Contenuto Principale
Uyba spettacolo !! E' finale di Coppa Cev, battuta Pomì 3-2. PDF Stampa E-mail
Scritto da Roberto   
Sabato 01 Aprile 2017 23:01

Tags: Coppa Cev | Pomì Casalmaggiore | Unet Yamamay

IMG 4645 Medium

Tutto in una notte per la Unet Yamamay, rigenerata nel momento clou della stagione, la vittoria per 3-0 nella semifinale di andata è il piglio giusto per andare a prendersi la finale che arriva dopo una gara all’ultimo respiro vinta 3-2 davanti al pubblico di casa.

Serata da urlo, da sudare otto camice, neanche sette, per la Unet Yamamay che parte con il freno a mano inserito, dopo due set persi alla volata finale, tira fuori le unghie nel terzo e nel quarto dove costruisce un insperata vittoria ai vantaggi che vale il pass per la finale, mandando in tripudio il pubblico bianco rosso. Due set servivano per la finale e due set sono arrivati per le “farfalle” che vanno a giocarsi la terza finale della storia del club. La Uyba scrive la storia contro una Pomì che paga i troppi errori che permettono a Busto di ribaltare il terzo set, quando rincorre a meno cinque e andare a capitalizzare quello più importante. La squadra di Mencarelli fa sudare come non mai i propri tifosi in un finale thrilling di quarto set ,dove getta al vento quattro match ball, prima di andarsi a prendere la finale alla quinta occasione. Le padrone di casa con la spinta del pubblico di casa accusano il colpo dei primi due, poi però tirano fuori le unghie delle leonesse ferite alzando il ritmo in modo decisivo. Fondamentale l’apporto di Diouf che sale in cattedra proprio quando il gioco si fa duro con 11 punti e 59% in attacco. La Unet bella di notte non tradisce sotto le luci della Cev con una vittoria che scalda gli animi bianco rossi e abbatte le campionesse uscenti della Pomì. La storia è scritta da questa Uyba dalle mille facce che questa sera mostra la faccia della gioia, del sorriso, della soddisfazione dell’obiettivo raggiunto.

Mencarelli non cambia nulla rispetto alla gara di andata con il sestetto classico .Caprara ritrova Fabris, ma perde Lloyd (dito rotto in allenamento), parte con Peric in regia in diagonale con Fabris, Bosetti con Guerra in banda, Stevanovic – Gibbemeyer coppia centrale, Sirresi libero. Nel primo parziale Busto trova per prima il mini break po,i sul turno di servizio di Peric, arriva di nuovo l’aggancio e il punto a punto. Doppio allungo prima per le ospiti, poi per le padrone di casa entrambi contenuti e riportati alla situazione di equilibrio. Il terzo allungo è quello buono con le rosa-azzurre che volano a più quattro sul turno di servizio di Peric. Busto ritrova il gioco e trascinata da Diouf, accorcia le distanze a una sola lunghezza. Vasilantonaki, subentrata nel finale, regala ancora una speranza, ma Bosetti mette a terra la palla che può chiudere il set. Fiorin spedisce out e mette la parola fine al parziale (23-35). La seconda frazione si apre con le ospiti che trovano per prime il break, il turno di servizio di Guerra regala il più tre. Le ragazze di Caprara mettono il piede sull’acceleratore e Busto stacca la spina scivolando a meno sei. Le “farfalle” tornano a giocare con Martinez che sale in cattedra e mette a terra la tripletta che porta le due squadre a una sola lunghezza. Casalmaggiore ritrova il vantaggio con il turno di servizio di Tirozzi, ma le “farfalle” restano lì con il fiato sul collo. Il doppio erroraccio di Fiorin, prima in ricezione poi in attacco, riporta le cremonesi avanti. Stevanovic mette a terra la fast che vale quattro set ball, buona l’ultima con Fabris che mette la parola fine al parziale con il medesimo risultato del precedente (23-25). Terzo parziale Busto in campo con Moneta, il primo break è sempre delle ospiti che vanno a più due con Fabris. Nonostante Spirito in campo, cambia poco tra le bustocche, che devono ancora rincorrere a meno quattro. Non è abbastanza il muro di Berti prima e Martinez poi ristabiliscono l’equilibrio. Busto mette il piede sull’acceleratore e prova a scappare a più tre con il muro di Berti. Il turno di servizio di Signorile vale 5-0 che lancia le padrone di casa. Nel finale la Pomì alta ancora la testa inseguendo a meno uno sul primo tempo di Gibbemeyer. Ci pensa Martinez a regalare due set ball, di cui il secondo capitalizzato da Diouf (25-23). Quarta frazione vede grande equilibrio in campo in avvio, che si rompe con il mini break di Busto sull’ace di Fiorin. Le ospiti non mollano e tornano a meno uno trascinate dalla solita Fabris. Busto alza il ritmo e Casalmaggiore si perde via scivolando a meno quattro. Finale thrilling con Busto che si fa recuperare e gioca il punto a punto finale. Fabris sbaglia il servizio regalando il set ball che varrebbe la finale per Busto ma il muro di Stevanovic annulla tutto. Seconda , terza, quarta occasione annullate dalla Pomì serve la quinta con il muro di Diouf che mette fine al discorso qualificazione è finale per le farfalle (29-27). A soli fini di statistica si gioca il tie break, dove Busto viaggia sulle ali dell’entusiasmo scappa subito a più sei al giro di boa. Entrambe le squadre cambiano in toto il sestetto, le padrone di casa hanno vita facile nell’andare a prendersi il quinto set con il tocco di seconda di Signorile (15-9).

La Cronaca :

Unet Yamamay Busto Arsizio : 2 Stufi, 3 Signorile, 6 Fiorin, 8 Martinez, 13 Diouf , 15 Berti, 7 Witkowska (L). All. Mencarelli, 2° Musso.

Pomì Casalmaggiore : 4 Peric, 8 Gibbemeyer, 9 Bosetti, 12 Guerra, 13 Fabris, 15 Stevanovic, 5 Sirressi (L) . All. Caprara, 2° Bolzoni

Arbitri : Anderson, Bosenko

Primo set, Busto per prima trova il mini break con Fiorin che non sbaglia la free ball e allunga a più tre (4-1). Martinez e Stufi sparano out riportando l’equilibrio in campo (5-5). Ci pensa Fabris a mettere a terra la palla che vale il primo stop con le ospiti avanti due lunghezze (6-8). Alla ripresa è di nuovo equilibrio (9-9). Berti trova l’ace su Guerra che vale il più due (12-10). Fiorin va a sbattere sul muro e si gioca ancora botta e risposta, momentaneamente a favore delle ospiti, avanti ancora di due al secondo stop (14-16). Al rientro in campo è la Pomì che mette il piede sull’acceleratore andando a più quattro (15-19). Busto prova a rialzare la testa trascinata da Diouf con Caprara costretto a fermare il gioco quando il gap si riduce a una sola lunghezza (21-22). Vasilantonaki subentrata nel finale regala ancora la parità ma Bosetti mette a terra la palla che vale il set (23-24). L’errore di Fiorin chiude i conti alla prima occasione (23-25).

Secondo set, primo mini break per le ospiti che vanno a più tre sul servizio di Guerra (1-4). Il muro di Gibbemeyer su Diouf mantiene la distanza di sicurezza (2-6). Busto stacca la spina scivolando a meno sei, con Mencarelli che ferma il gioco (3-9). Gibbemeyer alza il muro su Martinez, che mantiene la distanza di sicurezza (5-11). Le padrone di casa provano ad accorciare le distanze con Martinez che mette a terra la tripletta che vale il meno uno (11-12). Tirozzi riporta avanti le compagne, ma non basta perché Busto resta lì con il fiato sul collo (14-16). L’errore di Fabris vale il pareggio e si gioca punto a punto che si risolve in favore delle ospiti con il doppio erroraccio di Fiorin (18-20). Il muro di Guerra su Stufi vale il più quattro (18-22). Ci pensa la fast di Stevanovic a regalare quattro set ball alle compagne (20-24). Buona la quarta e ultima con Fabris che chiude i conti (23-25).

Terzo set, inziale equilibrio che si rompe subito in favore delle cremonesi con Fabris che sigla il più due (2-4). Moneta si stampa sul muro di Fabris e poi spara out Mencarelli deve fermare il gioco (5-9). Diouf a rallentatore va in copertura e Fabris tiene la distanza di sicurezza (7-11). Il muro doppio muro bianco rosso ristabilisce l’equilibrio in campo (11-11). Botta e risposta che propende dalla parte di Busto con il duo Martinez- Diouf e il muro di Berti che valgono il più cinque (18-13). Nel finale la Pomì prova ad accorciare portandosi a meno due con Tirozzi (20-18). Il mani out di Martinez regala due set ball alle compagne (24-22). Tirozzi, dopo uno scambio infinito, annulla la prima ma ala seconda occasione Diouf chiude i conti (25-23).

Quarto set, equilibrio in campo in avvio che rompe con il mini break di Busto sull’ace di Fiorin che vale il più tre (10-7). Busto tiene la distanza di sicurezza fin quando l’ace di Bosetti riduce a uno il gap (13-12). Diouf mette a terra la palla che fa suonare la campanella con le bianco rosse aventi tre lunghezze (16-13). Martinez trova l’unico varco disponibile e mette a terra la palla che vale il più quattro (19-15). Le ospiti accorciano le distanze con la tripletta di Fabris che vale l’equilibrio (22-22). L’errore di Fabris regala a Busto il match ball per la finale ma Stevanovic alza il muro su Martinez e annulla tutto (24-24). Il mai out di Martinez regala la seconda chance ma ancora Stevanovic annulla tutto (25-25). L’errore di Fabris concede il tris e anche la quarta occasione (27-26). Non è abbastanza ci vuole la quinta ed è quella buona con Diouf che alza il muro su Tirozzi regalando la finale alle compagne (29-27).

Quinto set, si gioca solo a fini statistici, Busto domina senza problemi tagliando il traguardo a più sei al giro di boa (8-2). Per il resto è una passeggiata per le padrone di casa che vanno a prendersi il parziale con il tocco di seconda di Signorile (15-9).

Roberto Bojeri

Ultimo aggiornamento Domenica 02 Aprile 2017 17:19
 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...