Home Altro Varie Il saluto al “ponte” varazzino del Carillon Vivente

Il saluto al “ponte” varazzino del Carillon Vivente

0
Carillon Vivente
Francesca Pellegrini sul pianoforte a Varazze (Foto Laura Siri)

Varazze – I non pochi eventi che hanno caratterizzato il lungo ponte dell’Epifania a Varazze, si sono conclusi nel pomeriggio di sabato 8 gennaio con un gentile omaggio musical tersicoreo offerto dall’esibizione di un “Carillon Vivente” lungo le vie interne della città, con partenza dal Giardino delle Boschine, nel rione Solaro, per concludersi, dopo una sosta davanti al Bar Rossi e un passaggio in piazza Dante, nel rione S. Nazario, accolto e seguito da un numeroso e distanziato corteo, composto soprattutto dai molti turisti lombardi che hanno vivacizzato con la loro presenza questo ultimo scorcio delle vacanze di fine anno.

Un pianoforte bianco con un musicista in costume del ‘700, trasportava un carillon sul quale la splendida e bravissima ballerina Francesca Pellegrini, con movenze di una grazia aerea e quasi meccanica, ha riportato cittadini e ospiti nell’atmosfera magica del secolo dei lumi, ed è parso rivedere un Wolfgang Amadeus Mozart, con tanto di parrucca, deliziare il pubblico, accompagnando la silfide che ruotava in un caldo abbraccio alla città, quale saluto e l’arrivederci ai tanti che l’hanno scelta per alcuni giorni di corroborante relax.

Dopo l’applauditissimo “Danzando Schiaccianoci” della Scuola “Danzastudio Varazze” di Giovanna Badano, nelle sue due esibizioni in piazza Beato Jacopo, questo “Carillon vivente”, ha immerso la Città in una dimensione di fiaba, ciliegina sulla torta dell’ospitalità che il Comune ha offerto con squisita signorilità.

(Mario Traversi)

www.ponentevarazzino.com