Home Altro Enti Sportivi

Domani l’Uisp al fianco di Libera con i ragazzi e le ragazze di Caivano

Uisp
Giovani di Caivano (Uisp)

Roma – Domani, in occasione della 29^ edizione della Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, promossa da Libera e Avviso Pubblico, si svolgerà a Roma la manifestazione nazionale. L’Uisp sarà al fianco di Libera con una delegazione di giovani provenienti da Caivano, Napoli, dove il Comitato Uisp Campania, sostenuto da Fondazione con il Sud, sta realizzando da due anni il progetto La bellezza necessaria, per il recupero di spazi degradati da restituire alla comunità dei cittadini e delle cittadine.

L’Uisp sarà al Circo Massimo con lo striscione “Un fiore nel cemento. A Caivano la bellezza contrasta la criminalità”, che il giorno dopo, venerdì 22 marzo, tornerà a Caivano e sarà al centro della manifestazione promossa da Uisp Campania, una festa di sport e giochi, per la legalità e la rigenerazione urbana. L’iniziativa vedrà ancora Uisp insieme a Libera, che contribuirà con la partecipazione di alcune famiglie delle vittime innocenti della camorra, condividendo con con i ragazzi e le ragazze del quartiere, la loro testimonianza di speranza e resilienza.

“Legalità, sport e giustizia sociale: l’Uisp è al fianco di Libera tutti i giorni dell’anno, nelle periferie sociali e nei centri urbani più disagiati”, dice Tiziano Pesce, presidente nazionale Uisp, che domani, sul palco del Circo Massimo, si alternerà nella lettura dei nomi delle vittime di mafia.

Replicando la formula adottata negli ultimi anni a causa dell’emergenza, Roma sarà la piazza principale, ma simultaneamente, in altri luoghi in Italia, Europa, Africa e America Latina, la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie verrà vissuta attraverso la lettura dei nomi delle vittime.

Una vasta rete di associazioni, scuole, realtà sociali ed enti locali sono parte attiva della Giornata, riconosciuta ufficialmente dallo stato, attraverso la legge n. 20 dell’8 marzo 2017.

condividi
Translate »
Exit mobile version