Come i giochi di carte si sono diffusi nel mondo online Stampa
Scritto da Sevenpress   
Giovedì 22 Ottobre 2020 15:04

Oggi grazie alla possibilità che il web ha dato al mondo intero di accedere 24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni all’anno ai casinò online, chiunque può affacciarsi al mondo delle scommesse online incentrate sulle carte da gioco ed in particolare ad uno dei giochi più praticati ovvero quello del Blackjack.

Attualmente sono presenti diverse piattaforme che presentano varie offerte di benvenuto, che permettono di puntare e scommettere con un budget davvero basso, si parte anche da 0,50 cent di euro. Perchè il Blackjack si sia diffuso è davvero di facile comprensione. La semplicità delle regole. Infatti, nello specifico: le carte da 2 a 9 hanno valore nominale, mentre le carte con figure valgono sempre dieci punti. Ogni giocatore ha con se 2 carte, la persona che ha in mano un asso e qualsiasi altra carta abbia valore 10, risulterà vincitore in quanto ha raggiunto quello che viene definito per l’appunto punteggio di “Blackjack”.

a

Cenni storici del gioco delle carte

 

In Europa, già nel 1200 abbiamo varie testimonianze, in Inghilterra, della presenza delle carte da gioco grazie a regolamenti ed istruzioni impartite su come si debba giocare e messe per iscritto in veri e propri manuali diffusi fra la popolazione. Tuttavia la storia e l’evoluzione del gioco delle carte appare alquanto complessa e di difficile interpretazione in quanto ogni Paese, partendo da una base comune, ha poi personalizzato le carte a proprio interesse e piacimento, riflettendo le tradizioni locali dei popoli che vivevano in quei specifici territori. Tant’è che durante il periodo medievale, in Italia, vennero stabiliti quattro tipologie di semi differenti di carte che rispecchiavano probabilmente le differenti classi sociali: Coppe=Religiosi; Spade=Nobili; Denari=Mercanti; Bastoni=Contadini.

 

Facendo un passo indietro nella storia, è possibile individuare prima dell’anno 1000 d.c., intorno all’800, nel continente asiatico, e più in particolare in Cina possiamo individuare quelli che oggi consideriamo come giochi di carte. In particolare gli storici e studiosi di questo settore affermano che questi siano derivati dai tasselli del domino, meglio conosciuto in Cina come il gioco del “Mahjog” che funge da quello che potremmo definire anello mancante con i giochi di carte. Quello che però sappiamo con certezza è che dall’Asia essi arrivarono in quei territori in cui il dominio arabo era presente e ben radicato, come ad esempio nella parte dell’Africa del nord. Ed è proprio quì che storicamente viene fatta risalire l’origine dell’idea dei semi delle carte: denari, coppe, spade e bastoni.

ac

 

Da quanto esposto in precedenza, è possibile comprendere il perché oggi tutti amino il gioco di carte del Blackjack. Esso risulta innanzitutto molto semplice di comprensione, è accessibile in quanto richiede un budget davvero basso per iniziare a giocarci ed è infine molto coinvolgente e divertente ide e ciò aumenta l’entusiasmo del giocatore. Non dobbiamo ovviamente dimenticn quanto le mani sono molto rapiare l’importanza di giocare responsabilmente e puntare solo il capitale che siamo disposti a perdere senza intaccare oltremodo le nostre finanze personale. Ricordiamo che il gioco d’azzardo è un gioco, e tale deve restare.