Contenuto Principale
La Unendo Yamamay cade in casa contro Montichiari. PDF Stampa E-mail
Scritto da Roberto   
Giovedì 03 Dicembre 2015 00:17

Tags: Unendo Yamamay

IMG 3708 Medium

Unendo Yamamay dopo la vittoria con qualche brivido di troppo a Firenze affronta il doppio impegno casalingo concludendo negativamente la prima gara con la sconfitta tra le mura amiche 3-1 contro Montichiari.

Si gioca una partita strana che vede le due formazioni fronteggiarsi punto a punto nel primo e quarto parziale poi due set di totale black out, uno per parte prima la squadra di Mencarelli e poi le ospiti. Ad avere la meglio però è la squadra di Barbieri capace di essere più fredda e cinica al momento decisivo nei due set che si giocano nel segno dell’equilibrio. Busto si autoelimina quando nella quarta frazione ha la possibilità di andare al tie-break gettando al vento due palloni fondamentali che valgono la partita. La squadra di Barbieri conferma il suo stato di ottima forma e sale a 12 punti in classifica aggiungendo una vittoria al bottino di piena parità fino ad ora di 4 vittorie e 4 sconfitte. Per la Unendo Yamamay una brutta caduta, ora domenica la sfida con il Club Italia par risollevarsi.

Mencarelli sciolto il ballottaggio al centro tra Fondriest e Thibeault a favore dell’americana alla prima da titolare si schiera con il sestetto classico . Barbieri propone Dalia in regia opposta a Tomsia, al centro la coppia Gioli – Sobolska, Barcellini – Brinker in banda con Carocci libero. Nel primo parziale le ospiti partono forti trovando subito due break in avvio. Busto sbaglia tanto in battuta, poi alza il ritmo con Degradi che trova due ace che fanno suonare la campanella. Continui alti e bassi tra le due formazioni che si affrontano a viso aperto senza lasciare spazi. Con Yilmaz fuori fase soprattutto in fase difensiva, nel finale Mencarelli prova la carta Negretti per rinforzare la seconda linea. Si decide tutto nel botta e risposta finale dove è Montichiari a trovare il là con il mani out di Barcellini subito capitalizzato da un ace millimetrico di Sobolska (23-25). Nella seconda frazione Busto trova per prima il break ma subisce immediatamente la risposta delle bresciane. Le ragazze di Mencarelli abbassano il ritmo e non trovano la quadratura del cerchio con Mencarelli che prova la rivoluzione cambiando la diagonale con Cialfi e Angelina. La Uyba stacca completamente la spina lasciando campo libero alle ragazze di Barbieri che alzano il ritmo e scappano a più otto (9-17). Busto ha poche idee e troppi errori in attacco soprattutto con Angelina che sostituisce una Lowe con poche idee ma ne ha meno dell’americana sbagliando quasi tutte le volte che è chiamata in causa. Padrone di casa irriconoscibili, non riescono a trovare soluzioni di gioco e le ospiti ne approfittano mettendo l’ipoteca sul set con un parziale atomico (10-20). Il finale ha poco da dire con le ospiti che passeggiano conquistando dodici set ball con Tomsia e chiudendo i conti alla seconda occasione con la fast di Gioli (13-25). Unendo Yamamay veramente irriconoscibile in questo parziale con nessuna giocatrice che si salva, e i cambi di carte con Cialfi e Angelina che non danno le risposte cercate. A conferma di questo i numeri che parlano di un efficienza in attacco 21% di squadra con 38 % ricezione perfetta, numeri che parlano da soli. La terza frazione sembra regalare la reazione di Busto che trova il break in avvio poi sembra gestire il margine con Montichiari che non riesce ad accorciare. Le “farfalle” alzano il ritmo e Montichiari perde il filo del gioco crollando a nove lunghezze (17-8). Busto si vendica con la stessa moneta relegando le ospiti a meno dieci con lo stesso parziale del set precedente (20-10). Nel finale passeggiata di Busto che con dieci set ball a disposizione capitalizza alla terza occasione con il primo tempo di Pisani (25-16). La quarta frazione si apre all’insegna di Busto che sembra voler prende il largo ma le bresciane mettono subito un freno riportando tutto in parità. Le padrone di casa trovano ancora il break andando a tre lunghezze. Alla ripresa Busto sembra gestire poi le ospiti rimettono tutto in discussione. Grande equilibrio con nessuna delle due formazioni che riesce a scappare e botta e risposta che si protrae fino alle ultime battute. Nel finale Busto spreca l’impossibile e le ospiti ne approfittano cinicamente capitalizzando alla prima palla match a disposizione (24-26).

La Cronaca :

Unendo Yamamay Busto Arsizio : 2 Degradi, 7 Hagglund, 8 Thiibeault, 11 Lowe, 14 Yilmaz, 17 Pisani, 18 Poma (L). All. Mencarelli; 2° MUsso

Metalleghe Sanitars Montichiari : 3 Dalia, 4 Brinker, 5 Tomsia, 7 Barcellini, 15 Sobolska, 17 Gioli, 1 Carocci (L). All. Barbieri; 2° Parazzoli

Arbitri : Puecher – Nicolazzo

Primo set, Montichiari parte con il piede giusto trovando subito due mini break prima con Sobolska poi con la doppietta di Gioli (2-5). Busto prova subito a ristabilire la parità ma Degradi non capitalizza la free ball e le ospiti si tengono a distanza (5-7). Le padrone di casa non ci stanno e ristabiliscono l’equilibrio con il lungo linea di Lowe (9-9). Le bresciane tentano nuovamente la fuga ma la risposta delle “farfalle” non si fa attendere con due ace di Degradi che fanno suonare la campanella (12-11). Alla ripresa le ospiti prima accorciano ma il muro di Thibeault su Tomsia tiene avanti le bianco – rosse (15-13). La doppietta di Barcellini e l’errore di Yilmaz ribaltano ancora tutto (15-16). Punto a punto che si protrae per tutto il finale fin quando il mani out di Barcellini regala un occasione alle ospiti per chiudere (23-24). Buona la prima con l’ace all’incrocio delle righe di Sobolska (23-25).

Secondo set, grande equilibrio che si rompe quando Degradi mette a terra il diagonale che vale il mini break (5-3). Il doppio errore di Thibeault prima e Lowe poi ribaltano tutto (5-7). Le “farfalle” sbagliano troppo in attacco e Mencarelli prova a cambiare le carte con Cialfi in regia e Angelina al posto di Lowe, ma la scelta non paga perché il muro sulla neo entrata vale il più cinque per le ospiti (7-12). Le ragazze di Barbieri mantengono alto il ritmo e l’errore di Angelina fa scivolare le padrone di casa a meno otto (9-17). Busto subisce il colpo e crolla definitivamente con Tomsia che sigla un incredibile più dieci (10-20). Nel finale è una passeggiata per Montichiari che va a prendersi dodici set ball con l’ace di Tomsia (12-24). Buona la seconda con la fast di Gioli (13-25).

Terzo set, Busto di nuovo in campo con il sestetto iniziale trova il break nelle prime battute con Tomsia che si infrange prima sul muro di Yilmaz poi sulla rete (4-1). Le padrone di casa provano a mantenere il margine grazie all’errore di Barcellini (7-3). La Uyba spreca tre cambi palla con tre errori al servizio ma la campanella suona con cinque lunghezze di margine (12-7). Alla ripresa Montichiari perde il bandolo della matassa e scivola a sette lunghezze (15-8). Barbieri prova a giocarsi la carta Mingardi al posto si Tomsia quando le lunghezze da recuperare sono nove (17-8). Le ospiti staccano la spina e Lowe restituisce pan per focaccia replicando il 20-10 al contrario. Nel finale, fotocopia del precedente con le padrone di casa che passeggiano andando a prendersi dieci set ball con Lowe (24-14). Buona la terza con il primo tempo di Pisani (25-16).

Quarto set, Busto parte con il piede giusto firmando subito il 3-0 con l’ace di Degradi. Montichiari accorcia le distanze e ristabilisce l’equilibrio sfruttando il doppio errore bianco – rosso (5-5). Botta e risposta che si protrae fin quando la doppietta di Lowe vale il mini break (10-8). Muro di Pisani su Barcellini fa suonare la campanella con Busto avanti tre lunghezze (12-9). Alla ripresa le “farfalle” provano a gestire il margine, ma la coppia Gioli – Brinker rimette tutto in gioco con una sola lunghezza a dividere le compagini (15-14). Ci pensa Pisani a chiudere la palla vagante a rete che vale il più tre (18-15). Alla ripresa dopo il time out discrezionale Barcellini e l’errore di Degradi riportano la situazione in parità (18-18). Botta e risposta continuo che si risolve in favore di Busto che trova il break con la coppia Lowe-Yilmaz (23-21). Ancora Yilmaz regala due set ball alle proprie compagne (24-22). LA stessa 14 spreca al servizio e Sobolska rimette tutto in gioco (24-24). Lowe spedisce out ed è match ball ospiti (24-25). Subito capitalizzato grazie all’errore di Thibeault (24-26).

Roberto Bojeri

Ultimo aggiornamento Giovedì 03 Dicembre 2015 12:52
 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...