Home Sport acquatici Pesca Sportiva Garbolino FIMA Chiavari al vertice assoluto del Surf Casting Interprovinciale

Garbolino FIMA Chiavari al vertice assoluto del Surf Casting Interprovinciale

0
Garbolino FIMA Chiavari
Francesco Zama e Filippo Montepagano

Chiavari – La Garbolino FIMA Chiavari svetta in testa alla classifica di Società nella prima e seconda prova del Campionato Interprovinciale di Surf Casting, che raccoglie gli atleti tesserati con le società della provincia di Genova e La Spezia. Ma non basta, nella classifica individuale generale dopo la seconda prova il team Garbolino FIMA piazza sul podio assoluto Francesco Zama e al secondo posto Filippo Montepagano. A dimostrazione che le spiagge di Riva Trigoso e di Cavi di Lavagna non hanno segreti per gli Atleti chiavaresi, e lo hanno dimostrato imponendosi nelle prestazioni individuali e x Società. Un ottima presentazione agli occhi del nuovo sponsor tecnico GARBOLINO che dopo le acque interne, dal 2022 acquisirà anche il settore mare coprendo tutte le specialità che FIMA mette in campo con la sua ricca rosa di atleti.
Di seguito i due distinti articoli per ogni prova:

1° prova Interprovinciale SurfCasting – 12/02/2022:
GARBOLINO/FIMA CHIAVARI STRAVINCE LA PRIMA PROVA
Dominatori incontrastati: Turletti, Zama e Montepagano

Nuovo target per il Campionato Provinciale di Genova, nella specialità Surf Casting, trasformato dalla Federazione Regionale FIPSAS in Campionato inter-Provinciale Genova-La Spezia, per rimediare, in termini di qualità tecnica e di numero partecipanti, alla “diaspora” di un folto numero di garisti genovesi della Soc Unione Sport.Quarto, verso lidi savonesi. Tale esodo sportivo, aveva lasciato il panorama sportivo genovese, a sole due Società partecipanti, con meno di 25 atleti partecipanti al Campionato. Si è giustamente, pensato di unire le due realtà di La Spezia e Genova, per dare valore sportivo, numericamente valido ai due Campionati, individuale e per Società con 50 partecipanti, per 6 Società in competizione.
Si è partiti, con la prima prova, nella serata del 12 febbraio, sugli arenili di Riva Trigoso. 48 i pescatori schierati, in una serata fredda, con mare lungo e pesci poco propensi a collaborare ai tentativi degli agonisti intirizziti. Al termine delle quattro ore di gara, 159 sono risultate le catture valide, misurate e rilasciate (vive) in mare, come il regolamento “catch&release” adottato da Fipsas, richiede.
E la parte dei leoni, l’hanno recitato i giovani portacolori della Società di Chiavari con 3 atleti sui tre gradini del podio: Ermanno Turletti vincitore assoluto della prova, con 19 prede, al secondo posto Francesco Zama 14 catture e terzo Filippo Montepagano con 8, tutti e tre primi nei rispettivi settori, di dieci agonisti ciascuno. Completata la mirabile dimostrazione di eccellenza tecnica, di forza fisica e di spirito agonistico, della Garbolino/FI.Ma Chiavari con i terzi posti di settore del monegliese Andrea Prato (tornato alle competizioni dopo un triennio sabatico), del “papà” Turletti, Dario e l’immarcescibile “Over 70” Vince Lo Nero, per il quale il tempo non passa.
Da sottolineare anche i quarti posti di Giovanni Puzzonia, altro ritorno in competizione, dopo un paio di anni di sosta, e il nuovo innesto in casa Fi.Ma, Matteo D’Eugenio.

Tutti questi risultati, hanno portato al primo posto, anche nella classifica per Società, la squadra Chiavarese della Garbolino; con 6 penalità su 4 atleti, seguita da due gloriose società spezzine: Surf Casting SP (10 penalità) e Golfo dei Poeti con 15 penalità. Società che negli ultimi 30 anni, sempre hanno “battagliato” in ambito sportivo Regionale e Nazionale, sia nelle acque salate che in quelle dolci, con la Fi.Ma, annoverando nelle proprie file Campioni Italiani e Atleti di Nazionali Italiane.

Quindi modalità e contesto nuovi nel campionato Provinciale, ma spirito e qualità vecchia, per gli agonisti del Presidente Umberto Righi. Se c’era qualche apprensione, dopo alcuni movimenti di “pesca-mercato” ,anche,in casa Chiavarese ( si è salutato il binomio Max/Simone Del Corso, approdati ad una importante squadra Toscana in ambito nazionale), la prima gara ha dissipato le nuvole leggere, riportando un sole splendente e bene augurante per il futuro agonistico, del Team del lungo Entella, che dal 2022 vedrà anche il nuovo sponsor tecnico GARBOLINO, ampliando a tutta la rosa di atleti FIMA il marchio francese e l’utilizzo dei materiali da sempre il top del mercato.

2° Prova Interprovinciale SurfCasting – 26/02/2022:
GARBOLINO/FIMA CHIAVARI SEMPRE PIU’ AL VERTICE
I Dominatori: Primi – Zama e Longinotti; secondi – Montepagano e Puzzonia; terzo Lo Nero.

Seconda prova del Campionato Interprovinciale di Surf Casting 2022, la sera del 26 febbraio sui Campi gara di Lavagna e seconda prestazione da incorniciare per gli agonisti della Garbolino/FIMA sulle spiaggie di “casa” , in una serata serena e stellata, con temperatura in discesa ed un vento sostenuto da nord, a partire dalla metà gara verso le ore 20 sino al termine alle 22.
Condizioni buone, tutto sommato, che hanno portato buone catture a tutti i 48 agonisti, schieratisotto la passeggiata di Lavagna, in zona Stazione FS. Sono state 274 le catture, soprattutto sugarelli, ma anche mormore e pagelli “code rosse” che hanno reso avvincente la competizione, con classifiche che si sono delineate nell’ultima ora di prova, quando le catture si sono susseguite numerose.
Con due primi di settore, due secondi ed un terzo ben 4 agonisti della Garbolino/FIMa Chiavari figurano dal 3 al 6 posto nella classifica assoluta di questa seconda prova.
I due primi sono stati conseguiti da Francesco Zama con 15 catture, una garanzia di successo per capacità tecnico-tattiche e da un ritrovato Marco Longinotti, autore di una prova strepitosa con 16 catture, tornato a valori di eccellenza agonistica che lo avevano portato a vincere Titoli Provinciali, alcuni anni orsono.
Seconda piazza nei rispettivi settori per Filippo Montepagano, autore di una lotta “fratricida” in famiglia, dietro allo scatenato Marco Longinotti, e per un altro “redivivo” Giovanni Puzzonia, tornato dopo due anni di sosta forzata, a competere ad alto livello. Terzo piazzamento in settore, per Dario Turletti e da rimarcare anche la quinta piazza in un settore logisticamente difficile (sul fondo erano presenti molti “agguanti”, che hanno fatto strage di lenze) e poco pescoso, per Antonio Lo Nero.
Consolidata quindi, dopo due prove sulle quattro totali, la classifica individuale di Francesco Zama, che risulta il primo assoluto nella classifica parziale generale, unico con due penalità davanti a Filippo Montepagano, secondo. Mentre Giovanni Puzzonia e Dario Turletti si sono assestati rispettivamente sul settimo ed ottavo gradino assoluto della generale; nei primi quindici atleti figurano pure, altri portacolori del sodalizio Chiavarese: 12esimo Andrea Prato, 14esimo Ermanno Turletti (vincitore assoluto della prima prova di Riva Tr. e autore di una prova sfortunata nella seconda) e 15esimo Marco Longinotti. Sette atleti nei primi quindici, stanno a dimostrare una grande forza del Team del Presidente Umberto Righi, in un contesto agonistico di grande qualità, quale si sta rivelando quello spezzino, nel quale sono presenti ex Campioni Nazionali e componenti di squadre Nazionali.
La classifica per Società, vede al primo posto la Garbolino/FiMa Chiavari con 21 penalità, davanti alla Golfo dei Poeti SP (25 pen) e la Surf Casting La Spezia (29 pen); classifica comunque aperta e che preannuncia una competizione serrata nelle prossime due prove, nel mese di marzo, che per adesso ha sancito con evidenza, che il gruppo del CT Paolo Mosto (responsabile Mare FIMA) ha varie frecce nella faretra, per centrare l’obbiettivo di vincere la classifica finale e così accedere alla Eccellenza Nord, che nel caso di risultato positivo, farebbe entare la Garbolino/FIMA Chiavari nella ristretta cerchia delle formazioni che si giocheranno il titolo Italiano assoluto.
Paolo Mosto