Contenuto Principale
FRANGIVENTO ASFANE': UNA SUPERCAR IPERTECNOLOGICA AL PARCO VALENTINO PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Domenica 05 Giugno 2016 21:08

Il format del Salone dell'Auto di Torino, in programma al Parco Valentino dall'8 al 12 giugno, potrà piacere o meno di certo ha il grande merito di aver riportato entusiasmo tra i carrozzieri e di aver stimolato la nascita di altre realtà, dalle differenti potenzialità, che hanno raccolto la sfida di mettere in mostra la propria capacità e la creatività dei giovani designers che lavorano al loro interno.

E' il caso di Frangivento il nuovo brand automobilistico che presenterà, nell'area carrozzieri, la nuova concept car "Asfanè", disegnata da Giorgio Pirolo, bellunese di origine, e realizzata dal Gruppo Mancini che ha in Paolo Mancini, torinese,    il suo principale punto di riferimento.

Asfané esalta il concetto di aerodinamica attiva presente in più punti della carrozzeria caratterizzata da appendici stilistiche che variano il movimento a seconda delle velocità per defluirne i flussi. Prevede proiettori a scomparsa anteriori e retrattili posteriori che fungono da pinne per i flussi dell’aria.

Al momento possiamo solo immaginarla osservando i primi rendering...... un'auto ibrida dalle forme abbastanza estranee al concetto classico di automobile, un'auto che dialoga con l’uomo e monitori le proprie prestazioni, scatti selfie e li posti autonomamente sui social. 

L' aerodinamica attiva é la caratteristica principale di Asfané grazie a un design futuristico concentratFrangivento2o in 4600 mm di lunghezza, 2050 mm di larghezza e 1150 mm di altezza. Il tutto realizzato puntando esclusivamente sull'abilità artigianale italiana, con la carrozzeria in alluminio battuta a mano secondo l'antica tradizione dei battilastra torinesi.

«Si chiama “Asfanè” – racconta Giorgio Pirolo, giovane creativo,-- perché “Asfanè”, in piemontese equivale a “non si può fare”, la frase che mi sono sentito ripetere spesso quando bussavo a tante grande grandi aziende automobilistiche piemontesi. Ho deciso di chiamare provocatoriamente l’auto in questo modo perché, invece, ce l’abbiamo fatta».

Un concetto sottolineato da Paolo Mancini, imprenditore torinese, da sempre tecnico e progettista e forte del know how di famiglia tramandato da padre a figlio che richiama alla storia circa 50 anni di esperienza e quindi di artigianato nel campo della carrozzeria automobilistica:

”Asfanè” è la nostra risposta vincente, uno sguardo verso il futuro ed una sfida a chi non crede più nel saper fare italiano che dopo 100 anni di storia mi permetterà di traghettare nel nuovo secolo dell’auto tutta la nostra esperienza manifatturiera. Un bagaglio di immenso valore da salvaguardare e da non far in alcun modo estinguere, affinché le maestranze delle prossime generazioni attraverso la formazione possano appassionarsi come me e mantener vivo l’interesse per il patrimonio della carrozzeria italiana".

Intorno al progetto di Giorgio Pirolo e Paolo Mancini ci sono piccole e medie aziende venete e torinesi che, forti del loro know-how altamente specializzato, si sono messe in gioco per entrare nel “nuovo secolo dell’auto” con un prodotto manifatturiero veramente e totalmente.

Tra queste l'AL.MA Modelli, Treditech, Ragazzon, la Brain, giovane startup padovana creatrice della prima telemetria senza fili per il mondo dei motori e la Italtecnica di Cambiano azienda leader nelle costruzioni prototipali e specializzata in sviluppo telai meccanizzati e studi e realizzazioni di sistemi per trazione ibrida ed elettrica, un'azienda che fa capo a "Mariolino" il ben noto preparatore delle Peugeot Rally negli anni '80 e poi Skorpion Engeenering , Protopaint; la Decographic , Foglizzo atelier torinese leader nel settore delle pelli con trattamenti d’artigianato di alta qualità.

Il risultato di questa sinergia è “Frangivento Asfanè”, una piattaforma laboratorio sulla quale ogni partner ha sviluppato e apportato le sue ultime tecnologie. Frangivento è una social car che comunica con l’esterno grazie a transponder NFC programmati per dialogare con l’utente, dispone di tecnologia BRAIN One che grazie ad un sistema di sensori permette di monitorare le performance in pista fornendo feedback e selfie in tempo reale su smartphone o pc. Asfané dispone di tecnologie applicate che facilitano l’utilizzo dell’auto come apertura porte grazie a codice palmare e uso di telecamere integrate.

Infine è ibrida con motori elettrici con autonomia di 50 km per viaggiare nei centri urbani. Il motore a combustione di 900 cv (circa) provvede all’utilizzo extra urbano e in pista.

Quale il futuro di Afanè una volta che si saranno spenti i riflettori al Parco del Valentino?

E' Paolo Mancini a tracciare i programmi:" Asfanè passerà dalla fase concept per divenire realmente quella supercar che abbiamo sognato ma la produzione si fermerà alle dieci unità e così sarà per tutte le future automobili con il brand Frangivento. Personalmente sogno che la decima di ogni modello sia destinata ...al museo Frangivento" (Franco Liistro)

www.corsanews.it

 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...