Home Sport combattimento Pugilato

I Campionati Mondiali di scacchipugilato dei records

Scacchipugilato
Niccolò Tiraboschi - Medaglia d'Oro Scacchipugilato (FISP)

Il 29 ottobre 2023 a Riccione si svolgeva la cerimonia di apertura dei quinti Campionati Mondiali WCBO di scacchipugilato. Un’edizione che ha segnato molti record: partendo dal fatto che è stata la prima volta che questa competizione si è svolta fuori dall’Asia, quindi la prima volta in Europa e in Italia.

Organizzati dalla Federazione Italiana Scacchipugilato ed evento targato Sport Valley Regione Emilia-Romagna, a questi campionati si è registrato il record del numero di atleti partecipanti, record di nazioni partecipanti, la prima volta che in una manifestazione di scacchipugilato erano rappresentati tutti e cinque i continenti. Record anche nel numero di combattimenti svolti, di ore di diretta streaming, del numero di discipline presenti ai mondiali (oltre al chessboxing si sono svolti i mondiali
anche di chessboxing-fit e, per la prima volta, di chessboxing Light), record nel numero di spettatori che hanno visto la diretta streaming, di utenti che hanno seguito i mondiali sui social, record di copertura dei mezzi d’informazione, sia in Italia sia all’estero, per un evento di scacchipugilato WCBO.

Una diretta in lingua francese su Twitch, sul canale dello streaming francese Sardoche, ha superato gli 87.000 spettatori, ai quali c’erano poi da aggiungersi gli spettatori della diretta YouTube in lingua inglese
o lingua italiana.

Per la nazionale italiana, guidata dal CT Fernando Frattesi, è stata un’edizione record: per la prima volta si è conquistato una medaglia d’oro nel chessboxing (tradizionale) col bergamasco Nicolò Tiraboschi
che ha vinto la categoria sotto i 65 chilogrammi vincendo tre incontri in cinque giorni. Nel chessboxing tradizionale, l’Italia ai mondiali precedenti aveva vinto massimo (in tre edizioni su quattro) una medaglia:
questa volta sono state tre, all’oro di Tiraboschi si è aggiunto l’argento di Sergio Leveque (di Senigallia) con all’angolo il maestro Gianni Burli di Spoleto e il bronzo di Marco Muccini (di Sant’Arcangelo di Romagna) che, sebben infortunato, ha deciso all’ultimo di gareggiare lo stesso.

La squadra azzurra aggiunge medaglie anche dal chessboxing-fit e chessboxing Light con Riccardo Bertin (argento, Light U60) e Emma Frattesi (bronzo, Fit Junior Femminile).

Un mese fa, alla cerimonia di apertura, sono intervenuti, oltre al presidente del Comitato Organizzatore e della FISP, Volfango Rizzi, il Presidente WCBO Montu Das, la Vice-Presidente del Panathlon International Orietta Maggi, il Vicepresidente Vicario della Federazione Scacchistica Italiana Lorenzo
Antonelli, il Delegato Provinciale del CONI Rodolfo Zavatta e il Presidente di Promhotels Riccione Cesare Ciavatta. Nel piazzale antistante al Palazzo del Turismo vi fu la sfilata delle delegazione e lo spettacolo di danza tradizionale romagnola della Rimini Dance Company. Così si aprirono i Campionati Mondiali dei record, con Riccione 2023 che segna anche degli standard di qualità che segneranno quello che verrà fatto nelle edizioni future di questi Campionati WCBO