Home Calcio Focus Genoa/Samp - Professionisti Donnarumma, stagione non facile: malumori al PSG

Donnarumma, stagione non facile: malumori al PSG

0
Donnarumma, stagione non facile: malumori al PSG
Donnarumma, stagione non facile: malumori al PSG

Sicuramente si immaginava una situazione diversa Gigio Donnarumma una volta vinto l’Europeo come protagonista e come migliore giocatore del torneo. Sono settimane difficili, con un forte malumore per la convivenza forzata al PSG con Keylor Navas.

Il portierone italiano credeva di essere stato la prima scelta del tecnico dei parigini, invece è costretto ad una alternanza che non gli fa piacere. A questo aggiungiamo  la delusione con l’Italia per la mancata qualificazione diretta ai Mondiali in Qatar 2022. Dopo il silenzio, anche il suo procuratore, il famosissimo Mino Raiola ha iniziato a parlare della situazione di Gigio.

Una situazione difficile da riuscire a gestire e che nessuno dei due si aspettava. Nei piani di Raiola e Donnarumma c’era la titolarità di quest’ultimo nella formazione della squadra francese, invece sono più le partite che non ha giocato che quelle in cui era titolare. Ora si aprono scenari importanti con voci di mercato insistenti che lo vogliono via già al termine della stagione.

Al momento si parla di un interessamento della Juventus, che lo considera un rimpianto estivo e l’incertezza legata al suo futuro ha scatenato la curiosità degli appassionati che cercano già di prevedere cosa potrà accadere tirando a indovinare attraverso gli appositi canali, come su questo sito.

Le parole di Mino Raiola

Come già scritto più sopra, di questa situazione ne ha parlato anche il super agente italo-olandese. Mino ha parlato ai microfoni di Calciomercato.com al termine dell’incontro con il Milan per il rinnovo di Romagnoli.

Il dualismo con Navas inizia a stare stretto a Gigio: “Non so se l’alternanza con Navas sia un problema, ma sono sicuro che questa situazione finirà in modo positivo per Donnarumma. Con il tempo e la pazienza si risolverà tutto. ​Non è una fase particolare per lui, è solo una fase nuova. Non ci sono problemi.

Se ho parlato di Gigio con il Milan? No. Io non ho portato via nessuno, non faccio il taxista, faccio solo l’interesse dei miei assistiti. Non sono pentito di nulla”.

L’auspicio dell’agente è che la situazione si risolva presto e nel migliore dei modi possibili per Donnarumma, ovvero con una maglia da titolare inamovibile. C’è però sempre in mente il fattore Juventus, proprio in virtù del fatto che il portiere in estate è stato ad un solo metro dal difendere i pali della compagine bianconera.

Il tutto è saltato anche dalla scelta di non liberare Szczesny per dare l’affondo definitivo al talento italiano. 

Questioni economiche che hanno impedito lo sforzo, ma che non allontanano la formazione di Allegri dall’idea di avere in squadra Gigio.

Anzi, il vice presidente Pavel Nedved, che da giocatore era assistito proprio da Raiola, a conoscenti e consiglieri ha più volte ribadito che per Donnarumma non è ancora finita. Messaggio chiaro che vuol dire solo una cosa: faranno di tutto per portarlo in bianconero, se non nell’immediato nel prossimo futuro.

Di quanto sta accadendo in casa PSG, inoltre, è intervenuto proprio Pochettino che ha dichiarato: “Quando – sottolinea l’allenatore – hai due portieri in cui hai totale fiducia e che dimostrano ogni giorno che possono giocare, sarebbe ingiusto dare la priorità a uno solamente. Non vuol dire che un giorno non farò una scelta, ma va capito che sarebbe più facile stabilire chi fa il titolare e chi no. Serve invece coraggio per metterli in concorrenza, far capire che devono tenersi pronti. Andrebbe evidenziato il coraggio del Psg nel prendere Donnarumma quando aveva già Navas, e Rico”.