Home Altro Varie Echo Art per la giornata di studi all’Istituto Gaslini di Genova

Echo Art per la giornata di studi all’Istituto Gaslini di Genova

0
gaslini

GENOVA – Il suono e la sensomotricità per prendersi cura a 360 gradi dei piccoli degenti. Verte su questo la giornata di studi di sabato 14 maggio (ore 9 – 17) con diversi esperti di settore promossa da Echo Art, Fondo Edo Tempia e APIM presso l’Aula Magna dell’Istituto Giannina Gaslini di Genova. L’evento gratuito è parte integrante del progetto avviato presso il Gaslini nel 2019, con il titolo “Musicoterapia e discipline integrate a supporto del bambino ospedalizzato”, selezionato da ‘Con i Bambini’ nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, con l’obiettivo di supportare i piccoli degenti e i loro familiari in processi di cura spesso lunghi e faticosi.

L’obiettivo del convegno è quello di allargare il dibattito alle diverse specialità che convergono in un processo continuo di cura, sia per le patologie oncologiche, per quelle gravi e per disturbi come quelli dello spettro dell’autismo, con una particolare attenzione alle potenzialità di supporto e alla cura delle terapie espressive e dell’approccio psicomotorio. “In coda alle diverse relazioni – afferma il presidente di Echo Art Davide Ferrari – , come coronamento del percorso avviato in questi mesi con tutte le difficoltà della pandemia da coronavirus, verranno divulgati gli esiti degli interventi attualmente in corso presso l’Istituto Gaslini di Genova e tracciate le linee guida per il loro proseguimento”.

Sono previsti interventi di Davide Ferrari, responsabile del progetto Musicoterapia e discipline integrate, Monica Canepa, psicologo-psicoterapeuta, Gerardo Manarolo, psichiatra-psicoterapeuta, Francesca Maria Battaglia, neuropsicologa, psicoterapeuta cognitivo-comportamentale, Carmelo Arcidiacono, cardiologo, Michela Bevilacqua, infermiera, Anton Maria Chiossone, psicomotricista, Luca Manfredini, dirigente medico, Paola Luzzatto, arteterapeuta, Francesca Crivelli, data manager, oltre ai musicoterapeuti Anna Forloni, Veronica Sodini, Rosanna Calabrò, Luca Bistolfi, ai psicomotricisti Anton Maria Chiossone, Enrica Lusetti, Silvia Reghitto e agli arteterapeuti Fernanda Lombardi, Martina Seminara e Maria Elena Clavarino. Garanti scientifici del Congresso sono Carmelo Arcidiacono, Davide Ferrari, Gerardo Manarolo. “Le terapie espressive e l’intervento psicomotorio, fra di loro integrati, – dice il presidente APIM (Associazione Professionale Italiana Musicoterapia) Gerardo Manarolo – possono costituire un prezioso strumento di intervento volto a proporre un’area di gioco e di piacere. Una tappa intermedia che riesce a regolare e a sostenere l’espressione emotiva.

Si tratta di approcci che mirano a rinforzare le competenze cognitive e simboliche offrendo, al contempo, uno spazio dove raccontare ed elaborare, anche con modalità non verbali, gli individuali percorsi esistenziali”. Il congresso di divulgazione dei presupposti, delle metodologie e degli esiti dei trattamenti di musicoterapia e discipline integrate in ambito pediatrico è stato destinato a medici, infermieri, psicologi, tecnici sanitari, operatori di riabilitazione, OSS, famiglie, studenti universitari e allievi di arti-terapie. E’ strutturato con un bilanciamento di contributi teorici, relativi alle potenzialità delle terapie espressive in differenti ambiti clinici e alla loro integrazione nel contesto ospedaliero, in abbinata con la descrizione delle attività esperienziali effettuate. Il progetto “Musicoterapia e discipline integrate a supporto del bambino ospedalizzato” è stato selezionato da ‘Con i Bambini’ nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016, è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. Info sul sito www.conibambini.org