Contenuto Principale
Corgeno per la nona volta cornice dei Campionati Italiani Assoluti di Canottaggio sedile fisso. PDF Stampa E-mail
Scritto da Roberto   
Venerdì 01 Settembre 2017 14:12

Tags: FICSF

IMG 7143 Medium

Conferenza stampa di presentazione della 65° edizione dei Campionati Italiani Assoluti Jole Lariana ed Elba.

Con l’ormai consueta pioggia varesina, che, come ogni anno fare da sottofondo e decide di cessare lasciando spazio al sole, si è svolta questa mattina, presso la storica sede della Canottieri Corgeno, la Conferenza stampa di presentazione della 65° edizione dei Campionati Italiani Assoluti Jole Lariana ed Elba, per la 9° volta consecutiva organizzati dalla società varesina.

Il focus metereologico fa da padrone e non potrebbe essere altrimenti, con tutti gli interlocutori che dedicano una battuta al tema augurandosi la clemenza del meteo varesino per un ottimo svolgimento della manifestazione. A fare gli onori di casa ci pensa il sindaco di Vergiate, Maurizio Leorato, sempre presente e attento alla realtà sportiva, il sindaco si mostra pienamente soddisfatto e quasi sprovvisto di parole per commentare la sua sesta volta da padrone di casa ai campionati italiani: “ Sono contento che anche quest’anno ci siano i Campionati Italiani qui a Corgeno, perché è una manifestazione di grande interesse sotto diversi punti di vista. A livello di promozione sportiva porta grandi risultati e poi perché porta una manifestazione importante nel nostro territorio che è un territorio sicuramente di pregio. Ringrazio la Federazione di questo e tutti coloro che danno un contributo, oltre alla Canottieri Corgeno che ricopre un ruolo importante, tutti i volontari che si rendono disponibili dando un valore aggiunto all’evento, senza di loro probabilmente non saremmo in grado di ospitare manifestazioni di questo tipo.

Da sottolineare l’importanza e il valore di Corgeno non solo per questa ma per le tante manifestazioni nazionali e internazionali che vedranno proprio questi luoghi come protagonisti, nel 2019 sarà proprio la località varesina a ospitare la Coupe de la Jeunesse. Luciano Magistri, vice presidente FIC, parla così in merito: “Il sedile fisso per me ha una grande tradizione e ho molto piacere ad essere qui presente e partecipare a questi campionati, soprattutto qui a Corgeno dove a memoria non ricordo ci siano mai stati intoppi di alcun tipo. Grazie a questo lo scorso anno con Marchettini, presidente Can. Corgeno, ci siamo presentati al comitato della Coupe e abbiamo proposto la candidatura per questo evento internazionale. I membri sono stati molto entusiasti della località perché sono molto attenti anche alla natura, al paesaggio e all’ospitalità e li è stato gioco facile perché ho potuto puntare anche sulla fama del cibo italiano. Come FIC penso che per tutte le società coniugare il sedile fisso con lo scorrevole sia abbastanza facile soprattutto quando le gare non sono concomitanti. Nuovamente complimenti alla Federazione e alla Canottieri Corgeno”.

IMG 7104 Medium

La sua prima volta da presidente federale, Marco Mugnani non nasconde un po’ di emozione, pur dopo molti anni da consigliere: “Stiamo raccogliendo i buoni frutti del lavoro fatto negli ultimi anni dai vari consigli federali soprattutto per quanto riguarda l ’attività giovanile dove i numeri sono sempre in fase crescente e sono stati confermati quest’anno nei campionati italiani, dove, seppur con tre società in meno, abbiamo lo stesso numero di vogatori. Questo è un buon segno soprattutto per il futuro. Ormai Corgeno per la Federazione è una sicurezza per la gestione e l’organizzazione di questi eventi. Questo sarà sicuramente un mese impegnativo per la federazione e, in particolare, questo evento sarà quello più impegnativo visti i numeri, il mio ringraziamento quindi va anche a tutti gli altri membri e organi della federazione visto il calendario molto denso di appuntamenti. Ringrazio la Canottieri Corgeno e auguro a tutte le società e a tutti gli atleti il meglio per le gare ”. Narcisio Gobbi, nella sua inedita veste di rappresentante FICSF Lombardia, da esponente lombardo parla così: “E’ la prima volta che vivo questi campionati non da presidente e faccio pubblicamente gli auguri al nuovo presidente Marco e al consiglio federale di un buon lavoro. Da presidente del consiglio della Lombardia devo dire che quando siamo stati al CONI come disciplina associata c’è sempre stata un po’ di difficoltà a farci riconoscere, ma penso che in Lombardia sia ancora peggio, al contrario un vantaggio è quello che la Regione non ha difficoltà dal punto di vista del canottaggio quindi non c’è molto lavoro. Voglio ricordare che prossimamente avremo la Coppa Italia e la Coppa Europa”. In tono un po’ polemico sottolinea l’importanza della Coppa Italia per i vogatori: “ I vogatori che parteciperanno alla Coppa Europa saranno scelti tra quelli che parteciperanno alla Coppa Italia, quindi chi snobberà questa competizione non sarà chiamato per la Coppa Europa perché riteniamo sia una manifesta propedeutica per formare l’equipaggio.”

L’elogio del presidente della Canottieri Corgeno, Giovanni Marchettini, va soprattutto ai volontari che permettono la realizzazione di questi eventi e a tutta la sua squadra: “Ringraziamo il buon animo di tutti i nostri collabori, i genitori e di tutti i volontari che fortunatamente non ci mancano altrimenti non si riuscirebbe ad organizzare eventi di questo calibro. Un ringraziamento particolare va anche al Comune che ci assiste e ci aiuta nonché a tutti i volontari extra rispetto alla nostra società e alla Federazione. Ricordo con piacere come il numero degli esordienti continui a crescere, quest’anno ben 41, è un segno di grande crescita”. Una battuta sugli aspetti culinari è d’obbligo: “Stasera ci sarà un ricco stand gastronomico con polenta, trippa e molto altro. Domani ci sarà la consueta paella e fritto misto del nostro chef Antonio”.

I numeri, nel dettaglio, della manifestazione sono sempre importanti, presenti ai blocchi di partenza ben 511 atleti in rappresentanza di circa 40 realtà remiere azzurre per un totale di 350 equipaggi che si batteranno sula acque del lago di Comabbio. Da sottolineare anche la presentazione del nuovo sito internet della federazione (www.ficsf.it) che ha subito un restyling molto accattivante e pratico rispetto all’ormai obsoleto sito creato agli albori della presidenza Gobbi.

IMG 7109 Medium

Gli eventi partono già da questo pomeriggio, con l’appuntamento alle 15.30 con Paolo Caprioli, che terrà un momento di riflessione dal titolo “Ho in mente di vincere” che punta l’attenzione sull’importanza di un corretto e attento supporto all’atleta, anche dal punto di vista mentale, da parte di tecnici e allenatori. Obiettivo della riflessione è spingere i membri dello staff a concentrarsi su un aspetto spesso trascurato, ma di fondamentale importanza, l’aspetto mentale e la comprensione dell’atleta in primis come persona nonché trattare altri due temi centrali nello sport ovvero Motivazione e Stress.

Domani si parte con le gare, in mattinata, le batterie di qualificazione a seguire i recuperi per passare poi a domenica con un intensissima giornata di Finali a partire dalle ore 9 con la Cerimonia di Apertura.

Roberto Bojeri

Ultimo aggiornamento Venerdì 15 Settembre 2017 09:18
 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...