Home Altri sport Motori

Dimensione Corse e Michele Rovatti sulla scia del podio al Taro

Dimensione Corse
Michele Rovatti in azione al Rally del Taro (Foto Amicorally)

Pescia – Sorride ai colori di Dimensione Corse, la classifica ufficializzata da International Rally Cup dopo il Rally Internazionale del Taro, secondo appuntamento della serie “griffata” Pirelli. Sulle strade della provincia di Parma, il sodalizio pistoiese ha condiviso con Michele Rovatti la quarta posizione assoluta, con la conquista del podio sfumata dopo un acceso confronto con il vice campione in carica del WRC2 Mads Østberg. Al volante della Skoda Fabia Rally2 Evo messa a disposizione dal team PA Racing, il pilota pisano è riuscito a centrare l’obiettivo espresso alla vigilia della gara ovvero conquistare punti fondamentali per risalire nella classifica di campionato. Una performance aggressiva, quella del pilota di Montopoli Val d’Arno, condivisa con Jasmine Manfredi e valsa il raggiungimento della quarta posizione nella classifica riservata ai protagonisti di IRC Challenge. Un gap, quello che divide Michele Rovatti dalla terza posizione, di undici punti: una situazione di classifica che sta assecondando il driver, tornato “a punti” dopo aver sofferto un prematuro ritiro sulle strade del Trofeo Maremma, appuntamento inaugurale della kermesse.

Una “top ten”, quella espressa da IRC Challenge, divenuta obiettivo per Davide Giovanetti, undicesimo in classifica provvisoria grazie al punteggio acquisito sia sulle strade del Trofeo Maremma che del Rally Internazionale del Taro, entrambe affrontate con Massimo Moriconi al volante della Skoda Fabia Rally2 di MM Motorsport. Primi punti ed ambizioni nel Trofeo Due Ruote Motrici alimentate dalla terza posizione conquistata al “Taro” per Giacomo Guglielmini, presentatosi alla partenza della gara parmense all’esordio su Peugeot 208 Rally4, vettura condivisa con Simone Giorgio e curata in campo gara da GF Racing.

L’ultimo impegno affrontato da Dimensione Corse ha visto i suoi portacolori impegnati nella Coppa Rally di Zona, ambientata sull’asfalto del Rally degli Abeti. Un “dritto” sulla seconda prova speciale del Rally degli Abeti ha rallentato la corsa di Vittorio Ceccato, al volante della Skoda Fabia Rally2 condivisa con Rudy Tessaro. Una gara crescente, quella del pilota veneto, al centro di una performance che lo ha visto interpretare i primi chilometri con legittima cautela, in virtù di una condizione di fondo resa ulteriormente impegnativa dalle condizioni meteo. Riscontri positivi per Francesco Marcucci e Federico Baldacci, alla seconda esperienza stagionale sulla Peugeot 208 R2B. Il giovane pilota ha concluso in quarta posizione nella combattuta classe Rally4, confermando per l’intera gara una crescita costante al volante dell’esemplare aspirato. La definitiva sospensione del Rally Campagnolo, confronto storico, ha invece stoppato la corsa di Marco Guerretti e Igino Diamanti, in gara su Fiat 128 Coupè SL di Gruppo 2.