Home Altri sport Motori

Il Porsche Club GT torna in azione a Misano per il giro di boa

Porsche Club GT
Locanto e Polverini - Porsche Club GT

Terzo, rovente round il 18-19 giugno per il Porsche Club GT al Misano World Circuit. Il monomarca tricolore promosso dal Porsche Club Umbria sotto l’egida di ACI Sport e nel contesto dei Peroni Race Weekend torna in pista in riva all’Adriatico per un appuntamento cruciale per le rincorse al titolo e che annuncia elevato tasso di adrenalina nelle sfide a colpi di giri veloci che segnano il giro di boa della stagione. Con alcuni driver di punta dalla stessa Emilia Romagna, sono 37 i protagonisti da tutta Italia attesi al via dell’entusiasmante serie che sul filo dei centesimi mette a confronto Porsche stradali e da corsa di ogni tipologia ed età, tutto in diretta tv. Dopo le prove di sabato, le tre gare del Porsche Club GT si disputano sul circuito intitolato a Marco Simoncelli domenica alle 8.30, 12.00 e 16.05 e saranno trasmesse su Ms Motor Tv (canale 229 di Sky) e in live streaming sui canali youtube e facebook del Gruppo Peroni Race.

Tra le sei categorie al via con un format che garantisce spettacolo ed equilibrio, due sono le classi riservate alle 911 GT3 Cup da pista, a partire dalla DSW 991 Cup. Tutti presenti a Misano i primi tre della classifica, dove leader provvisorio è Diego Locanto. Il driver siciliano e presidente del Porsche Club Umbria ha vinto in apertura al Mugello, ma ora l’alfiere DL Racing della Krypton Motorsport è incalzato da Daniele Polverini, il pilota valdarnese che insegue a soli due punti dopo la bella affermazione colta al Porsche Experience Center Franciacorta. E torna in azione anche Marco Santanocita, terzo in campionato alla prima stagione tra le “Cup” dopo gli ottimi risultati ottenuti fra le stradali. Il driver laziale dovrà guardarsi dai sicuri attacchi del ligure Stefano Spinaci, che ha ben figurato all’esordio stagionale a Franciacorta, e dal rientrante Mattia Fiore, a punti al Mugello, entrambi pure loro alle prime esperienze sulla “Cup”. Tra i nuovi protagonisti, in upgrade dalla “997” prima presenza con la “991” per l’altoatesino Armin Hafner, mentre è esordio assoluto nel Porsche Club GT per il driver residente del Viterbese Antonio Fossati e per il veneto Domenico Zonin.

Nella classe che mixa le 911 GT3 Cup meno recenti e le evolute Cayman GT4 Clubsport, interessante è il “cocktail” proposto in pista dalla Sparco 997 Cup. Il trentino e campione in carica Emiliano Formaini riparte da leader a fronte della concorrenza diretta del grintoso svizzero Walo Bertschinger e dell’appassionato bresciano Dario Peroni, rispettivamente secondo e terzo in classifica. Mentre tornano in pista anche i bresciani Walter Wuhrer e Dario Tosolini al volante di due ammirate “chicche” storiche, a caccia dell’exploit rientrano i milanesi Martino Rigo e Francesco Guidi, ovvero il vincitore e il terzo classificato alla prima del Mugello sulle Cayman GT4 Clubsport.

Fra le Porsche stradali, altro bel mix interessa la Goodyear GT3 RS, che quest’anno comprende le equiparate “992 GT3”, modello di ultima generazione sempre più diffuso e vincente. Sarà sfida totale al capoclassifica milanese Aldo Grossi, reduce da due vittorie e inseguito in classifica dal lodigiano Vincenzo Panuccio (secondo a Franciacorta) , dall’altro milanese Andrea Giorgi (secondo al Mugello) e dal bergamasco Alessio Valessina (terzo al Mugello con giro più veloce). Con le nuove “belve” da 510 cavalli si schierano quindi il barese Giuseppe D’Agosto e il sardo Antonello Medde, mentre su 911 GT3 RS riaccendono i motori il ligure Alessandro Iazzetti e il figlio Edoardo.

La Tubi Style GT3 riparte dal duello (per ora una vittoria a testa) fra le 911 GT3 del toscano di Prato Davide Zumpano e del sempre più sorprendente bolognese Alfredo Franceschi, primo inseguitore del campione in carica. Lanciano la sfida per il podio anche il veloce brianzolo Enrico Di Leo (“997 GT3 RS”) e il palermitano Luciano Micale, terzo a Franciacorta con la versione GTS della 911. Dopo i punti conquistati al Mugello, rientrano per puntare in alto il pugliese Francesco Cantatore, il bolognese Gianluca Preziosa e il torinese Andrea Ruscica, alla prima stagione con la 911 GT3.

Le Cayman della Panta GT4 richiamano alla sfida il bolognese e vicecampione 2021 Vincenzo Formato e il bergamasco Enrico Zanchi. Con una vittoria e un giro veloce a testa, i due comandano a braccetto la categoria davanti all’outsider emiliano Luigi Podestà e il palermitano Paolo Prestipino (con l’unica “991 S” inserita in classe).

Dopo il successo di Franciacorta, Devid Vesprini è salito in vetta alla Entry Level/Historic su “997 S”. Il pilota marchigiano di Civitanova Devid Vesprini, che chiuse in bellezza il 2021 vincendo proprio a Misano, precede le Cayman S dei milanesi Matteo (figlio) e Giorgio (papà) Vazzoler.

Il format del Porsche Club GT, aperto a tutti i soci dei Porsche Club europei, prevede 5 turni da 25 minuti, due di prova al sabato e tre di gara alla domenica. La classifica di ogni categoria scaturisce dalla somma dei due migliori tempi di gara e 2 punti ulteriori premiano il giro più veloce (per info: www.porscheclubumbria.com sezione “Porsche Club GT”).

 

Classifiche dopo 2 round

DSW 991 Cup: 1. Locanto 38 punti; 2. Polverini 36; 3. Santanocita 16; 4. Biolghini e Navatta 14.

Sparco 997 Cup: 1. Formaini 40; 2. Bertschinger 26; 3. Peroni 22; 4. Rigo 20; 5. Guidi 14.

Goodyear GT3 RS: 1. Grossi 42; 2. Panuccio 28; 3. Giorgi e Valessina 16; 5. Cannavò 15.

Tubi Style GT3: 1. Zumpano 40; 2. Franceschi 36; 3. Di Leo 26; 4. Micale 14; 5. Andorlini 12.

Panta GT4: 1. Formato e Zanchi 38; 3. Podestà 24; 4. Prestipino e Vacca 12.

Entry level/Historic: 1. Vesprini 36; 2. Vazzoler M. 16; 3. Vazzoler G. 14.

 

Calendario Porsche Club GT 2022: 9-10 aprile Mugello; 28-29 maggio PEC Franciacorta; 18-19 giugno Misano; 10-11 settembre Vallelunga; 15-16 ottobre Mugello; ; 5-6 novembre Misano (Porsche Club GT Festival)