Contenuto Principale
Orientamento


LA VAL CANALI SALUTA I SUCCESSI FINALI DI BOSTROM E BRATEN PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 13 Luglio 2019 21:03

Tags: Olle Boestrom | Orienting | Primiero Week | Synnove Braten

18916

Lo svedese Olle Boestrom (IL Tyrving 3h:05’:24”) e la connazionale Synnove Braten (Lidingo 2h:51’:40”) vincono la classifica generale della 3 Giorni delle Dolomiti che si è chiusa oggi in Val Canali.

Ultimo aggiornamento Sabato 13 Luglio 2019 21:41
 
ORIENTEERING: A PASSO VELLES VINCONO BOSTROM E GEMPERLE - Ottima 3^ l'azzurra Verena Troi PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 12 Luglio 2019 17:28

Tags: Dolomiti 3 Days | Natalia Gemperle | Olle Boström | Orienteering

0a018911

www.fiso.it

Seconda tappa alla Dolomiti 3 Days di Orienteering che ha visto vincere lo svedese Olle Boström (IL Tyrving 74':35") e la russa Natalia Gemperle (PARK WORLD TOUR ITALIA S.S.D. 68':31").

Ultimo aggiornamento Venerdì 12 Luglio 2019 17:40
 
PRIMIERO: A LARESEI VINCONO BOSTROM E BRATEN PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 11 Luglio 2019 22:40

 

 

(I vincitori della prova odierna della Dolomiti 3 Days).

LARESEI (BL): La PrimierO Week entra nel vivo e, dopo il doppio prologo di San Martino di Castrozza e Val Venegia, si è partiti con la gara Long che ha visto il dominio scandinavo con Olle Boström (IL Tyrving 66:38) e Synnøve Bråten (IFK Lidingö SOK 61:56).

L'evento, organizzato dall'US Primiero, ha visto al via 1.100 partecipanti che si sono sfidati sui tracciati predisposti da Pierpaolo Corona.

Bostrom ha avuto la meglio sull'estone Sander Vaher (+03:48) e il ceco Jan Procházka ( +05:17). I migliori italiani in gara sono stati Samele Curzio, 15° a 11':05", e Alessio Tenani, 23° a 14':58".

Tra le donne argento per Ulrika Uotila Koovee  (+03:32) e la russa che vive in Svizzera, Natalia Gemperle(PWT Italia +04:51). Migliore azzurra Irene Pozzebon (Pol. Besanese, 7^ a 11':58").

I PROTAGONISTI: "E' stata una prova molto impegnativa - spiega Boström - su un terreno insidioso e insolito. Infatti non vi erano punti di riferimento, a causa dell'assenza di alberi. Sono rimasto estasiato da questo posto che è meraviglioso grazie alla vista sulle Dolomiti. Voglio inoltre ricordare con piacere che sono stato in Primiero nel 2019 quando ho partecipato ai Campionati Mondiali Junior".

La norvegese di Vegårshei, Synnøve Bråten: "Una prova decisamente interessante. Correre in Italia è sempre un piacere. E' stata piuttosto impegnativa dal punto di vista fisico con oltre 400 metri di dislivello".  

Natalia Gemperle: "Non curerò la graduatoria generale. Il mio obiettivo sono i Campionati del Mondo di agosto. In questo periodo mi sto preparando a passo Rolle e prima avevo gareggiato pure alla 5 Days di Auronzo di Cadore".

Ora la prova entra nel vivo, infatti domani si tiene un'altra Long Distance e si vedrà chi potranno essere i più seri candidati per il successo della graduatoria generale. 

Massima la soddisfazione degli organizzatori dell'US Primiero come dichiarato da Andrea Gobber: "Siamo partiti con le prime 2 tappe e oggi c'era l'importante test con la Long. Siamo grati soprattutto ai volontari, senza i quali non sarebbe possibile realizzare questi eventi e alle Istituzioni locali. Vorrei sottolineare come il tutto sia stato realizzato grazie alla collaborazione di 2 territori quello del Primiero e il comune bellunese di Falcade".

93 ANNI: il concorrente più anziano in gara, lo svizzero Adolf Kempf classe 1926, ha completato con successo la sua fatica.

La gara si è svolta con una temperatura attorno ai 20°, l'altitudine ha accresciuto le difficoltà dei concorrenti.

Da segnalare oggi la presenza del sindaco di Falcade, Michele Costa, e Mirko Tancon, direttore tecnico degli impianti Falcade Col Margherita. Per la Comunità di Primiero, oltre a Roberto Pradel, hanno presenziato il Presidente di APT San Martino Primiero Vanoi, Antonio Stompanato, il presidente delle guide alpine, Rocco Romagna, lo sciatore di fondo, Domenico Salvadori.

Presente pure Gianfranco Benincasa che ha coperto l'evento per conto di TG3 Trento. 

Infine chiudiamo questa giornata con un'osservazione fatta dal gruppo Alpini che ha curato l'allestimento del tendone ristorante. "Su queste montagne durante la prima guerra mondiale abbiamo combattuto tra di noi, ora stiamo lavorando assieme per dar vita ad un importante evento sportivo".

 

CLASSIFICA:

1 Olle Boström IL Tyrving 66:38
2 Sander Vaher Estonia  +03:48
3 Jan Procházka SK Praga  +05:17
4 Manuele Ren ASCO Lugano  +06:53
5 Pascal Schmid OLG Galgenen +07:09

DONNE:

1 Synnøve Bråten IFK Lidingö SOK 61:56
2 Ulrika Uotila Koovee  +03:32
3 Natalia Gemperle PARK WORLD TOUR ITALIA S.S.D.  +04:51
4 Runa Fremstad Göteborg-Majorna OK  +08:06
5 Kristine Berglia Göteborg-Majorna OK  +08:30

Da San Martino di Castrozza, Pietro Illarietti

 
PRIMIER-O WEEK: TANTI CAMPIONI AL VIA PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 09 Luglio 2019 13:59

 

PRIMIERO (TN): Tutto pronto in Valle di Primiero e nella vicina Falcade (le prime 2 tappe sono al Valles), per la Primier-O week di Orienteering. Sono più di mille i concorrenti iscritti e per l'edizione 2019 si profila pure un ricco parterre di campioni della categoria Elite. 

Nelle due categorie Men e Women Elite si prevede una grande sfida. Sono già molti i nomi importanti nella starting list, provenienti dalla Norvegia, Svezia, Finlandia, Svizzera e Repubblica Ceca. Tra gli uomini Elite correranno tra gli altri Jonas Pilblad, vincitore della Tiomila di quest'anno con l'IFK Göteborg, Olle Boström, della nazionale svedese fino a qualche stagione orsono e fresco secondo posto alla Jukola con il suo team norvegese e infine Mats Nordbrøden, norvegese dell'Halden SK. Nella Elite femminile spicca la russa di svizzera, Natalia Gemperle (PWT Italia), che si sta preparando per i Campionati del Mondo che si tengono ad agosto. Gemperle, sta sostenendo altura al Passo Rolle e sfiderà svedesi, svizzere e ceche molto agguerrite.

Tra gli italiani i nomi di spicco sono quello di Irene Pozzebon, brianzola della Pol. Besanese e già campionessa italiana, oltre Martina Palumbo(Trent-O) e Debora Dalfollo (Gronlait). Tra i maschi i trentini Samuele Tait (Gronlait) e gli emiliani Alessio Tenani, Enrico Mannocci, Samuele Curzio, della Pol. Masi.

L'organizzazione è curata dall'US Primiero che metterà in campo oltre 70 volontari che da sempre costituiscono il cuore pulsante della società trentina.

"Siamo pronti - afferma Andrea Gobber - e il raggiungimento delle 1.000 unità iscritte ci rende veramente orgogliosi. Vorrei sottolineare inoltre la collaborazione con la vicina località di Falcade con cui abbiamo sviluppato il progetto all'insegna dell'unione di due territori".

IL PROGRAMMA: Il programma prevede il prologo a San Martino di Castrozza, oggi, e poi uno in Val Venegia, domani prima delle prove di Passo Valles (2 giorni) e Val Canali.

 

p.i. 

 
5 DAYS: L'AZZURRO INDERST SFIORA L'IMPRESA PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 04 Luglio 2019 18:46

(I migliori atleti delle categorie Elite sul podio della classifica generale premiati delle autorità).

PADOLA (BL): L'azzurro Sebastian Inderst (Park World Tour Italia) non riesce nell'impresa della rimonta impossibile e si piazza al 2° posto della classifica generale della 5 Days of Italy che ha visto vincere lo svedeseElias Ekvall Backlund, tra i maschi, e la danese Lotte Markussen tra le donne.

Il successo nell'ultima frazione è andato allo svedese Viktor Larsson (Ärla IF  39:17) davanti a uno scatenato Inderst (Park World Tour Italia S.S.D.+00:42) e allo svedese Backlund Ekvall (Halden SK +02:27).

Da notare come Larsson sia un atleta polivalente che solitamente gareggia nella Mountain bike Orienteering e con un possato da ciclista. 

A Padola, Lotte Markussen (Asker Skiklubb 44:20) ha invece vinto la 5^ frazione davanti alla svizzera Marion Huber (Nydalens Skiklub +01:54) e Ingunn Weltzien (IL Tyrving +03:04).

La migliore italiana in classifica generale è Anna Caglio al 9° posto.

LA VOCE DEI PROTAGONISTI - Partiamo dall'azzurro Inderst: "Oggi ero intenzionato a giocarmi il tutto per tutto. Per questo sono partito fortissimo andando a raggiungere il mio diretto avversario, partito prima di me. Peccato che poi lui mi abbia marcato stretto e nessuno dei 2 è riuscito a staccare l'altro. Personalente devo dire che questo è un buon risultato e che l'esperienza in Cadore è stata un'ottima opportunità di preparazione".

Elias Ekvall Backlund: "Non credevo di farcela, questi terreni sono molto difficili. Ora il mio obiettivo sono le prove svedesi".

La vincitrice Markussen: "Sono nata nel 2.000, quindi non prenderò parte ai Mondiali assoluti. Qui in Italia abbiamo vissuto una piacevole sfida di buonissimo livello agonistico e organizzativo. Complimenti per il format".

La premiazione odierna si è svolta in piazza a Padola ed ha visto intervenire Valentino Ribul, Presidente della Regola di Padola,  il vicesindaco Raffaella De Monte Nuto e il vicesindaco di Auronzo, Enrico Zandegiacomo. Durante la cerimonia di premiaizione si è osservato un minuto di silenzio in memoria di Giulia Larese Casanova. "Era una ragazza che aveva lavorato anche all'organizzazione di questo evento per conto del Comune - ha affermato Zandegiacomo - e siamo sinceramene dispiaciuti per questo lutto che ha colpito ieri la nostra comunità".

Il bilancio organizzativo spetta a Mauro Gazzerro, presidente del Comitato Organizzatore: " I numeri dicono che abbiamo avuto 5.200 concorrenti con oltre 10.000 pernotti nelle strutture del territorio. 34 le nazioni rappresentate, 100 volontari che si stanno formando anche in vista dei prossimi eventi. Ora appuntamento nel 2020 a Fai della Paganella, in Trentino, 29 giugno - 3 luglio 2020" .

Presente pure i ragazzi del Progetto Regioni che sono stati ospitati nel Cadore e sono stati diretti dallo staff del tecnico Emiliano Corona. "Abbiamo vissuto una bella esperienza umana e una grande opportunità tecnico sportiva. Molti dei nostri ragazzi erano molto acerbi e si sono potuti confrontare con i loro coetanei di livello internazionale".

IL TERRENO: Tracciatore di giornata Marco Bezzi. Si è corso su un terreno boschivo molto apprezzato per la sua sorrevolezza. Per l'ultima prova i concorrenti hanno trovato il sole e una temperatura oltre i 30°.

(Il gruppo dei volontari della 5 Days che anche oggi ha lavorato alla buona riuscita dell'evento).

CLASSIFICA UOMINI 5^ TAPPA:

1 Viktor Larsson Ärla IF  39:17 
2 Sebastian Inderst Park World Tour Italia S.S.D.+00:42
3 Elias Backlund Ekvall Halden SK +02:27
4 David Lingfors OK Linné +02:40

CLASSIFICA DONNE 5^ TAPPA

1 Lotte Jauhojärvi Markussen Asker Skiklubb 44:20 
2 Marion Huber Nydalens Skiklub +01:54
3 Ingunn Weltzien IL Tyrving +03:04
4 Alice Hugosson IFK Lidingö SOK +03:57
5 Noëmi Cerny SCOM Mendrisi+04:29

CLASSIFICA GENERALE UOMINI

  1. Elias Backlund Ekvall Halden SK - 3h:57':27"
  2. Sebastian Inderst Park World Tour Italia S.S.D a 2':30"

CLASSIFICA GENERALE DONNE:

  1. Lotte Jauhojärvi Markussen Asker Skiklubb - 4h:09':07"
  2. Noëmi Cerny SCOM Mendrisi+6':13"

Pietro Illarietti 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 61

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...