Home Altri sport Ciclismo Cycling Cafè Racing Team a tutto gas nel Giro d’Italia Ciclocross

Cycling Cafè Racing Team a tutto gas nel Giro d’Italia Ciclocross

0
Cycling Cafè Racing Team
Letizia Brufani - Cycling Cafè Racing Team

Il Cycling Cafè Racing Team inizia ad ingranare la marcia nel ciclocross ed è tornata con le valigie colme di piazzamenti tra la prima e la seconda prova del Giro d’Italia Ciclocross, organizzato dall’Asd Romano Scotti, tra Friuli Venezia Giulia e Marche.

La trasferta friulana di Osoppo è stata contraddistinta dalla strabiliante prestazione di Alessia Bulleri la cui tenacia non è servita per dimezzare lo svantaggio che accusava da una arrembante Rebecca Gariboldi.

Le sensazioni non sono state delle migliori per Letizia Brufani ma al tempo stesso contenta del 12° posto nella classifica donne open (sesta under 23): “Desideravo fare bene in questa occasione in quanto nel 2019 ero riuscita ad ottenere la vittoria tra le juniores, ma non tutti i giorni sono uguali e capita di non riuscire a fare la prestazione desiderata”. Nella gara open protagonista sfortunato Raul Baldestein a causa di una foratura e di un salto di catena che gli hanno fatto perdere molte posizioni, concludendo al 24°posto.

Nella marchigiana Sant’Elpidio a Mare si sono viste ancora belle performances al femminile con Bulleri protagonista di un avvio di gara non facile tra qualche errore di traiettoria e il mettere piede a terra, poi conclusa tutta in rimonta e arrivata alla quinta posizione.

Ancora margini di miglioramento per Brufani, decima in classifica, quinta tra le under 23 in una gara nella quale ha dichiarato di “voler perfezionare un po’ di cose, ma nel complesso sono contenta per come è andata”.

Nei primi 20 della gara open maschile hanno concluso Raul Baldestein e Philippe Mancinelli, rispettivamente decimo e undicesimo under 23. Sempre a Sant’Elpidio a Mare buoni piazzamenti anche nelle categorie inferiori con gli juniores Gabriele Giuseppetti, Filippo Ragonesi e Gabriele Leonardi, mentre Chiara Ottaviani ha continuato il suo percorso di avvicinamento alla disciplina con le pari età della categoria G6 piazzandosi nelle prime 15.