Contenuto Principale
NOLI CELEBRA LA MEMORIA PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 19 Novembre 2016 14:53

Tags: Angelo Vaccarezza | Regione Liguria

Vaccarezza a Noli

Era il 4 maggio 1917. Intorno alle 10.45 il vento di grecale spazzava la costa, increspando le onde mentre i liguri di ponente assistevano alla più grande tragedia mai vista nel mar Ligure.

Il “Transylvania”, nave di lusso inglese che durante la prima guerra mondiale fu acquisita dalla “Royal Navy” come piroscafo per il trasporto delle truppe, venne colpita da due siluri del sottomarino tedesco U-63, mentre transitava sottocosta dal promontorio prospicente al Comune di Bergeggi. “Da allora sono passati quasi cento anni e Noli si sta preparando con grande cura per celebrare l’anniversario – dice il Capogruppo di Forza Italia in Regione Liguria, Angelo Vaccarezza – quel giorno i pescatori uscirono in mare per salvare i superstiti britannici e oggi, a cento anni da quella drammatica giornata, alcuni discendenti di quei soldati vivono ancora qui”. Il relitto del transatlantico inglese si trova a 630 metri di profondità al largo di Bergeggi. Un gigante spezzato in due di cui nulla si sapeva fino al 1999 quando venne rintracciato, ma fu impossibile avvicinarlo fino al 2011, quando grazie al robot "Pluto Palla" del Nucleo Sommozzatori dei Carabinieri di Genova venne finalmente raggiunto. “E’ una storia che viene raccontata di generazione in generazione, una vicenda che ormai ci appartiene – prosegue Vaccarezza – l’entusiasmo del sindaco di Noli, Pino Niccoli, nel raccontare i preparativi per l’importante giornata di commemorazione è lo stesso dei nolesi, orgogliosi protagonisti di questa vicenda avvenuta durante il primo conflitto bellico. La Regione Liguria farà la sua parte per essere presente e partecipe delle celebrazioni”. Durante l’affondamento del Transylvania morirono molti soldati britannici: 414 le vittime su circa tremila persone facenti parte dell’equipaggio tra militari, marinai e crocerossine. Molte di quelle vittime sono state sepolte nel cimitero di Zinola. “I pescatori nolesi non esitarono a salire sulle loro barche, sfidare il vento contrario e le onde grosse per andare a salvare quei soldati che stavano annegando – dice ancora il Presidente del Gruppo consiliare Forza Italia - questo grande gesto di altruismo fa parte della tradizione ligure, di chi sin dalla nascita respira l’aria del mare. Sarà una celebrazione importante, che servirà anche a mantenere vivo il ricordo dei cittadini del borgo di Noli che accolsero i superstiti con sincero dolore per la loro sorte, e li ospitarono prima che ripartissero per il fronte” conclude Vaccarezza.

 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...