Contenuto Principale
24 medaglie di cui otto d'oro per l'Italia Senior e pielle nella giornata conclusiva del Memorial PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Domenica 09 Aprile 2017 21:11

Tags: Giuseppe Vicino

2017 04 08 3513

Dopo i quattro ori degli Junior, l’Italia si conferma nella seconda giornata di finali del Memorial “Paolo d’Aloja” anche con i Senior e Pesi Leggeri, che bissano le otto medaglie d’oro conquistate ieri.

Le vittorie Senior e pielle certificano il successo dell’Italia nella classifica finale della trentunesima edizione del Memorial, vinto con la cifra tonda di 100 punti. Secondo posto nella classifica generale per la Lituania, con 35 punti, mentre terza è la Romania con 14 punti. Veniamo ora al dettaglio delle ultime finali di giornata.
Netta conferma per gli equipaggi che già ieri avevano impressionato cogliendo risultati di prestigio. Nel due senza Senior i bronzi olimpici nel quattro senza di Rio 2016, Giuseppe Vicino e Matteo Lodo (Fiamme Gialle), vincono ancora una volta la medaglia d’oro battendo il Sudafrica di Lawrence Brittain, vicecampione olimpico della specialità in carica, e Jake Green e la Romania di George Catruna e Iunut Brinza. Secondo sigillo al Memorial anche per il doppio Senior di Filippo Mondelli (Moltrasio) e Luca Rambaldi (Fiamme Gialle). La Lituania, uscita sconfitta ieri, sposta i vicecampioni olimpici in carica nella barca Mindaugas Gryskonis e Saulius Ritter sul quattro di coppia, una mossa che nulla toglie al dorato bis degli azzurri, nettamente primi su Aurimas Adomavicius e Martynas Dziaugys, con il bronzo appannaggio della Bulgaria di Kristian Vasilev e Georgi Bozhilov.
Nelle specialità olimpiche, Italia d’oro ancora una volta nel quattro senza Senior femminile, fresca di ingresso nel programma a cinque cerchi: Giorgia Pelacchi (SC Lario), Ilaria Broggini (Gavirate), Benedetta Faravelli (Esperia Torino) e Ludovica Serafini (CC Aniene) si impongono sulla Spagna di Aitzpea Gonzalez, Carmen Ortiz, Valeria Palma e Victoria Cid. Sempre tra le donne, Valentina Rodini (Fiamme Gialle) e Federica Cesarini (Gavirate) realizzano la propria doppietta nel doppio Pesi Leggeri femminile, confermando l’oro del sabato in una finale che vede il podio tutto dipinto d’azzurro, con l’argento per Allegra Francalacci (SC Pontedera) e Giovanna Schettino (CC Aniene) e il bronzo per Arianna Noseda (SC Lario) e Nicoletta Bartalesi (SC Varese). Stessa specialità e stessa tripletta azzurra a livello maschile: Marcello Miani (Carabinieri) e Andrea Micheletti (Gavirate), conquistano la medaglia d’oro davanti a Stefano Oppo (Carabinieri) e Catello Amarante (Marina Militare) e a Pietro Willy Ruta e Martino Goretti (Fiamme Oro).
Nel due senza Senior femminile, l’Italia di Ludovica Serafini (CC Aniene) e Giorgia Pelacchi (SC Lario), già oro nel quattro senza Senior femminile, vince la finale sulle colleghe azzurre Ludovica Braglia (Moltrasio) e Caterina Di Fonzo (SC Lario), che per l’argento la spuntano sul terzo armo dell’Italia in gara, Veronica Calabrese e Ilaria Broggini, per meno di sette decimi. Dalle specialità non olimpiche le restanti due vittorie italiane. Nel due senza Pesi Leggeri Alfonso Scalzone e Giuseppe Di Mare (RYCC Savoia) conquistano come ieri la medaglia d’oro in maglia azzurra davanti al misto societario di Matteo Pinca e Paolo Di Girolamo (Carabinieri) e all’Italia di Sebastiano Galoforo e Giovanni Ficarra (CC Peloro). Nel singolo pielle invece, lo sculler societario Matteo Mulas (CLT Terni) vince sul tunisino Taieb Mohamed e sull’altro italiano in gara Stefano Donat (Ginnastica Triestina). Cinque argenti e due bronzi per l’Italia nelle altre finali, a partire da Clara Guerra (Pro Monopoli), che in maglia azzurra nel singolo Pesi Leggeri femminile fa valere lo status di campionessa mondiale Junior della specialità e si insedia subito alle spalle della sudafricana Nicole Van Wyk, e davanti alla spagnola Rocio Lao.
Prestazione solida nel singolo Senior per lo sculler azzurro Emanuele Giarri (SC Arno), medaglia d’argento dietro la Lituania di Zyginmatas Galisankis e davanti all’Irlanda del Nord di Phil Doyle. Nel quattro senza Senior sono medaglia d’argento i bronzi olimpici di Rio 2016 Marco Di Costanzo (Fiamme Oro), Giovanni Abagnale (Marina Militare), Domenico Montrone (Fiamme Gialle) e Matteo Castaldo (RYCC Savoia), battuti solo dai rumeni Cristi Ivascu, Vlad Dragos Aicoboae, Marius Vasile Cozmiuc e Ciprian Tudosa. Medaglia d’argento per la Repubblica Ceca con Jakub Paroulek, Jan Potucek, Kornel Altman e Matej Tikal. Nel quadruplo Senior la Lituania fa scendere in campo i grossi calibri, i vicecampioni olimpici del doppio Ritter e Gryskonis, che con Rolandas Mascinkas e Dovydas Nemeravicius vanno a prendersi l’oro sul quattro di coppia azzurro di Andrea Cattaneo (SC Bissolati), Jacopo Mancini (Tevere Remo), Andrea Panizza (SC Lario) e Emanuele Fiume (Fiamme Gialle), con il bronzo alla Romania di Ionut Prundeanu, Constantin Adam, Cristi Ilie Pirghie e Vasile Agafitei. Un argento e un bronzo per l’Italia dalla gara conclusiva, quella dell’otto.
A vincere è la Romania di Mihaita Tiganescu, Cosmin Pascari, Constantin Radu, Adrian Damii, Alexandru Matinca, Sergiu Bejan, Robert Dedu, Cosmin Alexandru Macovei e timoniere Adrian Munteanu; secondo posto per l’ammiraglia azzurra di Stefano Morganti (CC Saturnia), Ivan Capuano, Giovanni Abagnale (Marina Militare), Marco Di Costanzo (Fiamme Oro), Matteo Lodo, Domenico Montrone, Giuseppe Vicino (Fiamme Gialle), Matteo Castaldo (RYCC Savoia), tim. Giorgio Crippa (Moltrasio); terza ancora una volta l’Italia con Andrea Maestrale, Luca Parlato, Alessandro Laino (Marina Militare), Livio La Padula, Emanuele Liuzzi (Fiamme Oro), Mario Paonessa, Paolo Perino (Fiamme Gialle), Cesare Gabbia, tim. Enrico D’Aniello (Canottieri Amalfi). Bronzo per l’Italia nel doppio Senior femminile: Kiri Tontodonati (CUS Torino) e Stefania Gobbi (SC Padova) sono terze alle spalle della Lituania bronzo olimpico di Milda Valciukaite e Donata Karaliene e alla Repubblica Ceca di Lucie Zabova e Lenka Antosova. Infine, il singolo Senior femminile se lo aggiudica il Sudafrica di Kirsten McCann, sulla Lettonia di Elza Gulbe e la Repubblica Ceca di Kristyna Fleissnerova.

 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...