Home Altri sport Sport Invernali

Cortina Ski World Cup, un’esperienza di sport e di gusto

0
Cortina
Tofana Lounge (Foto @Zenoni)

Cortina d’Ampezzo (Belluno) – Un evento sportivo di altissimo livello ma anche molto di più. Cortina Ski World Cup, la tre giorni con il circo bianco femminile nelle Regina delle Dolomiti proposta da Fondazione Cortina, sarà pure un’esperienza di gusto, all’insegna dei sapori della tradizione ampezzana e di suggestioni diverse. L’appuntamento è alla Tofana Lounge, l’esclusiva terrazza con vista sulla finish area di Rumerlo, per venerdì 20, sabato 21 e domenica 22 gennaio, le tre giornate che vedranno le campionesse della Coppa del mondo sfidarsi in superG, discesa e ancora superG.

Ai fornelli, i campioni della ristorazione, vale a dire lo Chef Team Cortina, il gruppo di nove professionisti uniti dal desiderio di promuovere la tradizione culinaria di Cortina ma anche di sperimentare attraverso innovazioni, contaminazioni, ricerca. Si tratta di Fabio Pompanin del ristorante Al Camin, Luca Menardi del ristorante Baita Fraina, Luigi Dariz del ristorante Da Aurelio – Passo Giau, Carlo Festini del ristorante Lago Scin, Michel Oberhammer del ristorante Piè Tofana, Nicola Bellodis del ristorante Rio Gere, Graziano Prest del ristorante Tivoli Cortina, la famiglia Bocus del ristorante Villa Oretta e Massimo Alverà della pasticceria Alverà.

«Collaboriamo da anni con la Coppa del mondo di Cortina e siamo di nuovo in pista in questo 2023 accanto a Fondazione Cortina, motivati ed entusiasti di far conoscere al mondo i sapori della nostra tavola ma non solo» spiega Graziano Prest che, con Fabio Pompanin, è stato protagonista anche della ristorazione di Casa Italia alle Olimpiadi di Pyeongchang 2018, Tokyo 2021 e Pechino 2022. «Nei tre giorni di Coppa si potranno trovare i canederli e i casunziei ma allo stesso tempo i gamberi fritti in crosta di polenta: Cortina Ski World Cup sarà una formidabile opportunità di incontrare i sapori della tradizione e proposte innovative che offrono variazioni di gusto, sarà un viaggio originale intorno a una gastronomia viva e profonda, guidati dalla curiosità di chi non è mai stanco di sperimentare».

In linea di continuità con il passato, Cortina Ski World Cup sarà una vetrina privilegiata anche per la valorizzazione del territorio e dei suoi prodotti. Alla Tofana Lounge si potranno gustare i prodotti del Consorzio Piave Dop, la realtà bellunese dedicata alla produzione del formaggio Piave, l’acqua delle Dolomiti Acqua Dolomia, i distillati di Villa Laviosa, i vini Fantini, le bollicine del Consorzio Prosecco DOC, la Birra Forst, la birra ufficiale della Federazione italiana sport invernali, e il Caffè Lavazza.

«Cortina Ski World Cup costituisce una grande vetrina per promuovere le bellezze del territorio e per valorizzare le eccellenze che lo caratterizzano» sottolinea Lorenzo Tardini, responsabile marketing di Fondazione Cortina. «Anche quest’anno insieme a noi ci sono tante aziende, i cui prodotti potranno essere gustati negli spazi delle Tofana Lounge, che rappresentano l’eccellenza in ambito enogastronomico. Insieme a queste aziende, con le quali abbiamo stretto quella che mi piace definire una friendship e non solo una semplice partnership, vogliamo essere ambasciatori di prodotti di eccellenza e di bellezze del territorio, così come promuovere uno stile di vita sano, caratterizzato da un consumo di qualità».

Previous articleDomenica 15 gennaio a Lanciano la festa del Corrilabruzzo Uisp 2022
Next articlePrimavera: il Sassuolo travolge la Roma