Home Altri sport Motori

I Fabris dominano, con Bolza Corse, a Varano

bolza corse
I Fabris al parco chiuso (Foto Claudio Signori)

Adria (RO) – Largo alle piccole in quel dell’Autodromo Riccardo Paletti, a Varano de’ Melegari, per il terzultimo appuntamento stagionale con la FX Italian Series.

Tre erano le vetture portate sul campo da Bolza Corse ma a mostrare i muscoli, questa volta, ci ha pensato la famiglia Fabris, autentica ed incontrastata mattatrice della classe RS Trophy.

La famiglia di Cittadella apriva le danze dalla pole position di categoria, seconda casella in griglia di ATCC di terza divisione, grazie ad un’ottima prestazione di Pietro che, per il via di gara 1, lasciava il volante della Renault Clio Cup 4 polesana ad un papà Ivan in grande forma.

Vittoria sul filo di lana, soltanto cinque decimi al primo inseguitore, ed un ottimo secondo gradino del podio assoluto in ATCC, terza divisione, al termine della prima sfida del Sabato.

Alla Domenica tornava protagonista il più giovane di casa Fabris ma il risultato non cambiava, la trazione anteriore transalpina del team di Adria si confermava la vettura da battere, nuovamente sul gradino più alto in RS Trophy ed ancora seconda nella generale di divisione.

“Incredibile fine settimana per la famiglia Fabris” – racconta Paola Bolzoni (presidente Bolza Corse) – “perchè sia Ivan che Pietro sono stati estremamente competitivi. Hanno condotto entrambe le gare con autorevolezza, sfiorando anche la vittoria nella divisione. Sono stati davvero molto bravi e ben supportati dalla nostra Clio che si è dimostrata una loro fida alleata.”

Un doppio alloro che rilancia le quotazioni dei patavini in chiave campionato ma a Varano la compagine adriese ha dovuto digerire anche qualche boccone amaro, a partire da quello rifilato ad un Denis Babuin che, ritornato al volante della pluridecorata Cupra Leon TCR, si è visto costretto a saltare sia le prove libere che la qualifica per un problema di natura logistica.

Partito dal fondo della griglia il campione in carica, in ATCC di prima divisione, piazzava una rimonta delle sue, dando una pesante svolta al Sabato con il secondo assoluto in gara 1.

Ma la dea bendata aveva già deciso che non doveva essere il fine settimana ideale per il pilota di Azzano Decimo ed una toccata in gara 2, mentre era al comando, lo costringeva al ritorno ai box per sostituire una gomma forata, chiudendo poi nono nella generale e sesto in classe A.

Poca fortuna anche per Silvano Bolzoni ed Andrea Marchesini, sulla Porsche 718 Cayman GT4 RS, con il primo che non riusciva a trovare strada pulita nelle qualifiche, accontentandosi di una sesta piazzola assoluta di ATCC prima divisione, seconda tra le GT, ed il secondo che, in gara 1, si vedeva obbligato al ritorno in corsia box per sostituire una gomma probabilmente difettata.

Il pilota di Montecchio Maggiore chiudeva nelle retrovie, nono in divisione e secondo di GT.

Positiva la gara 2 di Domenica dove l’adriese firmava la vittoria di categoria, archiviando un fine settimana a tinte alterne con una buona quarta piazza nella generale, in vista del rush finale.

“Per Denis, Silvano ed Andrea” – aggiunge Paola Bolzoni – “è stato un fine settimana complicato ma le gare sono fatte anche di questo. Come Bolza Corse vogliamo augurare una pronta guarigione all’amico Bodega, sfortunato protagonista di una brutta uscita di strada.”