Home Eventi Eventi

Festival Le Strade del Suono, a Palazzo Ducale Stefano Bruno in concerto

0
Stefano Bruno
Stefano Bruno

Genova- Sesto appuntamento per il Festival Le Strade del Suono con il segmento young. Martedì 4 ottobre alle 18.45 presso il Teatrino di Palazzo Ducale (ingresso 8 euro) sarà la volta di “Stefano Bruno in concerto”, uno dei più promettenti violoncellisti del panorama nazionale, classe 2000. Bruno è già vincitore di concorsi internazionali e nazionali come il David Popper International Competition in Ungheria e il Premio Crescendo 2020. In programma diversi capisaldi della letteratura violoncellistica novecentesca e contemporanea quali la Sonata di György Ligeti, i Sept Papillons di Kaija Saariaho e le Sacher Variations di Lutoslawsky, per concludere con un brano recente di Carlo Boccadoro. Informazioni e prenotazioni all’indirizzo [email protected]

BIOGRAFIA

Stefano Bruno

Nato nel 2000, inizia fin da piccolissimo lo studio del violoncello, vincendo da subito primi premi e primi premi assoluti in numerosi concorsi nazionali ed internazionali. Tra I più recenti l’VIII David Popper International Competition (Ungheria) e il Premio Crescendo 2020. Vince anche il TIM (Torneo Internazionale di Musica) – Trani; IV Concorso Musicale Internazionale “Terra degli imperiali”- Francavilla Fontana; XXV Concorso Internazionale per giovani Musicisti – Barletta; la 17th International Music Competition EUTERPE. Ha suonato in diverse formazioni cameristiche ed orchestrali riscuotendo ovunque consensi di critica e di pubblico.

Supera l’audizione per il progetto del Conservatorio di Foggia “Musica in auditorium” e si esibisce sia in trio che in quartetto nel concerto finale. Essendo stato selezionato per il progetto “Il solista e l’orchestra”, ha eseguito le Variazioni Rococò di Tchaikovsky con l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio “U. Giordano” di Foggia in occasione della XXII edizione della rassegna “Musica nelle Corti di Capitanata”. Gli viene assegnato il Premio Corti di Capitanata (Prima Edizione). Esegue lo stesso concerto per l’Associazione MusicArte di Barletta. Il 4 ottobre 2018 ha conseguito il diploma di violoncello presso il Conservatorio di Foggia, nella classe del Maestro Giuseppe Carabellese, con il massimo dei voti, lode e menzione. Ha studiato con i Giovanni Gnocchi, Paolo Bonomini e Francesco Dillon presso la Scuola di Musica di Fiesole, nuovamente con Giovanni Gnocchi presso l’Accademia Filarmonica di Bologna e con Giovanni Sollima presso l’Accademia Nazionale, laureandosi nel maggio 2022 con il massimo dei voti e lode. Attualmente è nella classe di Pieter Wispelwey presso il Conservatorium van Amsterdam.

Previous articleDeloitte continua a crescere in Italia
Next articleSuperEnalotto: a Sestri Levante (GE) centrato un “5”