Home Altro Varie Gli Scout e la città di Varazze hanno ricordato l’Ing. Carlo Nocelli

Gli Scout e la città di Varazze hanno ricordato l’Ing. Carlo Nocelli

0
Carlo Nocelli

Passano gli anni, ma le persone che hanno lasciato dietro di sé esempi di vita e di impegno sociale, restano come pietre miliari del nostro cammino. E’ il caso dell’Ing. Carlo Nocelli, professore di matematica e di disegno e insigne educatore di tanti giovani nell’ambito dello Scoutismo di Varazze (ma poi con risvolti positivi anche a Celle Ligure,).

Un uomo tutto di un pezzo, insegnante al Collegio Civico don Bosco di Varazze, dove viveva con la sua proverbiale modestia, ma ricco di quei valori che hanno forgiato centinaia di ragazze/i, a partire dall’immediato dopoguerra, quando i primi Scout, da lui organizzati, ancora con le macerie ai lati delle strade per l’ultimo bombardamento aereo, portarono un vento di rinascita e di ottimismo in una città prostrata dalla guerra. L’opera dell’Ing, Nocelli non è stata dimenticata, abbiamo detto e, anzi, si è rafforzata con le nuove generazioni che he hanno preso il testimone e che ogni anno lo ricordano con una commovente e significativa giornata a lui interamente dedicata.

Domenica 23 gennaio 2022, dopo una S. Messa celebrata nella Collegiata di S. Ambrogio, la grande famiglia AGESCI si è riunita attorno alla tomba del suo fondatore, grandi e piccoli, testimoni di ieri e promesse (castorini) di oggi, in un caldo e simbolico abbraccio al loro “papà”.

Interventi rievocativi sono stati portati da Mario Traversi, ex allievo e buon conoscitore dell’Ingegnere (che fu anche co-fondatore dell’Associazione U Campanin Russu), seguito dal Capo Scout Agesci Varazze Alberto Pierri, che ne ha sottolineato la felice continuazione del Gruppo Scoutistico e posto un mazzo di fiori sulla tomba costruita dagli stessi Scout nel 1971, anno della sua morte.

Piero Spotorno, uno dei primi che rispose all’appello dell’Ing. Carlo Nocelli (seguito poi dal fratello Luigi), ha ricordato la nascita del gruppo e alcuni nomi storici degli Scout di allora (Fagnani, Bocchiola, Craviotto, Marcato, Candela, Giordano Gavarone, Furlotti …), le prime importanti tappe, i sacrifici e il progressivo successo, mentre Nazzarino Bubbici ha letto il brano di una lettera scritta dallo stesso Nocelli ai primi scout.

Oltre ai locali rappresentanti degli Scout di ieri e di oggi, erano pure presenti il Consigliere Comunale e Capo Gruppo di Maggioranza Andrea Gandolfo, l’Ing. Angelo Gandolfo (dirigente Scout), il Dott. Alfredo Gandolfo, Giuseppe Ghigliazza, la giornalista Paola Gavarone, il cui padre è stato cofondatore del Riparto Scout di Celle Ligure e Gianantonio Cavanna, coordinatore della manifestazione e instancabile Dirigente del Gruppo Adulti Scout di Varazze.

Un ricordo particolare è stato rivolto alla signora Villa Mirella Giordano, madrina di battesimo dell’AGESCI Varazze.

Il Presidente Piero Spotorno e il cameraman Giuseppe Bruzzone di Televarazze, hanno ripreso l’intera giornata dedicata al ricordo dell’Ing. Carlo Nocelli, per essere poi trasmessa sulla locale emittente, consentendo così a quanti non hanno potuto intervenire personalmente di vivere i momenti salienti della cerimonia commemorativa.

Fonte: Gruppo Adulti Scout di Varazze

www.ponentevarazzino.com

NO COMMENTS

condividi
Translate »
Exit mobile version