Home Altri sport Motori DAKAR 2012 N. 11

DAKAR 2012 N. 11

0

Duclos Accantonate momentaneamente le polemiche riguardo la tappa di ieri, con il tempo restituito a Despres dopo essersi piantato nel fango, la Dakar è ripresa oggi con la nona tappa che ha raggiunto Iquique, città mineraria nell'estremo nord del Cile che è anche porto franco. La speciale di 556 chilometri, con all'interno una zona di neutralizzazione di 126 chilometri, terminava con la celebre discesa mozzafiato, una lunga lingua di sabbia che con una pendenza del 70% che sembra proiettare i piloti direttamente nell'azzurro dell'Oceano Pacifico.

La tappa è stata vinta da Despres, che è tornato in testa alla generale con 2'28'' su Coma.

Alain Duclos è partito questa mattina per ventiduesimo, facendo segnare sul traguardo di Iquique il diciassettesimo tempo. Un altro piccolo passo verso il traguardo di questa lunga Dakar, che si concluderà il 15 gennaio a Lima, in Perù.

Domani si arriva ad Arica, ultima città del Cile prima della frontiera peruviana. Tappa di 694 chilometri, con una prova speciale di 377.

Alain Duclos: “Questa mattina sono partito bene, ma dopo 20 chilometri la moto si è fermata. Ho cambiato un connettore elettrico, ma un paio di piloti mi hanno superato. Così ho fatto molta fatica a passarli per via della polvere. Successivamente ho passato Aubert e un altro paio di moto ed ho guidato bene fino alla fine, facendo un po' di fatica solo nel fuoripista finale. Queste tappe mi servono per fare esperienza sulla mia Aprilia e l'idea è quella di arrivare in fondo senza cambiare motore.”