Home Altri sport Motori

Gianluca Tosi torna al Casentino: in cerca di un nuovo podio

Gianluca Tosi
Gianluca Tosi in azione (foto AmicoRally)

E’ pronto ad una nuova performance, Gianluca Tosi, che questo fine settimana sarà al via del 44. Rally internazionale del Casentino, a Bibbiena, in provincia di Arezzo.

Il pilota reggiano di Carpineti, insieme al suo fido copilota Alessandro Del Barba sulla Skoda Fabia R5 evo della Delta Rally, è carico e motivato ad affrontare la difficile gara aretina, dopo aver ottenuto la terza posizione assoluta al rally internazionale del Taro, disputato lo scorso maggio, con il quale si è rilanciato con forza in classifica della serie IRC, al terzo posto con il quarto dietro di un solo punto.

La seconda prova della serie IRC, in provincia di Parma, è stata infatti la gara del riscatto da un avvio non felice all’Elba lo scorso aprile ed adesso che Tosi e Del Barba sono saliti sul podio, di certo non hanno intenzione di scenderci.

In più, c’è il classico “conto in sospeso”, con la competizione aretina, che nel recente passato non ha mai regalato emozioni forti, con tre ritiri nelle ultime cinque partecipazioni e due quinti posti.

La coppia è pronta ora a dare continuità al momento positivo con questo “Casentino” che promette scintille, avendo una classifica non certo al sicuro da sorprese, peraltro aprendo poi la strada alla gara finale della serie in settembre.

Gianluca Tosi: “Al Rally del Taro credo che abbiamo fatto vedere il nostro vero volto, con una gara decisa per quanto fossero le difficoltà date dal meteo. Subito dopo la gara parmense abbiamo messo la testa al “Casentino”, ci rimbocchiamo le maniche e via andare, non si molla, vogliamo dare continuità alle prestazioni e alle sensazioni percepire con la Fabia. DI sicuro anche gli avversari partiranno per fare bene, non concederanno nulla, ma neppure noi a loro. Ci sarà poi da prestare attenzione al sicuro caldo, un avversario in più anzi, un vero e proprio “nemico” per tutti e poi, occhio alla sfida finale di Talla, trenta chilometri di prova, dove spesso in molti ci hanno lasciato la gara”.

Venerdì 12 luglio dalle ore 19,00, via alle sfide con due passaggi sulla prova di “Rosina” (7,48 Km), in programma alle ore 19:34 e 22:31, intervallati da una sessione di parco assistenza. L’arrivo della prima tappa è previsto alle 22:59 a Bibbiena, in Piazzale Resistenza. L’indomani, sabato 13 luglio, i primi chilometri ad essere affrontati saranno gli undici e mezzo di “Caiano” (ore 12:12) poi, alle 12:46 l’appuntamento con la fotocellula sarà su “Barbiano” (7,400 Km), tratto che manderà in archivio la fase centrale di gara lasciando nuovamente la scena ad una nuova sessione di parco assistenza, preceduta da trentacinque minuti di riordino, in località Porrena. Una fase determinante per gli equilibri della classifica, quella dedicata alle operazioni tecniche, poiché il tratto successivo – quello di “Crocina” – sarà di 22,800 Km, con il primo equipaggio che vedrà il semaforo verde alle ore 15:23. I tratti successivi, il sesto ed il settimo, saranno rispettivamente ambientati sull’asfalto di Caiano (ore 16:52) e Barbiano (ore 17:26). Intensi, gli impegni del pomeriggio, con le vetture che saranno successivamente poste al centro dell’attenzione degli appassionati nei quaranta minuti di riordino di Soci (dalle ore 18:06) e nei trenta minuti di parco assistenza, sempre nella zona industriale La Ferrantina (ore 18:52). Il gran finale sarà sui 29,450 Km di Talla, la celebre prova speciale che chiuderà il confronto e che lascerà, in chiusura, la scena alla cerimonia di premiazione dell’arrivo, previsto a Bibbiena dalle ore 21:41.