Contenuto Principale
Final SIX Coppa Italia femminile 2018/2019 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Domenica 06 Gennaio 2019 19:04

Tags: RAPALLO PALLANUOTO

Rapallo Pallanuoto 2 posto final six Coppa Italia 2019

foto FIN




Finale 1°/2° posto

SIS Roma - Rapallo Pallanuoto: 6-5

SIS Roma: Sparano, Tabani 1, Galardi, Tori, Motta 1, Tankeeva 1, Picozzi 1, Sinigaglia, Nardini, Di Claudio, Chiappini 1, Fournier 1, Brandimarte. All. Capanna

Rapallo Pallanuoto: Lavi, Zanetta, Viacava, Avegno, Marcialis 2, Gagliardi, Giustini 1, D'Amico, Emmolo 2, Zimmerman, Genee, Cocchiere, Risso. All. Antonucci

Parziali 3-2, 3-2, 0-1

Nessuna è uscita per limite di falli. Superiorità numeriche: Roma 3/10 e Rapallo 3/7. Spettatori 300 circa


Sfiora l’impresa il Rapallo Pallanuoto, mancando per un soffio il primo trofeo di stagione: va alla SIS Roma la Coppa Italia di pallanuoto femminile 2018/2019. La squadra giallorossa, davanti al folto pubblico del centro federale di Ostia, si è aggiudicata la combattuta e avvincente finale che si è chiusa sul 6-5.

Al Rapallo resta la grande soddisfazione di aver conquistato la finalissima dopo aver superato (per la seconda volta consecutiva dopo il match di campionato) l’Ekipe Orizzonte in semifinale dopo i tiri di rigore. Forse proprio il grande dispendio di energie fisiche e mentali durante la partita di ieri ha inciso sul match odierno, che le gialloblu hanno tuttavia disputato dando prova di grande carattere.

L’inizio del match vede la Roma portarsi sul 2-0 con le reti di Motta e Picozzi, le gialloblu si scuotono e vanno a segno con Marcialis (doppietta). Torna sul finale di tempo avanti la squadra di Marco Capanna con la rete della ex gialloblu Tankeeva per il 3-2.

Il secondo tempo scivola via a reti inviolate, a riprova della notevole prova difensiva di entrambe le squadre. Terzo parziale ancora a favore delle giallorosse, si va all’ultima frazione di gioco con il tabellone che segna 6-4. Il mister Antonucci, inquadrato dalla telecamere di RaiSport, chiede alle ragazze di dare il massimo per tentare quella rimonta che, ieri, è valsa il passaggio del turno. La squadra ci prova e si presenta a più riprese davanti alla porta difesa da Sparano, ma la stanchezza si fa sentire e il numero 1 giallorosso ci mette del suo in più occasioni sbarrando la porta alle incursioni gialloblu: lo fa anche a pochi secondi dalla sirena, respingendo la conclusione di Marcialis con il Rapallo in superiorità.

«Faccio prima di tutto i complimenti alle ragazze: hanno disputato un’ottima Final Six - commenta il coach Luca Antonucci - Oggi abbiamo commesso qualche errore di troppo, in diverse occasioni abbiamo avuto troppa fretta di concludere, vedi l’ultima azione prima della sirena. C’è da dire che il gruppo è molto giovane e per gestire queste situazioni entra in gioco anche l’esperienza: giocare partite come queste è importantissimo proprio per far crescere il gruppo. Certo, la sconfitta è amara ma resta la grande soddisfazione di aver centrato la finale dopo aver superato l’Orizzonte, una  delle squadre più quotate d’Europa. L’obiettivo è continuare a lavorare per diventare una grande squadra da qui ai prossimi tre anni. I miei complimenti alla SIS Roma, ha giocato un’ottima partita».

 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...