Home Altri sport Motori

Dal Rally Porta del Gargano Max Racing porta a casa l’ultimo gruzzolo

Max Racing
Gabriele Bruno e Andrea Centonze - Rally Porta del Gargano 2023

In una due giorni dello scorso week end dal meteo ipervariabile sole-pioggia, il 13^ Rally Porta del Gargano ha scandito le battute finali della settima zona ACI Sport, la più vasta del Paese (comprende le regioni Abruzzo, Molise, Lazio, Campania, Calabria e Puglia), e ha assegnato gli ultimi posti disponibili per il Rally del Lazio che vale il titolo della Coppa Italia Rally ACISPORT 2023. Sulle strade daune la scuderia Max Racing è riuscita a centrare quasi tutti gli obiettivi prefissati.

E’ stata una faticaccia, poi ben ripagata, per il leccese Mattia Mele navigato dal ruffanese Matteo Bello gestire l’alternarsi delle perturbazioni al volante di una Peugeot 208 Rally4. L’equipaggio salentino ha dovuto provvedere a continui cambi di gomme alle due ruote motrici, ma il giusto assetto ha consentito di conquistare il primo posto di classe ed il terzo di Gruppo.

In Racing Start Plus turbo 1400 benzina, il tarantino di Sava Nunzio Fanelli, con la sua Fiat 500 Abarth RSTB Plus insieme al casaranese Mattia Casto, ha acquisito i punti mancanti per l’accesso alla finale nazionale di Cassino, già matematicamente con una gara di anticipo dal brindisino Gabriele Bruno e dal leccese Andrea Centonze su Fiat Grande Punto Abarth 1400 Racing Start, che a Vieste hanno corso con lo scopo di testare la vettura in vista della sfida laziale in programma tra 28 giorni.

Nello stesso Gruppo i casaranesi Davide Varrazza e Francesco Zompì si sono classificati terzi di classe a bordo di una Citroen Saxo Vts 1600. In N2, i campobassani Nicola Rivellino e Sandra Salotto su Peugeot 106 hanno chiuso quarti di classe pagando uno sbaglio di gomme nella prima serata.

Alessandro Manco ha dettato le note a Daniele Pelagalli della scuderia RO Racing su Peugeot 106 Gr A5, e, dopo una stagione sfortunata caratterizzata da ritiri all’ultima prova mentre erano primi di classe, questa volta sono riusciti a fare una bellissima gara vincendo in A5.

Sono giunti primi di classe anche Marco Legittimo al fianco di Emanuele Sarcinella della Casarano Rally Team su Citroen Saxo Vts RS 1600, seguiti da Giuseppe Corina insieme al pilota della Motorsport Scorrano Antonio Santo su Suzuki Swift RS 1600.

Unica nota dolente, il ritiro del frusinate di Ceccano Luigi Cerasi, che ha condiviso con il driver di Monte Sant’Angelo Matteo Coccia l’abitacolo della Peugeot 208 Rally 4, impattata contro un muretto in Piesse 2.