Home Altro Il nuovo Nissan Qashqai per la prima volta a Sesto da Renord

Il nuovo Nissan Qashqai per la prima volta a Sesto da Renord

0

Nissan rinforza la sua posizione di leader d’Europa nei crossover con il nuovo Qashqai, modello di terza generazione presentato per la prima volta a Sesto S. Giovanni da Renord, storica concessionaria attiva da oltre 50 anni sul territorio lombardo.

Il nuovo Nissan Qashqai di terza generazione, progettato dal team di Nissan Design Europe a Londra e dal Nissan Technical Centre Europe di Cranfied (UK), ha mantenuto i principi che hanno guidato la progettazione e lo sviluppo delle due generazioni precedenti: design elegante, ricca dotazione tecnologica e motori efficienti, il tutto unito ad un’alta qualità costruttiva e ad un’esperienza di guida tipica dei segmenti superiori.

Design

Fedele allo stile Qashqai, la terza generazione è più imponente, definita e moderna delle precedenti: fra le principali novità, i cerchi in lega da 20 pollici, introdotti su questa vettura per la prima volta.

Il profilo risulta più dinamico, con una sola linea che disegna il frontale, unisce l’anteriore e il posteriore, collegandosi poi ai passaruota.

Il nuovo Qashqai sarà disponibile in 11 colorazioni per gli esterni con cinque combinazioni bicolore, per 16 differenti varianti tra cui i clienti potranno scegliere.

Tecnologia

Nuovo Qashqai segna anche il debutto europeo dell’innovativo sistema di propulsione e-POWER, una tecnologia esclusiva Nissan, componente fondamentale della Nissan Intelligent Mobility, che rappresenta un inedito approccio alla mobilità elettrica. Costituito da un motore elettrico che muove le ruote della vettura, e un motore termico, la cui unica funzione è quella di muovere un generatore di corrente, l’e-POWER è in grado di offrire l’accelerazione progressiva e lineare caratteristica degli EV, ma senza la necessità di ricarica plug-in. Questo significa che il motore termico funziona sempre nel suo range ottimale, massimizzando l’efficienza dei consumi e riducendo le emissioni di CO2.

Inoltre, la nuova piattaforma CMF-C, grazie all’elevata rigidità torsionale, consente un preciso posizionamento delle sospensioni e una maggiore reattività in fase di sterzata, offrendo al guidatore il pieno controllo della vettura anche nei percorsi più impegnativi.

Connettività

Il nuovo Qashqai presenta un sistema di infotainment avanzato con una serie di servizi di connettività che includono l’integrazione con gli smartphone, In-Car Wi-Fi per collegare fino a sette dispositivi e NissanConnect Services.

Il Nissan Connect ha un nuovo display ad alta risoluzione da 9” con il quale accedere a tutte le funzioni ed è compatibile con Android Auto® e con Apple CarPlay®, quest’ultimo disponibile anche in modalità wireless.

Ad esso, si aggiunge il nuovo display TFT multifunzione da 12,3” interamente digitale e ad alta definizione, accessibile tramite i nuovi comandi tattili sul volante.

Le funzioni Home-to-Car sono compatibili con i dispositivi Assistente Google e con Amazon Alexa.

Con l’app NissanConnect si possono gestire a distanza, direttamente dallo smartphone, il clacson, le luci, l’apertura/chiusura delle porte e altri comandi.

La terza generazione di Qashqai è equipaggiata con il nuovo sistema ProPILOT, che assiste il guidatore in un numero sempre più ampio di situazioni. Denominato “ProPILOT con Navi-link”, il sistema è stato progettato per ridurre l’affaticamento e lo stress di chi è al volante anche grazie a un’interfaccia molto intuitiva ed è in grado di adattare la velocità del veicolo in base a una aggiornata serie di circostanze esterne. Infatti, leggendo i segnali stradali e acquisendo dati dal navigatore, il sistema può regolare la velocità nei tratti autostradali con limiti di velocità più bassi, oppure nelle curve o sulle rampe delle uscite autostradali.

Inoltre, può comunicare con i sensori radar di Qashqai che controllano gli angoli ciechi e può intervenire sullo sterzo per aiutare a prevenire il cambio di corsia se è presente un altro veicolo nella zona di angolo cieco.

Altri aggiornamenti comprendono il sistema di “protezione fiancate” che avvisa il guidatore in città se c’è il rischio di urtare i lati del veicolo, come può accadere durante manovre in spazi stretti.

Una maggiore sicurezza è ora garantita dal nuovo Intelligent Forward Emergency Braking di Nissan con funzione predittiva. Un’avanzata tecnologia radar legge la strada oltre l’auto che precede e rileva se un veicolo frena improvvisamente. In tal caso, il sistema attiva l’impianto frenante per ridurre la probabilità di una collisione.

Abitabilità

Il portellone elettrico ad apertura automatica permette un accesso più semplice al bagagliaio, anche con le mani occupate. La capacità complessiva aumenta di 74 litri rispetto alla generazione precedente, in parte per via del pianale di carico più basso di 20mm.

Il nuovo design ancora più ergonomico delle porte facilita la salita e la discesa dal veicolo, anche in caso di spazi angusti.

Connesso, confortevole e accogliente, l’abitacolo del nuovo Qashqai fissa nuovi standard nel segmento, per una sensazione premium, un design elegante e maggiore fruibilità. Inoltre, è stata prestata molta attenzione all’ergonomia e all’estetica dei comandi, come la leva del cambio e i diversi pulsanti che al tatto trasmettono un senso di ricercatezza e affidabilità.

Comfort

Il nuovo Qashqai continua ad offrire al conducente il massimo controllo su strada attraverso una visibilità ottimale in tutte le direzioni. Infatti, sono state apportate diverse migliorie, come l’angolo di apertura del parabrezza più ampio e i retrovisori esterni fissati alla portiera e non al montante, per ridurre al massimo gli angoli ciechi.

Per i passeggeri nei sedili posteriori, lo spazio per le ginocchia è aumentato di 28mm per arrivare a 608mm. Anche la distanza fra i due sedili anteriori aumenta, così come lo spazio per la testa delle sedute anteriori e posteriori, 15mm in più, grazie alle dimensioni esterne leggermente superiori.

www.renord.com

Previous articlePorsche Club GT “a tutta”: 50 iscritti al primo round del Mugello!
Next articleEsce “Roma, Guida insolita per esploratori urbani” di Carlo Coronati