Home Calcio Calcio Femminile

Il Tavagnacco si arrende anche al Bologna

Tavagnacco
Tavagnacco

Ancora una goleada subita per il Tavagnacco che si arrende a un Bologna troppo forte. La formazione emiliana, battuta 1-0 nella gara dell’andata, si mostra di tutt’altra pasta nella sfida odierna, complici anche le troppe amnesie difensive delle ospiti. Per le ragazze di Campi le difficoltà cominciano subito, dopo cento secondi, ma Sattolo è brava a compiere una grande parata su Gelmetti lanciata a tu per tu con l’estremo difensore gialloblù, che però non può nulla sul tiro di Gradisek deviato da Kustrin per il vantaggio emiliano. La manovra di Donda e compagne è lenta e imprecisa, Da Canal domina in mezzo al campo e il Tavagnacco soffre. Due palle perse in zona pericolosa al 10’ e al 13’ costano le due reti che chiudono l’incontro. Nella prima circostanza la ripartenza di Raggi trova smarcata ancora Kustrin che conclude di potenza con il destro per la doppietta personale. Sulla seconda, il cross di Gradisek trova Gelmetti con la punta del piede ad anticipare la difesa friulana che chiude in ritardo e la partita è già segnata prima del quarto d’ora sul parziale di 3-0. La stessa numero 11, dopo aver fallito all’andata un calcio di rigore, cala il poker con un gol d’autore: col piede destro in palleggio elude l’intervento di Weithofer e al volo col mancino disegna una parabola perfetta e imprendibile prima della mezz’ora: 4-0. È solo a quel punto che le ragazze di Campi riescono ad affacciarsi in avanti con una discesa di Maroni che trova Cacciamali in area pronta all’appuntamento con il gol di rapina. Prima del riposo il Bologna sfiora la quinta marcatura prima con un colpo di testa di De Biase che termina sul palo e poi con Sattolo che chiude lo specchio della porta a Pinna.

La centravanti del Bologna però può esultare nel secondo tempo al primo affondo quando un rimpallo fa terminare la sfera sul suo piede destro, la botta è precisa all’incrocio dei pali per il quinto sigillo rossoblù. Quando esce dalla propria metà campo, il Tavagnacco si fa pericoloso e tenta di rendere il finale più vivace. L’inserimento di Donda sul servizio con il tacco di Demaio è con i tempi giusti; il capitano controlla e calcia nell’angolino: 5-2. Nel finale, con un’altra prodezza, il Bologna trova il definitivo 6-2, grazie a una grande conclusione da fuori firmata da De Biase. Tra una settimana è in programma l’impegno casalingo contro il Chievo Verona.

BOLOGNA-TAVAGNACCO 6-2

BOLOGNA
Lauria, Ripamonti, Rossi, Raggi, Gradisek, De Biase, Barbaresi (1’ st Farina), Da Canal (14’ st Arcamone), Gelmetti (24’ st Spallanzani), Kustrin (20’ st Zanetti), Pinna (20’ st Antolini). Allenatore: Bragantini.
A disposizione: Sassi, Sciarrone, Colombo.

TAVAGNACCO
Sattolo, Weithofer, Donda, Peressotti, S. Novelli, Maroni (40’ st Lakovic), Candeloro (24’ st Bortolin), G. Novelli (28’ st Magni) , Demaio, Casellato (40’ st Gashi), Cacciamali (29’ st Lauriola) . Allenatore: Campi.
A disposizione: Schiavo, Moroso, Minutello, Desiati.
Marcatrici: 8’ pt, 10’ pt Kustrin, 13’ pt, 29’ pt Gelmetti, 34’ pt Cacciamali, 18’ st Pinna, 28’ st Donda, 45’ st De Biase.

Arbitro: Rodigari (sezione Bergamo).
Note: Ammonite: Lauriola, Peressotti. Recupero: 2’ e 3’.