Contenuto Principale
Varazze - 1866-2016 – Tre giorni di festeggiamenti per i 150 anni del Santuario di N. S. della Guardia di Monte Grosso PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Domenica 28 Agosto 2016 09:57

Tags: Confraternita di S. Bartolomeo | Varazze

0a0Varazze 29 08 2015 festa-di-N S -della-Guardia

Il 16 agosto 1866 a Varazze, la Confraternita di S. Bartolomeo, con il concorso di una folla numerosa e commossa, come recitano le cronache del tempo, portò in processione nel Santuario di Monte Grosso la statua della Madonna, donata da Maria Teresa dei Conti Galleano d’Agliano, moglie del Marchese Fabio Invrea. Santuario edificato in successive piccole tappe (da un primitivo pilone a una cappelletta) grazie a generose donazioni e con il concorso del popolo di Varazze, in particolare del Solaro.

Dopo la collocazione della statua della Madonna, il Santuario venne aperto ufficialmente al pubblico il 2 settembre dello stesso anno, diventando un faro di protezione per la Città, specialmente della gente di mare, naviganti e pescatori, che arricchirono l’interno dell’edificio con caratteristici ex voto, lavori artigianali di pittura che soprattutto riproducevano scene di naufragi e vite salvate per l’intervento della Vergine della Guardia (purtroppo molti dei quali rubati da mani sacrileghe).

Sono dunque 150 anni di culto effettivo per la protettrice celeste e, in tale ricorrenza, la Confraternita di S. Bartolomeo, con le offerte dei fedeli e i vari stand gastronomici e altre iniziative di raccolta fondi, ha commissionato allo scultore Ezio Garbarino di Monteghirfo una nuova statua in legno della Madonna, decolorata da Clara Cipolla di Ge/Sampierdarena.

La statua è stata portata in processione al Santuario della Guardia il 27 agosto 2016 dopo la S. Messa delle ore 18.00, preceduta da una breve relazione sulle “Origini del culto Mariano a Montegrosso”, a cura di Mario Traversi. Al termine della sacra funzione si è formata la processione che, a piedi, da via Cavour, via Don Minzoni, e quindi dall’Acqua Ferruginosa, ha ripercorso l’antico e suggestivo itinerario caro a generazioni di varazzini, atto di fede e di sacrificio per dare un vero e vissuto significato di sentita religiosità e di affetto filiale alla Madonna della Guardia che, da Monte Grosso da 150 anni veglia e protegge la comunità varazzina e i suoi ospiti.

 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...