Contenuto Principale
La Unendo Yamamay si arrende solo al tie break a Novara PDF Stampa E-mail
Scritto da Roberto   
Sabato 05 Marzo 2016 22:58

Tags: Igor Gorgonzola Novara | Unendo Yamamay

IMG 6106 Medium

Davanti ad un pubblico delle grandi occasioni, la Unendo Yamamay cede con rammarico solo al tie break alla Igor Gorgonzola Novara, riuscendo nell’obiettivo prefissato di strappare dei punti utili nella corsa per l’ottavo posto.

Busto tiene bene il primo set dove con qualche brivido finale sul filo del rasoio riesce a concretizzare la seconda chance che gli viene concessa. Il secondo set si cambia musica è Novara a ripetere la prestazione rimettendo in parità. Nel terzo si gioca tutto sul botta e risposta e ad averla vinta sono ancora le padrone di casa capaci di concretizzare al meglio le occasioni. Nella quarta frazione le “farfalle” giocano bene si mettono davanti a condurre, ma nel finale la remuntada piemontese rimette tutto in discussione. Servono i vantaggi per decidere le sorti della gara, la Uyba ha quattro possibilità per chiudere ma non capitalizza e Novara ribalta allungando la cara alla prima possibilità. Il ti break vede Novara prendere in mano le redini del gioco soffrire e tratti ma chiudere la gara sul 12-15. Decisivo per Fenoglio il cambio al centro, nel primo parziale, con l’ingresso di Chirichella che gioca una partita davvero stratosferica, come confermano i numeri 10 su 13 con 5 muri.

La sconfitta per 3-2 di Montichiari ha permesso alle farfalle di rimanere avanti un punto, ma il tie break conquistato oggi contro Novara impone domani delle bresciane, in trasferta a Bergamo, di portare a casa almeno due punti per appaiarsi nuovamente in classifica. Un punto sì dal sapore amaro, viste le concrete chance di portarne a casa il triplo con quattro palloni gettati al vento nel quarto set, ma utile nell’ottica della corsa all’ottavo posto per mettere pressione sulle bresciane. Ora le bianco rosse sono attesa da una lunga sosta di due settimane per via del riposo in campionato e della fine four di Coppa Italia.

Nel primo parziale Busto parte forte provando subito a prendere il largo in avvio, trovando per prima il brek che rompe l’equilibrio. Le padrone di casa tengono alto il ritmo e le piemontesi non riescono a rientrare in gara. Le ospiti non trovano la giusta quadratura sbagliando tantissimo soprattutto in attacco con le “farfalle” che prendono il largo. Nel finale crescono le bianco-blu che trovano due ace di Chirichella che valgono una sola lunghezza da recuperare. SI gioca sul filo del rasoio con Busto che spreca il primo set ball poi se ne regala un secondo questa volta capitalizzato. Le piemontesi pagano molto l’assenza di Sansonna, sostituita da Bruno che paga l’inesperienza con 14% di perfette che non è abbastanza per supportare la fase offensiva. La seconda frazione si apre all’insegna delle ospiti che trovano subito in avvio il break. Stesso parziale del precedente set ma parti inverse con l’Igor avanti di quattro al primo time out. La squadra di Fenoglio mantiene il margine al suono della campanella. Alla ripresa le ragazze di Fenoglio prendono il largo scappando a sette lunghezze. Novara tiene il piede incollato sull’acceleratore andando a prendersi sei set ball per pareggiare. Ne servono quattro poi Papa spedisce out al servizio regalando il set. Il terzo parziale in avvio è una fotocopia del primo ma questa Novara torna subito in gara accorciando le distanze. Le piemontesi ci riescono e ristabilendo parità e vantaggio ingaggiando così il punto a punto, che sembra non voler finire mai. Si decide tutto nel finale con Degradi che regala due palloni per chiudere, il primo subito capitalizzato grazie all’errore di Cruz. Il quarto set si apre sulla stessa lunghezza d’onda di dove si era concluso con ancora botta e risposta tra le compagini. A trovare la chiave è Busto che prova a prendere il largo trovando però grande resistenza dalla parte opposta della rete. Si gioca ancora tutto sul filo del rasoio, una vera e propria battaglia all’ultimo sangue con Busto che si suicida da sola gettando quattro match ball al contrario di Novara che se ne regala uno e lo capitalizza allungando il match. Il tie break vede Novara trovare sempre per prima il break e gestire il gioco. Guiggi e compagne non fanno mai calare la tensione nel momento che conta e mettono fine alla gara proprio con la fast della capitana.

La Cronaca :

Unendo Yamamay Busto Arsizio: 1 Rousseaux, 7 Hagglund, 8 Thibeault, 9 Papa, 10 Lowe, 17 Pisani, 18 Poma (L). All. Mencarelli, 2° Musso.

Igor Gorgonzola Novara: 1 Fawcett, 7 Guiggi, 8 Cruz, 9 Bonifacio, 13 Signorile, 18 Fabris, 3 Bruno (L). All. Fenoglio, 2° Adami.

Arbitri: Palumbo - Simbari

Primo set, prime battute nel segno dell’equilibrio, che si rompe quando le padrone di casa trovano il mini break con la fast di Thibeault (5-2). Busto alza il muro su Bonifacio facendo scivolare le ospiti a meno quattro con Fenoglio costretto al time out (9-5). Novara sbaglia troppo e l’errore sull’asse Signorile – Bonifacio fa suonare la campanella con le “farfalle” a più cinque (12-7). Alla ripresa primo avvicendamento in campo con Chirichella in campo al posto di Bonifacio. Le bianco –blu sbagliano troppo soprattutto in fase di concretizzazione e Busto prende il largo (17-10). Novara alza il ritmo trascinata da Fawcett arriva il break (0-3) che vale il meno quattro (18-14). Nel finale le ospiti accorciano le distanze aiutante anche dalla dea bendata che collabora su uno dei due ace di Chirichella (21-20). Busto ne sbaglia due e torna l’equilibrio in campo (23-23). Cruz spedisce out in pipe regalando il set ball a Busto che spreca subito mandando in rete (24-24). Papa in pallonetto regala un'altra chance questa volta capitalizzata grazie alla palla buttata via da Fabris (26-24).

Secondo set, Novara parte con il piede sull’acceleratore per invertire subito rotta l’ace di Signorile vale tre lunghezze (1-4). Le ospiti tengono alto il ritmo mantenendosi a distanza di sicurezza con il mani out di Cruz (5-9). Ci pensa la fast di Chirichella a far suonare la campanella con le ospiti ancor avanti quattro lunghezze (8-12). Alla ripresa Novara trova il ritmo e prende il largo sull’ace di Signorile che costringe Mencarelli a fermare il gioco (8-15).Mencarelli prova a giocarsi la carta Cialfi al posto di Hagglund. Busto prova ad accorciare le distanze ma la doppietta di Fabris conferma il gap (13-20). Nel finale Busto prova a rialzare la testa ma i giochi sono ormai compromessi perché Fabris regala sei set ball alle compagne (18-24). Buona la quarta con Papa che spedisce out al servizio (21-26).

Terzo set, Busto trova per prima il break che vale il più quattro (6-2). Novara prova subito ad accorciare le distanze portandosi ad una sola lunghezze sull’errore di Busto (7-6). Mencarelli prova la carta Degradi al posto di Rousseaux in difficoltà. Il cambio non funziona perché le ragazze di Fenoglio ribaltano tutto portandosi a più uno al suono della campanella con il muro di Fawcett sulla connazionale Lowe (11-12). Alla ripresa si gioca punto a punto che si protrae per oltre metà set (20-20). Il botta e risposta sembra non finire mai fin quando Busto trova l’allungo con Degradi che regala due set ball (24-22). Buona la prima con Cruz che spedisce la palla out (25-22).

Quarto set, si riprende da dove si era finito ancora botta e risposta continuo (5-4). A rompere gli equilibri sono ancora le padrone di casa vanti due lunghezze con Degradi (7-5). Sale in cattedra Degradi firmando il diagonale che vale il più quattro (10-6). Cruz spedisce la palla completamente out facendo suonare la campanella con le “farfalle” avanti cinque lunghezze (12-7). Novara alza il ritmo e accorcio le distanze portandosi a sole due lunghezze con il diagonale di Fawcett (14-12). Le ospiti staccano la spina e scivolano di nuovo a meno quattro (17-13). Chirichella alza il muro portando le compagne a meno uno (17-16). Busto sfrutta gli errori delle avversarie per riportarsi avanti e tenere le redini del gioco (20-18). Novara non si arrende e Fabris firma due mani put che valgono pareggio e cambio di rotta (20-21). Nel finale il punto a punto è a favore di Busto che ha il match ball tra le mani grazie all’errore di Cruz al servizio (24-23). Fabris annulla , ma Thibeault regala la seconda chance (25-24). Chirichella cancella anche la seconda ma la palla out di Fabris ne concede una terza (26-25). Ancora Chirichella in fast annulla, ma Pisani concede la quarta (27-26). Degradi manda la palla in rete e Guiggi regala la prima occasione a Novara (27-28). Fabris capitalizza alla prima alzando il muro su Papa (27-29).

Tie break, punto a punto che si risolve temporaneamente in favore delle ospiti che trovano il mini break sull’errore di Papa (2-4). Tutto di nuovo in discussione con il muro della stessa Papa su Guiggi (4-4). Ci pensa la coppia Chirichella – Fabris a siglare ancora il break (5-8). Busto non riesce ad agguantare le avversarie, la palla out di Lowe costringe a ricorrere quattro lunghezze (6-10). Le piemontesi abbassano il ritmo e Busto rientra accorciando a meno due, ma Fabris in pipe regala tre match ball (11-14). Buona la seconda con Guiggi che in fast mette la parola fine alla gara (12-15).

Roberto Bojeri

Ultimo aggiornamento Domenica 06 Marzo 2016 13:52
 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...