Home Altro Varie “Dar fuoco all’acqua”, l’esordio narrativo di Marida Piepoli

“Dar fuoco all’acqua”, l’esordio narrativo di Marida Piepoli

0
Marida Piepoli

“Dar fuoco all’acqua”, l’esordio narrativo della pugliese Marida Piepoli. Un romanzo che parla di una storia d’amore e di rinascita, dell’incontro di due anime apparentemente agli antipodi.

DAR FUOCO ALL’ACQUA
Marida Piepoli
(Les Flaneurs Edizioni)

Genere: Narrativa
Pagine: 258
Prezzo: € 16,00
Codice Ean: 9791254510599
Data di uscita: 31/3/2022

Claudia, quarant’anni, un lavoro da insegnante e una vita in sospeso. Per un errore burocratico – o per volere del destino? – si trasferisce per un anno scolastico dall’amata Bari a Papasidero, un paesino calabro di seicento anime, dove sembra esserci ciò di cui ha bisogno: il contatto con la natura, la semplicità delle piccole cose e nessuno che la conosca. Ma lì incontra Libero, trent’anni, divenuto uomo precocemente a causa dell’improvvisa scomparsa del padre, che si innamora di quella bionda così delicata e decide di volerla nella sua vita a tutti i costi. In un valzer continuo di avvicinamenti e allontanamenti tra i due dovuti alla differenza d’età, con la calorosa accoglienza della coppia di gestori del B&B dove soggiorna al suo arrivo e i fatti di un paese intero a far da cornice alla vicenda, Claudia ritrova se stessa e la forza di affrontare ciò da cui è scappata: un matrimonio perfettamente fallito e un errore fatale che il suo serpente tatuato le ricorda di continuo. Ma un anno passa in fretta e lei, seguendo il proprio istinto, prenderà una decisione in una escalation di eventi che la renderanno finalmente artefice del proprio destino.

Biografia Marida Piepoli

È laureata in Lettere moderne, vive e lavora a Bari, dove insegna come professoressa di Lettere e sostegno psicopedagogico nella scuola media. È una lettrice compulsiva, adora i thriller psicologici, i romanzi noir e ha una predilezione per le “pecore nere” delle storie, ché in tutto quel nero, in fondo, c’è sempre la macchiolina bianca capace di allargarsi. Ascolta musica a tutte le ore, ama fotografare dettagli e praticare la mindfulness. Ha una seria dipendenza da Netflix e dalla frutta secca. Odia i pennuti.

LA CASA EDITRICE
Les Flâneurs Edizioni nasce nel 2015 grazie a un gruppo di giovani amanti della Letteratura. Il termine francese “flâneur” fa riferimento a una figura prettamente primo novecentesca d’intellettuale che, armato di bombetta e bastone da passeggio, vaga senza meta per le vie della sua città discutendo di letteratura e filosofia. Oggi come allora, la casa editrice si pone come obiettivo la diffusione della cultura letteraria in ogni sua forma, dalla narrativa alla poesia fino alla saggistica, con indipendenza di pensiero e occhio attento alla qualità. Les Flâneurs Edizioni intende seguire l’autore in tutti i passaggi della pubblicazione: dall’editing alla promozione. Les Flâneurs Edizioni è contro l’editoria a pagamento.

Link di vendita:
https://www.lesflaneursedizioni.it/product/dar-fuoco-allacqua/