Home Altri sport

FITET Sardegna: Campionati Regionali Giovanili di tennistavolo a Muravera

tennistavolo
La palestra Giovanni Cuccu di Muravera

FITET Sardegna: esiti dei Campionati Regionali Giovanili di tennistavolo disputati a Muravera.

REGIONALI GIOVANILI: IL MURAVERA TT VINCE DI PIU’ MA IL PREMIO GIOVANI VA AL TENNISTAVOLO SASSARI

Echi di giovani anime combattenti infrangono la rarefatta barriera del suono convogliata nella Palestra Giovanni Cuccu di Muravera. Nove società isolane decidono con gioia di mettere mano al volante per raggiungere la meta costiera dove la società organizzatrice Muravera TT, al pari dell’altra società locale, Muraverese, le attendono con impazienza per fondersi in un unico blocco fatto di ambizioni, conferme e ricerche di inedite o consolidate esperienze. La novità assoluta di questa edizione dei Campionati Sardi è che gli iscritti si possono cimentare nella propria categoria e in quella immediatamente successiva. Opzione che favorisce le doppiette personali, come quella d’ufficio intascata dall’atleta autoctona appartenente alla società presieduta da Luciano Saiu, Alessandra Stori, ritrovatasi unica partecipante nell’under 19 e nell’under 21 femminile. Eppure questa è un’apparente situazione di desertificazione atletica perché in viale Rinascita brulicano 57 iscritti e tra loro c’è chi agguanta coppie di scudetti con l’effige dei quattro mori dopo serie di gare assortite, come il padrone di casa Alessandro Costa, leader nell’under 19 e dell’under 21 maschile o Marialaura Mura del Tennistavolo Sassari che non trova ostacoli né nell’under 15, né nell’under 17 femminile. In definitiva ad accaparrarsi il maggior numero di titoli è proprio la squadra ospitante che raggiunge quota 6 grazie anche ai contributi di Emanuele Cuboni nell’under 17 maschile e di Claudia Melis nell’under 11 femminile. Il Tennistavolo Sassari porta in saccoccia anche l’intero podio dell’under 13 con in cima Federico Casula. Molto probabilmente questo en plein incide pesantemente nella classifica finale del premio in denaro riservato all’attività giovanile istituito dal comitato isolano della FITeT dove la società presieduta da Marcello Cilloco risulta al comando con appena un punto di scarto nei confronti del Muravera TT e ben 169 sul Torrellas Capoterra che in terra sarrabese conquista due primi posti nell’under 13 femminile grazie a Letizia Pusceddu e nell’under 15 maschile dominati da Zemgus Lai. Un successo infine anche per la Muraverese nell’under 11 maschile con Leonardo Concu.

La società che ha fatto gli onori di casa si compiace per come sono andate le cose: “Ormai queste manifestazioni non ci spaventano più – dice l’allenatrice del Muravera TT nonché tecnico della FITeT Sardegna Francesca Saiu – anche perché abbiamo consolidato un sistema di accoglienza e preparazione della palestra che ci ritroverà nuovamente in ballo anche domenica 26 maggio 2024 in occasione dei regionali di 3^ categoria”. Si esprime anche sull’andamento complessivo delle gare: “La competizione era importante perché tirava le somme della stagione – continua Saiu – e tutto sommato i pronostici della vigilia sono stati rispettati a parte qualche rara eccezione. È vero anche che a causa di assenze importanti ha assunto dei connotati diversi, però mi ha impressionato maggiormente ravvisare molta stanchezza e questo è preoccupante in vista degli imminenti campionati italiani di quarta, quinta e sesta categoria. A parte tutto, sia gli atleti, sia noi dirigenti abbiamo bisogno di staccare per un po’ dopo una stagione intensa ma ricca di risultati importanti”. Infine si congeda con un pensiero che non vuole essere una polemica: “Non mi sono trovata d’accordo con la regola della partecipazione a due categorie – conclude l’allenatrice sarrabese – benché la mia società ne abbia tratto benefici. E da tecnico regionale reputo che abbia poco senso e andrebbe rivista”.

Alle premiazioni è intervenuto il presidente FITeT Sardegna Simone Carrucciu che si è congratulato con i vincitori, la società organizzatrice e tutti gli altri partecipanti: “A Muravera ho trascorso delle piacevoli ore con atleti bravi tecnicamente ma anche molto svegli e simpatici sotto il profilo umano; di questi tempi è importantissimo creare una solida rete che vada oltre il mero atto agonistico. Il programma gare stagionale riserva ancora una serie di appuntamenti importanti ma per il Comitato non esiste la parola vacanza perché si sta già pensando a quello della prossima stagione e il tempo a disposizione va sfruttato a pieno”.

UNDER 11 FEMMINILE

Il futuro nascente del pongismo nostrano si traduce in dieci adesioni ma in cima a tutte risiede la ormai esperta Claudia Melis che incitata dal pubblico di casa mette in saccoccia il titolo regionale, dando lustro pure al Muravera TT che l’ha sostenuta in tutto il percorso stagionale dove ha riportato quattro successi su quattro prove in calendario. La sua ultima, ottima performance, priva di inciampi nella prima fase, le consente di accedere direttamente alle semifinali dove continua ad essere inflessibile, stavolta nei confronti della sua compagna di scuderia Francesca Giglio. Il suo irresistibile capitolo si chiude concedendo appena nove punti alla finalista del Santa Tecla Nulvi Maele Pisanu che in precedenza l’aveva spuntata alla bella su Elena Pili della Muraverese. Nel tabellone finale si ritrovano anche le due sorelle Rassu, Alessia e Arianna del Santa Tecla Nulvi.

UNDER 11 MASCHILE

Competono in tre ma Leonardo Concu della Muraverese non delude le aspettative imponendosi sugli esordienti Davide Ventimiglia (Muravera TT) e Mattia Carrus (Tennistavolo Sassari) che si merita la seconda piazza.

UNDER 13 FEMMINILE

L’avversaria da battere, tra altre nove partecipanti, sembra la beniamina di casa Anna Dessì (Muravera TT) anche se alle sue spalle scalpita Letizia Pusceddu del Torrellas Capoterra che però non aveva mai vinto nessuna prova. La piccola sarrabese, al contrario sempre vittoriosa, non ha problemi nel superare il girone a punteggio pieno, mentre la rivale deve fare i conti in casa sua perché la compagna Elisa Floris le procura subito un dispiacere; ma passa comunque il turno. Come del resto Claudia Melis (Muravera TT) che nel terzo girone sfrutta il fattore casa sgominando la testa di serie n. 3 Elena Kuznetsova (TT Guspini) arresasi ai quarti proprio a Letizia. La capoterrese si imbatte poi su Dessì in semifinale, battendola al quinto parziale dopo una avvincente sfida: i primi quattro set, infatti, si sono chiusi con uno scarto di due punti. Sulle ali dell’entusiasmo Letizia si ritrova l’amica-compagna Elisa in finale ma stavolta ingrana subito bene non lasciandole scampo con un perentorio 3-0. Floris in precedenza ha avuto ragione, soffrendo, di Melis che nel turno precedente aveva superato Alice Meloni (TT Guspini).

UNDER 13 MASCHILE

Scontro in famiglia annunciato con i quattro piccoli big del Tennistavolo Sassari che dominano i quattro gironi composti in tutto da quattordici partecipanti. Federico Casula, Nicola Cilloco, Edoardo Ian Eremita e Simone Demontis fanno la differenza nei quarti di finale, monopolizzando così le ultime tre gare da disputare. Federico Casula, però, non è testa di serie n. 1 a caso, visto che ha sempre vinto anche nelle tre prove del gran prix e si mantiene coerente, infliggendo prima un perentorio 3-0 a Demontis e poi in finale lasciando il primo parziale ad Eremita (vincitore 3-0 su Cilloco), prima di appropriarsi dei successivi tre.

Gli sconfitti dei quarti di finale sono Marco Dessì (Muraverese), Marco Orani (Tennistavolo Quartu), Jacopo Salaris e Gabriele Gaudino (Marcozzi).

UNDER 15 FEMMINILE

Il primo dei due scudettini intascati da Marialaura Mura (Tennistavolo Sassari) arriva nella sua categoria reale (aveva già collezionato due trionfi e un secondo posto) dove avanza verso il tabellone in maniera imperiosa. Negli altri due gironi, a dominare sono Anna Dessì (Muravera TT) e Alice Meloni (TT Guspini). La pongista turritana incespica in semifinale concedendo il primo parziale a Elena Kuznetsova (TT Guspini) poi si rimette in carreggiata vincendo 3-1. Nell’altro spareggio per l’accesso allo scontro che assegna il titolo, la villaputzese Dessì rifila un inequivocabile 3-0 ad Elisa Floris (Torrellas Capoterra). La finale si snoda con un percorso che inizialmente sembra premiare la pongista di casa, ma Mura sa come mutare le strategie vincendo tre set di fila. Nei quarti di finale Letizia Pusceddu (Torrellas) si era arresa al quinto a Kuznetsova, mentre Meloni aveva ceduto il passo ad Elisa Floris.

UNDER 15 MASCHILE

Un torneo nel torneo con ben 22 iscritti che sono stati distribuiti in sei gironi. In cima, tra coloro che godono dei favori del pronostico, si collocano il guspinese Luca Broccia e Zemgus Lai del Torrellas Capoterra che insieme si sono spartiti i primi posti dei precedenti gran prix. Stavolta Zemgus appare sin da subito avere una marcia in più e nelle quattro gare tra fase a gironi e tabellone non concede neppure un set agli avversari. Solo in finale opposto, guarda caso, a Broccia, ne concede soltanto uno, anche se per due volte ha bisogno dei vantaggi per imporre la sua leadership. Gli altri due semifinalisti sono stati Federico Casula e Nicola Cilloco (Tennistavolo Sassari) che ha costretto Broccia ad usufruire della quinta frazione. Tra i primi otto compaiono Marco Dessì (Muraverese), Edoardo Ian Eremita, Simone Demontis (Tennistavolo Sassari), Marco Orani (Tennistavolo Quartu).

UNDER 17 FEMMINILE

Appena quattro presenze che duellano all’italiana. Marialaura Mura (Tennistavolo Sassari), favorita anche qui per via di altri due podi più alti stagionali, bissa lo scettro regionale mettendo al tappeto nell’ordine Florentina Ureche (Quattro Mori), Elisa Aramu (Torrellas) e Sara Floris (Torrellas), l’unica ad averle strappato un parziale e a meritarsi anche la piazza d’onore davanti alla sua compagna Elisa.

UNDER 17 MASCHILE

Troppo distante in classifica il lanuseino Emanuele Cuboni in forza al Muravera TT per temere qualche colpo a sorpresa da parte di chi lo insegue a fatica. Arrivato al dunque infatti si libera facilmente ai quarti di Varis Lai (Torrellas) e successivamente del fratello Zemgus. In finale incrocia Manuel Broccia (TT Guspini) che in semi aveva abbattuto le resistenze del fratello Luca; per l’occasione l’ogliastrino cede il primo set della giornata, ma è comunque un trionfo. Più indietro si fanno notare Mattia Mazzola, Samuele Sotgiu (Marcozzi), Christian Liscia (TT Guspini).

UNDER 19 E 21 FEMMINILE

Non si gioca: l’unica iscritta, in entrambe le competizioni, risulta Alessandra Stori (Muravera TT).

UNDER 19 MASCHILE

Il ligure Alessandro Costa (Muravera TT) dimostra sul campo di essere il leader incontrastato della categoria. Tra i sette avversari che partecipano alla tenzone, i più insidiosi si rivelano i due amici lanuseini Elia Licciardi (Tennistavolo Sassari), sgominato in quattro set nella finalissima e il suo compagno di scuderia Emanuele Cuboni, soppresso nell’impegno precedente. Entusiasmante l’altra semifinale con Licciardi che si impone al fotofinish su Manuel Broccia (TT Guspini).

UNDER 21 MASCHILE

Nel girone unico formato da cinque avversari, Alessandro Costa (Muravera TT) si ripete terminandolo a punteggio pieno e con un solo set di passivo, strappatogli da Elia Licciardi (Tennistavolo Sassari) che ha chiuso al secondo posto davanti a Dzintars Lai (Torrellas Capoterra), Alexander Evans (Tennistavolo Sassari), Federico Cuccu (Muraverese).

condividi
Translate »
Exit mobile version