Contenuto Principale
La protagonista del Club Italia, Alessia Orro a 360° gradi. PDF Stampa E-mail
Scritto da Roberto   
Venerdì 03 Febbraio 2017 17:00

Tags: Alessia Orro | Club Italia

Alessia Orro

foto di Daniela Tarantini

Conosciamo più da vicino una delle protagoniste del nostro campionato, la palleggiatrice della nazionale italiana e del Club Italia, Alessia Orro, un talento puro del volley azzurro.

E’ già una stella una di quelle che brilla di una luce splendente nel grande firmamento del volley azzurro, 19 anni ancora da compiere sulla carta di identità ma un palmares, del tutto invidiabile, da vera campionessa con una medaglia d’oro ai Mondiali Under 18 e un bronzo ai Mondiali Under 20, due volte miglior palleggiatrice sia al Mondiale che all’Europeo Under 18. Lei è Alessia Orro, 180 cm di altezza, occhi marroni e capelli castani chiaro in un concentrato di grinta, serenità, talento, passione, determinazione e molto altro che fanno di lei una grande promessa del volley azzurro realizzatasi bruciando le tappe, sarda di Oristano, sempre con il sorriso stampato sulle labbra ma combattiva e grintosa in campo, insomma un mix perfetto che fa di lei una “grande” a dispetto dei dati anagrafici. Cresciuta nelle basi in terra isolana, muove i primi passi nel mondo pallavolistico nella Pallavolo Ariete Oristano prima di trasferirsi in città, a Milano, dove nel Club Italia Alessia dal 2013 è diventata un punto di riferimento e ha messo le basi per costruire un grande futuro, si è presa la maglia della nazionale prima juniores poi quella maggiore vestendola con la spensieratezza di una adolescente qualsiasi ma con coraggio, professionalità e mantenendo sempre i piedi per terra, lo spirto dell’esperta insomma che fanno di lei un’atleta modello da cui molti dovrebbero imparare anche in sport molto più blasonati dove le ali si mettono subito ai piedi spesso ancora prima di iniziare a volare. Nel panorama italiano Alessia a giudizio personale è la migliore regista sulla piazza alle spalle solo del mito Eleonora Lo Bianco e potrà solo che crescere nei suoi punti deboli e in quello che per sua stessa ammissione vuole migliorare. Alessia è una di quelle stelle che certamente potrà fare la differenza per il volley azzurro e da tenere stretta per continuare ad ammirare sui nostri campi le magie delle sue mani.

LM3 0886

 foto di Loris Marini

Le sue parole sono la fonte migliore per conoscere da più vicino il gioiello del Club Italia: “Sono una ragazza molto solare mi piace stare in compagnia ed è questo anche uno dei motivi per cui ho iniziato a giocare a pallavolo e mi ritengo una ragazza molto estroversa. In campo sono una ragazza molto attiva che cerca sempre di aiutare la squadra anche nei momenti difficili a reagire e sono una ragazza molto grintosa.”

Ripesando alle emozioni dell’anno appena trascorso, in particolare alla sua partecipazione alle olimpiadi di Rio, Alessia le rivive così “Andare alle olimpiadi è sempre stato un po’ il mio sogno e arrivare lì al villaggio con la consapevolezza di avercela fatta è stata davvero una grandissima emozione e un sogno che si è realizzato. Vivere questa esperienza da così giovane è una motivazione in più per credere nei propri sogni e metterci sempre quella fatica e quell’impegno che prima o poi ti farà arrivare dove vuoi. Sono davvero felicissima di essere riuscita ad andarci così presto e spero di poter partecipare anche a tante altre.”

La pressione per essere già arrivata ad alti livelli non la spaventa “La pressione ci sta un po’ perché avere già così tanta responsabilità a questa età la senti soprattutto in squadra però la consapevolezza che hai quando sei in campo è davvero tanta e non ci pensi neanche più a tutto il resto. Fai il tuo e vai avanti

Aspetti su cui vuoi ancora crescere e migliorarti ?

Vorrei migliorare un po’ più sulla precisione e sulla continuità nel mio gioco in campo

Puntando l’attenzione sulla sua squadra, il Club Italia, ecco quello che vorrebbe e si augura che migliori in questo girone di ritorno “ Sicuramente vorrei vincere più partite, molte di più – sorride – rispetto al girone di andata sicuramente vogliamo crescere e fare anche molto meglio non solo a livello di risultato in sé ma soprattutto crescere e migliorarci a livello di prestazione

LM3 9900

 foto di Loris Marini

Domani il derby del PalalYmamay con Busto che arriva da un momento difficile con due sconfitte pesanti consecutive, la palleggiatrice legge così la sfida e i punti su cui concentrarsi “Loro senza dubbio vorranno vincere a tutti i costi per rialzarsi e tornare a fare risultato, ma anche noi abbiamo la stessa voglia e la stessa fame di vittoria perché arriviamo da tante sconfitte consecutive e non solo due come loro. So quindi che entrambe le squadre ce la metteremo tutta per vincere e sono sicura che sarà una bella sfida. Per quanto riguarda Busto so che loro hanno qualche problematica soprattutto in ricezione e quindi penso che dovremmo puntare molto su una battuta efficace che le sappia mettere in difficoltà e giocare poi soprattutto palle alte.” Una cosa che manca alla squadra è sicuramente il tifo per questo l’invito a un maggiore sostegno che viene direttamente dall’interno per delle ragazze che ne avvertono il bisogno “Sì in effetti il tifo è una cosa che manca davvero a questa squadra perché quando siamo andate in Sardegna l’abbiamo sentito perché avevamo tutto il palazzetto che tifava per noi e questo ci ha aiutate ad arrivare alla vittoria finale e ci ha tirato su nei momenti difficili. La fortuna delle altre grandi squadre di club è proprio quella di avere un tifo costante che le sostiene sempre sia nei momenti buoni che in quelli dove le cose vanno meno bene

Alessia però ha una gioia e un vantaggio personale, quello di avere un fans club che la segue con entusiasmo. “Sono molto felice di questo perché so che molte persone contano su me e mi sostengono sempre quindi anche vederle in trasferta in alcune tappe del campionato lì pronte a sostenermi sempre anche se le cose non vanno bene è davvero per me una gran bella cosa e che ti rende davvero felice”.

Al nuovo anno da poco iniziato e al suo futuro pensa così “Mi aspetto davvero tante cose da questo nuovo anno appena iniziato prima di tutto che la squadra riesca ad abbandonare le ultime posizioni della classifica poi spero quest’estate di lavorare ancora con la nazionale seniores altrimenti, se ciò non sarà possibile, mi concentrerò su quella juniores e poi vedremo per il nuovo club con cui affrontare la prossima stagione. Futuro? Spero sempre di puntare e poter partecipare a delle manifestazioni importanti come Mondiali, Europei e Olimpiadi e spero di riuscire a coronare un altro mio sogno, quello di conquistare una medaglia”.

L’emozione più grande vissuta nella sua giovane carriera, già ricca di tante soddisfazioni, Alessia la vede nel Mondiale vinto che ricorda così “La manifestazione che fin ora ho sentito di più è stata quella pre-juniores dove abbiamo vinto il mondiale e ho vinto il premio di miglior palleggiatrice del torneo. ? stato davvero molto emozionante non solo per il risultato finale ma anche perché la squadra era davvero molto unita non solo tra noi ragazze ma anche con tutto lo staff quindi le emozioni le sentivi ancora più forti

Roberto Bojeri

Ultimo aggiornamento Sabato 11 Febbraio 2017 23:24
 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...