Home Altri sport Motori

Dimensione Corse a tre punte nella seconda manche di IRC

Dimensione Corse
Marco Mori al Rally degli Abeti (Foto Amicorally)

PESCIA (PT) – Non conosce sosta, la programmazione sportiva di Dimensione Corse. La scuderia pistoiese sarà chiamata ad interpretare – nel fine settimana – le prove speciali del Rally Internazionale del Taro, seconda manche di International Rally Cup ambientata in provincia di Parma. Un palcoscenico di spessore, cornice che chiamerà alla sua prima gara stagionale con i colori della scuderia pesciatina l’emiliano Giacomo Guglielmini, atteso al volante della Peugeot 208 Rally4 condivisa con l’esperto copilota Massimiliano Bosi. Novantotto, i chilometri proposti dalla gara ai suoi protagonisti: per Giacomo Guglielmini l’occasione per confermarsi uomo da battere nelle gerarchie del Trofeo Rally4 del campionato promosso da Pirelli, sull’esemplare messo a disposizione dal team GF Racing.

Una categoria, la Rally4, che vedrà tra i suoi competitor anche Mirko Pelgantini, al debutto nella serie internazionale. Il pilota ossolano, affiancato da Roberto Saba, avrà a disposizione la Peugeot 208 Rally4 curata in campo gara dal team SMD Racing, esemplare già utilizzato con soddisfazione un anno fa in occasione del Rally Valli Ossolane, archiviato con la vittoria di classe. Dovrà confrontarsi con le logiche di campionato Giacomo Franceschini. Il giovane driver, salito sul podio di classe N2 nella manche inaugurale del Rallye Elba, tornerà al volante della Peugeot 106 schierata dal team Cacciavite Motorsport insieme al copilota Simone Canigiani. Per Franceschini, il Rally Internazionale del Taro rappresenta una valida occasione per consolidare le proprie mire, rivolte alla classifica del Trofeo Sport.

Dalle ambizioni legate alla partecipazione all’imminente weekend agonistico alla disamina redatta a conclusione dell’ultimo impegno affrontato, il Rally degli Abeti dello scorso fine settimana: Dimensione Corse si è congedata dall’appuntamento valido per la Coppa Rally di Zona 7 condividendo con Marco Mori ed Emanuele Dinelli il debutto sulla Renault Clio Rally5, vettura affidatagli da Rebutti Service Rally Team con il quale hanno conquistato la seconda posizione di classe, il ventiquattresimo posto assoluto nonché punti fondamentali in ottica R Italian Trophy e Trofeo Pirelli Accademia CRZ.

Esordio al volante della Peugeot 208 Rally4 del team MM Motorsport per Davide Giovanetti, alla prima collaborazione in abitacolo con Nicola Rossi. Il pilota di Carrara ha concluso quarto di classe, vedendo progressivamente aumentare il feeling con gli automatismi della vettura. Condizionata dalla sfortuna la performance di Gianluca Fortunato e Alex Gatti, su Renault Clio Rally5, appesantiti da una penalità che li ha relegati in undicesima posizione di classe.