Home Altri sport Motori

In chiusura le iscrizioni al Rally della Val d’Orcia

Rally della Val d’Orcia
Romagna (Foto Amicorally)

Radicofani (SI) – Mancano pochi giorni alla chiusura delle domande d’iscrizione del 13° Rally della Val d’Orcia, primo appuntamento del Campionato Italiano Rally Terra 2023 in programma dal 17 al 19 marzo prossimi. Infatti prevista per mercoledì 8 marzo la data di chiusura delle iscrizioni alla gara organizzata dalla Radicofani Motorsport realtà di appassionati del motorsport della provincia senese. Territorio che è sempre stato un fulcro importante e riferimento per tutti coloro che seguono attivamente l’attività sportiva, ma anche l’organizzazione di eventi motoristici.

Lavoro supportato anche dalle amministrazioni che hanno creduto sempre nel lavoro della Radicofani Motorsport come veicolo di promozione del territorio, ma anche di fattivo e concreto apporto all’economia locale veicolando migliaia di persone a seguire un evento che vede come protagonisti i migliori piloti specialisti su fondo sterrato.

Quindi attesa per questo primo appuntamento dei Campionato Italiano Rally Terra che vede in calendario sei gare sparse in tutta Italia e che si concluderà con il nuovo entrato nel circus delle strade sterrate, l’inedito Rally di Monza, in programma a dicembre.

Sarà l’oramai consolidata prova di Radicofani con il classico passaggio che sfiora la porta del borgo medioevale ad aprire le ostilità con i suoi 12,86 Km a cui seguirà la prova di San Casciano dei Bagni-Fighine che con i suoi 13,41 Km sarà la più lunga della gara e chiuderà il giro delle prove, il tratto ripreso dopo un paio di decenni di Castiglioncello sul Trinoro-Sarteano di 6,10 Km. Saranno così due i giri da effettuare delle prove a cui si aggiungerà il terzo passaggio sulla prova di Radicofani 10,02 Km., quindi leggermente più corto rispetto ai precedenti che porterà così a 74,76 Km il chilometraggio dei tratti cronometrati su un percorso globale di 258,22 Km.

Tutto inizierà così venerdì 17 marzo con la distribuzione del materiale di gara e le ricognizioni del percorso da parte di coloro che aderiranno alla manifestazione, mentre nel pomeriggio seguiranno le verifiche tecniche.

Sabato 18 marzo lo shake down oltre che la coreografica cerimonia di partenza nel favoloso contesto del borgo si Radicofani dove tutti gli equipaggi faranno la passarella per presentarsi a partire dalle ore 18.30. Dopo la lunga sosta notturna il Rally della Val d’Orcia entrerà nel vivo domenica 19 marzo con partenza della prima vettura dalle ore 07.30 ed affrontare le prove speciali in programma a partire dalla classica Radicofani di Km. 12,86 (primo giro ore 08.01 e secondo giro ore 12.10) a cui seguirà San Casciano dei Bagni-Fighine di Km. 13,41 (primo giro ore 08.35 e secondo giro ore 12.44) a seguire un Controllo a Timbro a Sarteano e a conclusione di ogni giro la ritrovata prova di Castiglioncello del Trinoro – Sarteano di Km. 6,10 (primo giro alle ore 09.34 secondo giro ore 14.43). Dopo ogni giro Riordino e Parco Assistenza nella praticissima e funzionale Zona Industriale della Val di Paglia. A conclusione del secondo giro sarà effettuata la settima e ultima prova speciale in programma, quella di Radicofani, però in versione leggermente più corta dei due precedenti passaggi (Km. 9,77) alle ore 16.19 con arrivo finale previsto a Radicofani alle ore 17.09 dove sul Palco è prevista la premiazione finale.