazione Theodora e dei suoi Dottor Sogni – che prenderanno parte anche alla gara di sci – possono aiutarci a raggiungere questo obiettivo. Il nostro spirito e il nostro impegno è al loro fianco e, sono sicuro, che i nostri ospiti domani sera sapranno essere così generosi da incrementare ancora quanto già abbiamo raccolto perché ogni sorriso aggiuntivo per bimbi in ospedale sarà un dono prezioso per tutti”.

Emanuela Basso Petrino, Consigliere Delegato di Fondazione Theodora ha dichiarato: “Desidero ringraziare innanzitutto gli amici dell’Associazione Friends for Others, che hanno organizzato questo splendido evento, in una cornice così suggestiva, scegliendo di sostenere l’attività di Fondazione Theodora. Tutta la nostra gratitudine va poi a quanti, adulti e bambini, hanno aderito all’iniziativa. Grazie di cuore al loro prezioso supporto e alle tante aziende partner, che hanno sostenuto i costi dell’evento consentendo così di destinare tutte le donazioni raccolte alla missione di Theodora. Insieme a Friends for Others potremo così garantire momenti di ascolto, gioia ed evasione a quasi 5mila bambine e bambini ricoverati in ospedale, accompagnando il loro impegnativo percorso di cura e cercando di farli sentire meno soli, più sereni e più forti nell’affrontare la malattia”.

Cortina Charity Challenge è realizzato grazie al contributo di Audemars Piguet, BonelliErede, Drumohr e Banca Mediolanum, con il supporto di Community e Mirus per gli aspetti di comunicazione e organizzativi e la media partnership de Il Corriere dello Sport-Stadio. Può contare sul patrocinio del Ministero del Turismo, del Comune di Cortina d’Ampezzo, del Comitato Olimpico Nazionale Italiano – CONI e di Fondazione Cortina.