Home Altro Varie

Fondazione Friends of Genoa annuncia il restauro de “Ultima Cena” nella chiesa di San Siro a Genova

Fondazione Friends of Genoa
Restauro Ultima Cena di Orazio de Ferrari -Dipinto Olio su Tela

Genova – La Fondazione Friends of Genoa è lieta di annunciare, in collaborazione con Fondazione Compagnia di San Paolo, il completamento del secondo progetto di restauro: il maestoso dipinto “L’Ultima Cena” di Orazio De Ferrari, custodito nella Chiesa di San Siro a Genova.

La Fondazione Friends of Genoa, nata nel 2022, grazie al sostegno di Aon, azienda leader mondiale nei servizi professionali, ha come mission principale il rilancio della città di Genova attraverso attività di valorizzazione e promozione del suo ricco patrimonio artistico e monumentale, l’organizzazione di eventi culturali e attività rivolte ai giovani studenti.

Il dipinto restaurato, con oltre 4 metri e mezzo d’altezza e quasi 9 metri di base, è un capolavoro del naturalismo genovese della prima metà del Seicento. Orazio De Ferrari si era già cimentato nel 1641 in un analogo Cenacolo destinato al convento genovese di Santa Maria del Monte, ma la versione restaurata presentata oggi, risulta più grandiosa e meglio articolata nella disposizione delle figure e nell’imponente architettura di sfondo. Il dipinto, destinato originariamente all’oratorio di Santa Maria degli Angeli nel 1647, è stato successivamente trasferito nella sacrestia della basilica di San Siro nel 1811, quando l’oratorio fu soppresso.

Il restauro, realizzato in sei mesi, è stato eseguito presso il laboratorio Nino Silvestri Restauri a Genova. Grazie al lavoro di sei operai specializzati, il dipinto è stato staccato dalla parete della sacrestia, avvolto su un grande rullo, trasportato in laboratorio e srotolato poi su un grande piano di lavoro per ispezionarne il supporto e pianificare l’intervento di consolidamento. Durante questa fase, grazie all’utilizzo di un adesivo a caldo è stato possibile recuperare le parti della tela di rifodero staccate dal supporto originale.

Il processo di restauro ha coinvolto anche la pulitura graduale della superficie pittorica, asportando gli strati di particellato organico e ripristinando la trasparenza della vernice protettiva. Le lacune di piccola e media entità sono state stuccate e reintegrate per armonizzarle con le parti originali circostanti, mentre quelle più estese sono state integrate direttamente sulla tela. Nella fase finale del restauro è stata applicata una verniciatura protettiva.

Per celebrare lo straordinario risultato di questo intervento di restauro, che ha riportato l’opera al suo antico splendore, la Fondazione Friends of Genoa ha organizzato un concerto di Natale in programma venerdì 15 dicembre alle ore 18.30. L’evento vedrà la partecipazione del Coro delle Voci Bianche del Teatro Carlo Felice di Genova, diretto dal Maestro Gino Tanasini, accompagnato al pianoforte dal Maestro Enrico Grillotti, e con la partecipazione straordinaria del soprano genovese Sara Cappellini Maggiore, accompagnata all’organo da Daniele Ferrari.

L’evento sarà un’occasione unica per la comunità genovese di celebrare insieme la bellezza dell’arte che caratterizza la Superba. Fondazione Friends of Genoa si impegna costantemente a preservare il ricco patrimonio culturale della città per le generazioni future.