Home Altri sport Ciclismo GF Terme di Castrocaro: percorsi off road praticabili anche se piove

GF Terme di Castrocaro: percorsi off road praticabili anche se piove

0

 


Alla GF Terme di Castrocaro cicloturisti e biker pedaleranno immersi nella natura della Romagna Toscana. [ph Roberto Alvisi/Play Full]

Mancano solo pochi giorni al lungo weekend del 1° Maggio che culminerà, domenica prossima, con l’ottava edizione della granfondo cicloturistica non competitiva Terme di Castrocaro.

La manifestazione, organizzata dall‘ASD Romagna Sprint con la collaborazione tecnica dellaCastrocaro Bike ACD, sarà il secondo appuntamento del calendario Romagna Sprint 2015 e valida per il Criterium Individuale Nazionale UISP. Cornice di partenza e arrivo sarà il Parco delle Terme di Castrocaro e in particolare l’area della Silvanella, adiacente al Padiglione delle Feste, che ospiterà anche il pasta party e le premiazioni.

La partenza alla francese avverrà dalle 7:00 alle 9:00 sia per i cicloturisti che per gli escursionistiche con la loro mountainbike vorranno cimentarsi sui due percorsi off road.

Fino a giovedì 30 aprile sarà possibile iscriversi alla GF Terme di Castrocaro e abbonarsi al calendario Romagna Sprint on line tramite il portale MySDAM.

Dopo tale scadenza sarà possibile perfezionare le iscrizioni ritardatarie e gli ultimi abbonamenti, nonché ritirare la tessera Optipass Card per chi non ne fosse già in possesso, solo presso l’ufficio delconsorzio turistico Castrum Caridalle 10:00 di sabato 2 maggio alle 7:00 di domenica mattina. Si ricorda che chi avesse smarrito la Optipass Card può richiedere la stampa di un duplicato al costo di 5,00 euro.

Confermati i tre percorsi cicloturistici di 132, 107 e 46 chilometri con l’ormai consolidato e ricco menu: Muraglione, Tre Faggi, Braccina, Passo delle Forche e Colle Centoforche.

Radicalmente rinnovati, invece, rispetto a quanto inizialmente previsto, i due tracciati riservati ai biker. La ragione principale di questo stravolgimento è la volontà dell’organizzazione di renderli sicuri e praticabili anche in caso di pioggia. A tal fine si sviluppano prevalentemente su strada bianca fatto salvo il tratto di entrata e uscita da Castrocaro, che è su asfalto, e la parte in quota che si dipana invece su single track.

Da Castrocaro Terme si salirà fino a Monte Colombo, dove sarà collocato il ristoro condiviso con il percorso corto stradale. Si passerà davanti alla famosa casa che fu di Giuseppe Garibaldi, uno dei tanti rifugi che l’eroe dei due mondi abitò durante la sua lunga fuga seguita alla resa di Roma alle truppe di Napoleone nel 1849. Giunti in cima si passerà accanto a un suggestivo laghetto dall’aspetto quasi alpino. In pratica si girerà intorno a Monte Colombo, pedalando per circa 37 chilometri e superando un dislivello in salita di 700 metri con vista su bellissimi panorami. Per i più tranquilli c’è la variante da 25 chilometri, che prevede il giro di boa prima del ristoro.

Da tener presente la variabile costituita da frane e smottamenti, che potrebbero indurre variazioni dell’ultimo momento.

I percorsi off road sono opera della Castrocaro Bike ACD che, in seguito alla formazione di alcuneguide AMI Bike al suo interno, ha in programma l’organizzazione di corsi di mountainbike per i più piccoli ma anche la realizzazione di escursioni guidate per i turisti.

Previous articleATP MONACO
Next articleConsiglio comunale di Genova: seduta sospesa per mancanza del numero legale