Contenuto Principale
Sei domande a Giancarlo Sali, direttore di fiorentinacalcio.net PDF Stampa E-mail
Scritto da Fabiana   
Venerdì 15 Luglio 2016 18:27

Tags: Antonio Conte Zaza | Eder | Fiorentina | fiorentinacalcio.net | Giancarlo Sali | Pavoletti

Seven Press intervista l'ideatore del portale sportivo Fiorentinacalcio.net, Giancarlo Sali. Oltre a collaborare con diverse testate giornalistiche, Giancarlo ha dato vita, da non molto tempo, ad un nuovo sito dedicato principalmente al calciomercato.

logo

 

1) Giancarlo, come nasce la passione per il giornalismo? E quando inizia il tuo percorso?

"Fin da bambino e poi coltivata a scuola prima, ed all’Università poi. Anche se l’ho dovuta portare avanti sempre a fianco della mia professione nel campo delle pubbliche relazioni (sono laureato in scienze politiche), attività di cui mi occupo con l’ausilio delle nuove tecnologie e dei social network"

2) Vuoi parlare ai nostri lettori del tuo portale sportivo Fiorentinacalcio.net?

"Nato per semplice passione , amo il calcio e tifo in maniera malata la Fiorentina, viste le mie origini. Sono nato e risiedo a Roma, ma il 50% delle mie origini sono fiorentine doc (l’altro 50 marchigiane). Mio padre, che mi ha trasmesso la fede nella Fiorentina, si trasferì a Roma per lavoro, prima che io nascessi. Ritornando al portale, è diventato un punto di ritrovo di tifosi ed appassionati della Viola e non solo, anche grazie ai miei vari interventi in radio ed alla trasmissione che conduco in prima persona sulla Viola (Viola Coscienti)"

3) Attualmente so che stai lavorando ad un progetto che è appena partito. Vuoi svelare qualcosa?

"Grazie anche al tuo prezioso aiuto Fabiana, ho creato insieme ad altre persone, tra le quali cito Massimo Boaron e Davide Martini, un portale di calcio e calciomercato, con l’obiettivo di diventare tutti insieme un punto di riferimento per sportivi e tifosi, ovunque residenti nel Mondo. Il sito è il seguente http://www.calcio-mercato.org/ ed ospita esclusive e personaggi del mondo del calcio di primissimo piano"

4) Come giudichi l’operato della Nazionale di Conte in questi Europei ormai trascorsi?

"Bè, abbiamo disputato un buon girone, perdendo solo l’ultima gara quando eravamo già matematicamente qualificati come primi (anche se visto il tabellone, per assurdo arrivare 2’ ci avrebbe garantito un’autostrada facile verso la finale), e dominato per 60 minuti la Spagna campione d’Europa in carica. Con la Germania, seppur più forte di noi, resta l’amaro in bocca di non averci neanche provato a vincere, giocando dall’80’ fin quasi al 120’ con 2 infortunati in campo, Eder e Sturaro, pur di non schierare prima ad esempio il fresco e vivace Insigne, nonostante dopo il nostro pari nei tempi regolamentari anche i tedeschi avessero cominciato a mostrare segni di stanchezza, e quindi avremmo potuto osare eccome, invece che puntare tutto sui rigori, dove trionfa sempre il caso. Ma Conte ha fatto comunque un grandissimo lavoro"

6) C'è stato un po' di subbuglio per la mancata convocazione di Pavoletti. Tu l'avresti portato agli Europei? Come mai Conte ad esempio ha portato Eder che all'Inter è stato un flop?

"Pavoletti andava portato, per ruolo, al posto di Zaza. E non parlo così per il rigore sbagliato contro la Germania, ma perché il genoano ha giocato molto di più nella passata stagione e si meritava assolutamente una chance. Nelle convocazioni di Conte serviva un centrocampista centrale in più e proprio contro la Germania si è visto purtroppo"

Fabiana Rebora

 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...