Home Altri sport Ciclismo FCI Marche, Ferragosto di passione per il ciclismo regionale marchigiano

FCI Marche, Ferragosto di passione per il ciclismo regionale marchigiano

0
ciclismo
Gran Premio Capodarco

FCI Marche – Gran Premio Capodarco, Trofeo Balacco Paponi, Trofeo Sirio Castellucci e paraciclismo iridato in Canada: Ferragosto di passione per il ciclismo regionale marchigiano

CAPODARCO DI FERMO – Per la 50° volta ancora un prestigioso “rendez-vous” tra Capodarco di Fermo e il ciclismo internazionale della categoria under 23. Tutto questo è il Gran Premio Capodarco in programma martedì 16 agosto con l’organizzazione a cura del Gruppo Ciclistico Capodarco-Comunità di Capodarco che ha curato ogni particolare con la solita ed impareggiabile competenza, affiancato dalla Società Cicloamatori Offida. Una gran bella corsa, tutta da gustare e da vivere da vicino in tutto il suo sviluppo tra il lungomare di Porto San Giorgio, la collina di Capodarco e il suo mitico muro al 18%. Con partenza ufficiosa alle 13:30 da Capodarco presso il Monumento Casartelli e il via agonistico sulla strada statale 16 Adriatica presso la Cantina Santa Liberata, il percorso è di 180 chilometri con cinque giri pianeggianti di 10 chilometri cadauno tra Porto San Giorgio e Lido di Fermo con assegnazione dei traguardi volanti. A seguire le otto ascese a Capodarco con sei passaggi al gran premio della montagna intitolato a Fabio Casartelli e due sul muro finale come trampolino di lancio per chi ambisce alla vittoria. Al via 36 formazioni per 176 corridori. Nove le compagini straniere con l’aggiunta all’ultimo momento dell’olandese WPGA Racing Amsterdam e tanti altri corridori provenienti da tutto il mondo. Tre le squadre marchigiane doc: la Work Service Vitalcare Dynatek Vega, la D’Amico UM Tools e la Calzaturieri Montegranaro – Marini Silvano. Il lotto dei partecipanti lascia prevedere una gara quanto mai accesa e ricca di colpi di scena.

Questa edizione è orfana del vincitore uscente Simone Raccani, il corridore della Zalf Euromobil Desirèe Fior assente giustificato per la frattura al polso subita recentemente alla Vuelta a Burgos nella quale stava partecipando come stagista con la squadra belga World Tour della Quick Step-Alpha Vinyl. Altro momento “solenne” in seno all’organizzazione, in piena fase preparatoria dell’evento, è la realizzazione delle scritte sull’asfalto sulla salita per Capodarco inneggianti ai corridori iscritti alla corsa: per tale ragione la strada provinciale 11 Capodarchese sarà chiusa al traffico veicolare nel pomeriggio di sabato 13 agosto dalle 14:00 alle 19:00.

Nel pomeriggio del 16 agosto, la corsa sarà integralmente trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook dell’Ora del Ciclismo e su quella del Gran Premio Capodarco.

Consulta l’elenco iscritti http://www.gpcapodarco.net/wp-content/uploads/2022/08/VOLANTINO-ISCRITTI-GP-CAPODARCO.pdf e la guida tecnica della corsa http://www.gpcapodarco.net/wp-content/uploads/2022/08/GuidaTecnica-2022_DEF.pdf

PETRITOLI – Il 2022 coincide con la quindicesima edizione del Trofeo Balacco Paponi: domenica 14 agosto ritorna una gara molto ambita dai migliori juniores d’Italia che promette di regalare il solito grande spettacolo nel borgo di Petritoli e dintorni, a testimonianza di un albo d’oro di peso con le affermazioni nel recente passato di Giulio Ciccone (2011), Giovanni Carboni (2012), Martin Marcellusi (2018) e Alessandro Verre (2019), tutti e quattro professionisti in attività. La corsa è organizzata dal Team Studio Moda e dal presidente della commissione regionale giudici di gara FCI Marche Emanuele Senzacqua, avvalendosi della collaborazione di Mauro Paponi e Attilio Marinucci con l’alto patrocinio del comune di Petritoli (assessorato allo sport). Una manifestazione che omaggia Fausto Balacco e Gabriele Paponi, due personaggi storici del ciclismo petritolese e si correrà anche in memoria di Zaccaria Senzacqua, Domenico Romanelli, Giovanni Leoni, il dott. Vico Massucci e Gino De Carolis, uno dei tanti promotori di questa manifestazione, scomparso pochi mesi fa. Con ritrovo alle 10:00 presso la Bocciofila sulla strada provinciale 66, la partenza alle 15:00 e l’arrivo previsto intorno alle 18:30 nel centro storico di Petritoli in piazza Leopardi, il percorso di 125 chilometri è interamente riconfermato considerando la spettacolarità e la validità delle edizioni passate: prima parte pianeggiante tra Valmir e Ortezzano (7 giri per complessivi 90 km) e una seconda più impegnativa con la salita di San Marziale da ripetere tre volte pronta a fare la differenza. Ad oggi sono 140 i corridori iscritti in rappresentanza di 25 formazioni provenienti da tutta Italia. Tra questi anche il vice campione Italiano juniores, l’umbro Edoardo Burani (Team Fortebraccio) e il marchigiano di Casette d’Ete Diego Bracalente (Scap Trodica di Morrovalle) che recentemente ha vestito anche la maglia azzurra in una prova della Coppa delle Nazioni UCI in Olanda e fresco vincitore del Trofeo Aglianico del Vulture in Basilicata. Il Trofeo Balacco Paponi rientra nel challenge regionale dedicato al Progetto Ciclismo Solidale 2022 insieme alla Lega del Filo D’Oro che racchiude tutte le gare juniores che vengono annualmente organizzate nella regione Marche.

FIUMINATA – Archiviato da pochi giorni lo svolgimento della gara allievi Recanati – Pieve Torina, il sodalizio Recanati Marinelli Cantarini ha iniziato a grandi passi a programmare il successivo impegno organizzativo a Fiuminata, teatro lunedì 15 agosto del Trofeo Sirio Castellucci-Gara Alta Valle del Potenza abbinato al Memorial Arnaldo Lebboroni, Giovanni Grelloni e Mario Marinelli. Il clichè di questa gara, onorata annualmente dai migliori allievi delle Marche e delle altre regioni d’Italia, è il medesimo delle passate edizioni: 16 giri di un anello urbano ed extra-urbano per uno sviluppo complessivo di 79,4 chilometri. La gara prevede il ritrovo dei partecipanti alle 10:00 in Piazza Giacomo Leopardi, la partenza alle 15:30 e l’arrivo previsto intorno alle 18:00 circa in Via Matteotti.

BAIE COMEAU (CANADA) – Dopo aver messo in bacheca e certificato la vittoria nella Coppa del Mondo di paraciclismo, è d’oro la medaglia sul collo di Giorgio Farroni che ha conquistato nella cronometro dei Mondiali (per la quarta volta in carriera) che sono in corso di svolgimento a Baie Comeau in Canada. Vincendo la gara T1 sui 18,9 chilometri col tempo di 37’31”, i diretti avversari per il primo posto sono stati gli stessi della gara di Coppa del Mondo: il canadese Nathan Clement (38’30”) e lo spagnolo Gonzalo Garcia Abella (39’50”). In gara anche il corregionale e compagno di squadra dell’Anthropos, Stefano Stacchiotti, che ha concluso l’esercizio contro il tempo iridato in dodicesima posizione (19’52”) nella categoria T2.

 

NO COMMENTS

condividi
Translate »
Exit mobile version