Home Altri sport Golf EUROPEAN TOUR

EUROPEAN TOUR

0

IN SUDAFRICA SOSPESO ANCHE IL SECONDO GIRO ROBERT ROCK LEADER PROVVISORIO, I QUATTRO ITALIANI IN DIFFICOLTA Sui due percorsi del Royal Johannesburg & Kensington Golf Club (East, par 72, West per 71) in Sudafrica il maltempo è stato ancora protagonista e anche la seconda giornata del Joburg Open (210 partenti) non è stata portata a termine. Sono oltre la linea di taglio (65° posto) i quattro italiani in gara, ma Alessandro Tadini, 98° con “-1” e con 12 buche da giocare, e Andrea Pavan, 116° con il par e con 15 buche davanti, hanno sicuramente chances per recuperare. Sono invece fuori gioco Federico Colombo, 180° con “+4” alla 15ª buca, e Aron Zemmer, entrato nel field attraverso la prequalifica (5°), 199° con “+7” alla 12ª.E’ in vetta alla classifica provvisoria con 132 colpi (65 67), undici sotto par, il 35enne inglese Robert Rock, lo scorso anno vincitore del BMW Italian Open. E’ inseguito da quattro sudafricani: Jbe Kruger e Branden Grace, secondi con 133 (-10), Michiel Bothma, quarto con 134 (-9,) e George Coetzee, che ha lo stesso “-9”, ma 12 buche a disposizione per portarsi in vetta. Al sesto posto con 135 (-8) lo scozzese Scott Jamieson, il sudafricano Lyle Rowe e l’inglese Jamie Elson, medesimo “-8”, ma ancora ai blocchi di partenza per la seconda frazione. Al nono con “-7” il sudafricano Retief Goosen (sesta buca) e l’irlandese Damien McGrane, fermato alla 3ª sul parziale di “+1”, che è partito un po’ contratto dopo la leadership nel turno iniziale. Presupposti di una uscita al taglio per il sudafricano Charl Schwartzel, campione in carica, 205° con 81 (+ 9 all’East).Tadini, dopo il 71 (E) in avvio, ha giocato sei buche in par con un birdie e un bogey al West; Pavan (71 iniziale al West) ha perso un colpo sulle prime tre buche all’East con un birdie e un doppio bogey. Colombo ha condotto quindici buche al West in tre colpi sotto par per altrettanti birdie, dopo aver terminato il primo giro in 79 (E, +7), mentre Zemmer al 76 di partenza (E, +4) ha fatto seguire due birdie, due bogey e un triplo bogey (W), prima di essere stoppato dopo 12 buche. Il montepremi è di 1.300.000 euro con prima moneta di 206.050 euro.Il torneo su Sky – Il Joburg Open viene teletrasmesso in diretta e in esclusiva dalla TV satellitare Sky  con i seguenti orari: sabato 14 gennaio dalle ore 11,15 alle ore 15 sui canali Sky Sport 3 HD e Sky Sport 3 e domenica 15 dalle ore 11,15 alle ore 15 sui canali Sky Sport 2 HD e Sky Sport 2,Le dirette sono anticipate alle ore 11 da Studio Golf condotto da Lorenzo Dallari. Repliche: sabato 14 dalle ore 17,15 (Sky Sport 3 e HD); domenica 15 dalle ore 21,15 (Sky Sport 2 e HD). Commento di Nicola Pomponi e di Roberto Zappa.  STAGE 1 QS ASIAN TOUR: SALGONO ANCORA BERTASIO (12°) E BRUSCHI (20°) – Nino Bertasio, 12° con 215 colpi (73 70 72, -1), e Alessio Bruschi, 20° con 217 (74 71 72, +1), hanno guadagnato posizioni (rispettivamente due e quattro) anche nel terzo giro dello Stage1 della Qualifying School dell’Asian Tour, che si conclude con la disputa del quarto. Ha probabilmente perso ogni chance di qualificarsi per la finale Marco Cidonio, scivolato dal 28° al 56° posto con 225 (72 74 79, +9), dopo un pesante 79 (+7). Il trio italiano gioca sul percorso dello Springfield Royal CC (138 partenti), uno dei quattro campi di Hua Hin, in Thailandia, dove si sta svolgendo la qualifica alla quale hanno preso parte 426 giocatori dislocati anche sui tracciati dell’Imperial Lakeview GC (136 concorrenti), del Majestic Creek G&R (127) e del Banyan Golf Club (25).Allo Springfield Royal (par 72) il nuovo leader è lo statunitense Sam Cyr con 205 colpi (69 68 68, -11), il quale precede gli australiani Darren Tan (206, -10) e Paul Donahoo (207, -9) e la coppia al quarto posto con 208 (-8) composta dall’irlandese Niall Kearney e dall’inglese Stephen Lewton, che era in vetta dopo 36 buche.Al Majestic Creek (par 71) il sudafricano Jacques Blaauw (203 – 66 68 69, -10) ha mantenuto il comando e affronterà il turno finale con due colpi di margine sul canadese Lindsay Renolds (205, -8), con tre sullo svizzero Fredrik Svanberg (206, -7) e con cinque sullo spagnolo Gabriel Cañizares e sullo statunitense Grant Doverspike (208, -5).Al Lakeview (par 72) il giapponese Ryoma Yamagata (206 – 71 67 68, -10) ha preso decisamente il largo. Lo seguono con 212 (-4) il connazionale Hiroki Abe, l’australiano Paul Hayden e l’inglese Guy Woodman e con 214 (-2) il coreano Jeung-hun Wang.Infine al Banyan (par 72) prosegue la corsa di testa dell’australiano Blake McGrory (211 – 72 71 68, -5), ma è tallonato dall’americano Nico Bollini (212, -4). In terza posizione con 218 (+2) il thailandese Tommy Mansuwan e due giocatori di Taipei, Tu Cheng Huang e Hsieh Chi-Hsien.Le ‘carte’ per il circuito 2012 saranno assegnate ai primi 40 classificati e ai pari merito al 40° posto nella finale in programma nella stessa località di Hua Hin e sui campi dell’Imperial Lakeview e dello Springfield Royal dal 18 al 21 gennaio. Alla finale sono già stati ammessi di diritto 154 giocatori, per un totale di 580 concorrenti presenti nei due stage, nuovo record di partecipazione che supera ampiamente il precedente di 507 (2009). Nello Stage 1 circa il 20% dei concorrenti otterrà il pass per il turno successivo: il numero esatto verrà comunicato nel corso della quarta giornata. PGA TOUR: CANADESE AL COMANDO NEL SONY OPEN– Il canadese Graham DeLaet, con un ottimo giro in 63 colpi (-7), si è portato in vetta al Sony Open, il secondo torneo stagionale dell’US PGA Tour che si sta disputando al Waialae CC (par 70) di Honolulu nelle isole Hawaii. Il 30enne di Weyburn, con tre titoli nel circuito di casa e uno in quello sudafricano, ha segnato un eagle e sei birdie, contro un bogey, che gli hanno concesso un vantaggio di due colpi su Kyle Reifers, sullo svedese Carl Pettersson e sul coreano K.J. Choi (65, -5). Tra i dodici concorrenti al quinto posto con 66 (-4) si trovano Webb Simpson e Steve Stricker, e tra i tredici al 17° con 67 (-3) ci sono Ricky Barnes, Keegan Bradley, il sudafricano Rory Sabbatini e il venezuelano Jhonattan Vegas. Sotto tono il fijano Vijay Singh e il giapponese Ryo Ishikawa, 80.i con 71 (+1), Zach Johnson, 100° con 72 (+2), David Toms e Mark Wilson, 121.i con 73 (+3). Il montepremi è di 5,5 milioni di dollari dei quali 990.000 dollari andranno al vincitore.Il Sony Open su Sky in 3D – Le ultime due giornate del Sony Open saranno teletrasmesse dalla TV satellitare Sky (che da quest’anno ha acquisito anche il PGA Tour) in diretta e in esclusiva solamente in 3D sul canale 150 Sky 3D con i seguenti orari: domenica 15 gennaio dalle ore 1,30 alle ore 4,30 e lunedì 16 gennaio dalle ore 1 alle ore 4. Repliche: martedì 17 e mercoledì 18 dalle ore 13 sullo stesso canale. Commento di Nicola Pomponi e Roberto Zappa.