Home Altri sport Motori

Il Rally del Carnevale svela le sue prove speciali

0
Rally del Carnevale
Antonio Rusce, uno dei protagonisti dell’edizione 2022 (Foto Sonia Ferrari)

Lucca – Cresce, il fermento intorno al Rally del Carnevale. La manifestazione, promossa da Automobile Club Lucca in co-organizzazione con Jolly Racing Team e con il supporto operativo di New Lucca Corse, farà da apripista alla stagione rallistica toscana coinvolgendo praticanti ed appassionati con il suo format nazionale, espresso tra la serata di sabato 18 ed il primo pomeriggio di domenica 19 febbraio. Un appuntamento, quello proposto dall’istituzione automobilistica, che garantirà alla Versilia il primo “abbraccio” della programmazione sportiva regionale.

A godere della prima accensione dei motori saranno i chilometri dello shakedown – il test con vetture da gara in programma nella mattina di sabato 18 febbraio – fase che coinvolgerà i protagonisti prima di prendere parte alla cerimonia di partenza, prevista negli ampi spazi della Cittadella del Carnevale: un’esclusiva ambientazione che – nella stessa serata – vedrà sventolare la bandiera tricolore decretando il “via” al confronto cronometrico. Linee marcate, quelle della trentanovesima edizione della gara, caratterizzate da una sfida che, poco dopo la partenza, chiamerà gli equipaggi alla disputa della prima prova speciale, espressa sui chilometri di “Stiava”. Una prima giornata di gara di grandi contenuti, quella che coinvolgerà la Versilia, mandata in archivio dal riordino notturno di Massarosa, previsto in Piazza Provenzali.

Ad articolare la fase decisiva del Rally del Carnevale – quella di domenica 19 febbraio – saranno le operazioni di parco assistenza, fasi messe in atto all’interno dell’area messa a disposizione da Fonte Ilaria, nel comune di Pescaglia. Evoluzioni che punteranno i riflettori sulle scelte messe in atto da equipaggi e team prima della disputa del primo giro di prove speciali, articolato sui chilometri di Fiano, San Rocco e Lucese, tratti al centro di un secondo ed ultimo passaggio preceduto da un riordino – con le vetture attese nella rinnovata Piazza XXIX maggio di Camaiore – e da una seconda sessione di assistenza tecnica. Massarosa sarà testimone della cerimonia di premiazione, con gli interpreti del confronto a sfilare sulla prima pedana d’arrivo del 2023 rallistico toscano, in Piazza Provenzali.

Le iscrizioni al 39° Rally del Canevale saranno aperte da mercoledì 18 gennaio.

Informazioni su evento ed iscrizioni sono disponibili all’indirizzo internet http://www.rallydelcarnevale.it

Previous articleCoppa del Mondo di fondo: a Livigno svelato il percorso di gara
Next articleTrofeo delle Regioni