Home Altri sport Atletica e Podismo

IN OTTOCENTO AL VIA SABATO 10 DICEMBRE NELLA SESTA GARDA TRENTINO XMAS

0

TORBOLE SUL GARDA (TRENTINO) – Ottocento in gara sui sentieri lungo i pendii dell’Alto Garda: sabato 10 dicembre torna per la sesta edizione il Garda Trentino Xmas Trail, la versione invernale della prova trail dei “tre laghi” che nello scorso maggio ha sancito i Campioni Italiano Assoluti della specialità 2022.

Il microclima del Garda Trentino garantisce condizioni di gara eccellenti anche nel mese di dicembre e l’anello di 30 chilometri con 1300 metri circa di dislivello rappresenta il palcoscenico ideale per regalare spettacolo e panorami da cartolina, sul percorso con partenza ed arrivo dal lungolago di Torbole e passaggi a Riva del Garda, a Tenno, Arco e sulla salita principale del Monte Corno, dove tra castagneti, trincee e caposaldi della Grande Guerra ci si getterà a capofitto verso Nago, Castel Penede e fare quindi ritorno a Torbole. E per i meno preparati è possibile sfruttare la distanza XS di 16 chilometri che partendo da Torbole porterà gli atleti a risalire il sentiero delle Marmitte dei Giganti per collegarsi col tracciato principale all’altezza di Bolognano di Arco.

E’ quanto sottolineato nella conferenza stampa organizzata alla Colonia Pavese a Torbole grazie alla sinergia con la locale amministrazione comunale, presenti tra gli altri Matteo Paternostro (Presidente C.O. GTT Xmas Trail), il sindaco Gianni Morandi con l’assessore Fabio Malagoli (Comune di Torbole), l’assessore allo sport di Arco Dario Ioppi (che ha annunciato la sua partecipazione alla gara), Silvio Rigatti (Presidente Apt), Emanuele Losappio (Ase Trentino) e l’immancabile don Franco Torresani.

La quota massima appena superiore ai 500 metri garantisce condizioni di gara perfette, anche se la neve è già caduta abbondante sulle cime del Monte Baldo e delle Prealpi che abbracciano la parte settentrionale del Lago di Garda.

“Garda Trentino Xmas Trail si conferma ancora una volta una prova molto ricercata, in un periodo dell’anno piuttosto appetibile – è il commento di Matteo Paternostro, presidente di Garda Trentino Trail – la conferma delle presenze numeriche è un dato di per sé molto importante in un contesto economico difficile per tutti. Come ogni anno abbiamo provato ad aggiungere qualcosa all’offerta per gli atleti e la novità del 2022 sarà la presenza dell’Associazione Polenter di Storo che si preoccuperà del pranzo di tutti i partecipanti”.

E tra di loro, spicca la presenza di Christian Modena, vincitore in carica e tra i principali protagonisti del trail. L’atleta trentino di Mori è ormai un vero e proprio habitué degli eventi marchiati “Garda Trentino Trail” e protagonista sin dalle primissime edizioni di gara. Accanto al trentottenne del Team La Sportiva, saranno in gara tra gli altri anche il padrone di casa Nicola Duchi ed Enrico Cozzini, a loro volta già presenti nelle posizioni nobili delle passate edizioni.

Paternostro ha poi annunciato ufficialmente la novità di maggio quando farà l’esordio Garda Trentino Trail Extra di 150Km. Una novità assoluta per il Trentino capace di unire idealmente tutti i territori legati all’Apt Garda Dolomiti. Parole di apprezzamento sono state quindi espresse da Rigatti, Morandi e Ioppi nei confronti dell’organizzazione che “in pochi anni – è stato detto – ha raggiunto un livello tecnico di alto profilo e capace di valorizzare l’offerta turistico sportiva dell’Alto Garda anche nella stagione invernale altrove proibitiva sul piano del clima per eventi outdoor legati al running”.

LA POLENTA CARBONERA – I paioli di polenta fumante preparata al momento dai Polenter di Storo daranno un tocco ancora più caratteristico alla zona d’arrivo, garantendo un ristoro caldo ed originale a tutti gli 800 e più partecipanti. Una collaborazione che permette a Garda Trentino Trail di ampliare ancor più la cerchia di associazioni e realtà che convergono sotto l’insegna organizzativa, percorso che durante questi primi otto anni di storia ha portato al coinvolgimento di numerose realtà dell’Alto Garda, della Valle di Ledro e del tennese con un bacino di volontari che sfonda complessivamente quota 400, protagonisti tra l’altro del DocuFilm di approfondimento presentato lo scorso ottobre con grande successo di pubblico.

IL PERCORSO – Confermato come detto l’anello di 30 chilometri: partenza dal lungolago di Torbole per raggiungere la vicina Riva del Garda e quindi risalire verso Tenno ed i suoi scorci medievali prima della discesa ad Arco. Oltrepassato il fiume Sarca, gli atleti toccheranno le frazioni arcensi di San Martino e Bolognano (dove si inserirà il tracciato XS) per affrontare di petto il Monte Corno, le sue trincee ed il castagneto di Nago. La discesa finale sarà mozzafiato, con lo sguardo costantemente calamitato dal Lago di Garda mentre si sfiorerà Castel Penede e sotto i piedi scorreranno le antiche mulattiere ed il sentiero disegnato nella valletta di Santa Lucia, sfruttata nel XV secolo dalle truppe veneziane per trasportare le imbarcazioni dal Fiume Adige al Garda e sorprendere l’esercito napoleonico.

Un tracciato che da inizio 2021 è di fatto permanente grazie ai totem che consentono a tutti gli appassionati di percorrere in qualsiasi giornata l’anello del Xmas Trail registrando il proprio tempo in un’apposita graduatoria, come vuole il progetto BeLive nato proprio dodici mesi fa per fare fronte alla necessaria cancellazione dell’evento.

GARDA TRENTINO TRAIL, ISCRIZIONI APERTE – Nel frattempo con venerdì 25 novembre si sono aperte le iscrizioni per la prossima edizione di Garda Trentino Trail (già 500 gli iscritti) che per la prima volta il prossimo maggio si svilupperà su tre giornate di gara, complice l’inserimento della versione Extra su distanza di 150 chilometri che prenderà il via venerdì 19. Sabato 20 maggio quindi spazio alle tre classiche, a cominciare dalla gara ammiraglia, Garda Trentino Trail con i suoi 60 chilometri e 3500 metri di dislivello attorno ai laghi di Garda, Ledro e Tenno, il Ledro Trail di 42Km ed il Tenno Trail di 28Km; domenica 21 quindi spazio alla Garda Trentino Run di undici chilometri disegnata attorno alla città di Arco, sede di arrivo di tutte le distanze.

Previous articleL’Automobile Club Genova celebra i campioni sociali
Next articleA Barletta ciclocross show sulla sabbia di Barletta con il Trofeo Blu Star Shoes, laureati i nuovi campioni regionali FCI Puglia