Home Altri sport Ciclismo FCI Marche – Gran Premio Capodarco, tre ore di diretta streaming su...

FCI Marche – Gran Premio Capodarco, tre ore di diretta streaming su L’Ora del Ciclismo e Tvrs

0

Capodarco (FM) – Lunedì 16 agosto torneranno ad accendersi i riflettori sul Gran Premio Capodarco (Comunità di Capodarco – Corsa per la Solidarietà) per dilettanti under 23 dopo la sosta forzata dello scorso anno per l’emergenza sanitaria del Covid-19 che ha bloccato tutti gli eventi sportivi a livello nazionale ed internazionale.

“Il 16 agosto saremo lì, a tifare, a gioire, ad ammirare i campioni. Lo faranno i bagnanti dalla spiaggia, lo faranno gli appassionati, lo faremo noi per tifare il nostro concittadino Riccardo Ciuccarelli, freschissimo vincitore del Gran Premio Sportivi di Poggiana” ha Alberto Scarfini, assessore allo sport di Fermo in occasione della presentazione ufficiale della corsa ospitata nella Sala dei Ritratti a Palazzo dei Priori nella città fermana.

Con responsabilità e buon senso, la voglia di ripartire è grande da parte degli organizzatori del Gruppo Ciclistico Capodarco (Gaetano Gazzoli, Simone Gazzoli e Adriano Spinozzi) anche se dovranno far fronte ad alcune limitazioni per la gestione del pubblico nella zona d’arrivo.

Lo spettacolo certamente non mancherà e sarà offerto dai 160 corridori in rappresentanza di 31 squadre, in un condensato di emozioni lungo il percorso di 180 chilometri (partenza ufficiosa alle 13:15 dal Monumento Fabio Casartelli, trasferimento ad andatura turistica e partenza agonistica “km zero” alle 13:30 da Vini Santa Liberata sulla strada statale 16) con l’ascesa verso l’abitato di Capodarco di Fermo da fare otto volte, compresa la doppia “arrampicata” verso il muro al 18% (“off limits” per i tifosi con profondo ed evidente rammarico degli organizzatori) che sarà il trampolino di lancio verso la vittoria sul traguardo di viale Indipendenza a Capodarco (arrivo previsto alle 17:45 circa).

Nonostante le restrizioni tese a garantire la sicurezza, nel rispetto delle disposizioni anti Covid-19, cui se ne farà carico lo staff di Feder Servizi Integrati, (dedito al controllo, alla sicurezza e allo stewarding degli eventi sportivi), nella persona di Federico Roganti, si guarda avanti alla 49°edizione “anche se dobbiamo fare una piccola rinuncia, ma la gara va fatta” ha puntualizzato Gaetano Gazzoli. “Il ciclismo vive sulle strade, ha bisogno del calore delle persone. Portiamo il nome della comunità sulle nostre maglie, è un onore e un peso. Nel mondo si parla ovunque di Capodarco. Ma è difficile gestire tutto questo, la Prefettura ci chiede cose che neppure capiamo, ma noi non ci tiriamo indietro perchè la gente ci dà fiducia. Come tradizione, prima dei campioni under 23, le nostre strade saranno animate dalle 8:00 del mattino dalla gara riservata agli amatori”.

“Dopo la sofferta interruzione lo scorso anno a causa della pandemia – ha commentato Lino Secchi, presidente del comitato regionale FCI Marche -, accogliamo con piacere il ritorno di questo grande evento del ciclismo mondiale under 23, riconosciuto dalla Regione Marche tra gli appuntamenti sportivi di maggior rilievo. Recentemente in Prefettura abbiamo fatto le dovute valutazioni sulla sicurezza. Il nodo è la presenza del pubblico negli ultimi 500 metri. Ma vedere Capodarco senza pubblico è impossibile. Attualmente il prefetto Filippi ha acconsentito a un numero molto esiguo di persone. Ma non ci siamo arresi e attendiamo a breve l’ok a un numero più elevato nel rispetto del green pass e dell’utilizzo delle mascherine. In qualità di presidente regionale ho spinto perché non tutto è uguale a questo mondo. Speriamo in notizie migliori, gli sponsor hanno bisogno di gente e la qualità dell’organizzazione di Gaetano Gazzoli, Simone Gazzoli e Adriano Spinozzi è una garanzia”.

Per non far mancare nulla a questa edizione della rinascita e della ripartenza, ci sarà una diretta streaming di tre ore (dalle 15:00 alle 18:15) grazie al service televisivo L’Ora del Ciclismo e all’emittente locale Tvrs.

Sono sei le maglie in palio ai migliori protagonisti di questa 49°edizione: rosa al vincitore, gialla al secondo classificato, arancione per il terzo classificato sul podio, a pois per il gran premio di montagna, bianca al miglior straniero nell’ordine di arrivo ed infine la maglia ciclamino dei traguardi volanti (quattro in palio al transito a Porto San Giorgio sul lungomare nei primi 50 chilometri).

Video https://www.youtube.com/watch?v=-t21k0hlaBg con le interviste agli ospiti della conferenza stampa a cura di Roberto Cicchinè all’interno della rubrica A Ruota Libera

Ecco la clip introduttiva di L’Ora del Ciclismo sulla diretta streaming https://www.youtube.com/watch?v=9p0M8BW8uB4

LE SQUADRE PARTECIPANTI AL 49°GRAN PREMIO CAPODARCO

Vino-Astana Motors (Kazakistan), Team Novo Nordisk Development (Stati Uniti), UC Monaco (Francia), AVC Aix En-Provence (Francia), Previley Coforma Atra Sport Lps (Spagna), Ljubljana Gusto Santic (Slovenia), VC Mendrisio (Svizzera), AR Monex Cycling Pro Team, Zalf Euromobil Desiree Fior, Team Colpack Ballan, Biesse Arvedi, General Store -Essegibi-F.Lli Curia, UC Trevigiani Campana Imballaggi GeoTex, Iseo Rime Carnovali, Viris Vigevano, Northwave – Siatek – Olmo, Gallina Ecotek Colosio, Cycling Team Friuli, MG K-Vis-Vpm, D’Amico UM Tools, Futura Team-Rosini, #Inemiliaromagna, Sissio Team, Team Gaiaplast Bibanese, Garlaschese, UC Pregnana-Team Scout, UC Pistoiese, Calzaturieri Montegranaro-Marini Silvano, Asd Cattoli Andrea e Team Falgiani Marco Pantani.

Previous articleUn otto interamente ligure trionfa alla Coupe de la Jeunesse. Sampierdarenesi e Murcarolo presenti anche ai Mondiali Junior
Next articlePompei (Deloitte): Cambiamento climatico, per i giovanissimi è la preoccupazione numero uno