Contenuto Principale
Una Uyba infinita si arrende solo al quinto set alla corazzata Imoco Conegliano. PDF Stampa E-mail
Scritto da Roberto   
Giovedì 23 Novembre 2017 00:18

Tags: Imoco Conegliano | Unet E-Work Busto Arsizio

IMG 9541 Medium

Una Uyba combattiva, grintosa e graffiante si arrende all’ultimo respiro alla corazzata veneta con il parziale di 2-3, in una gara dalle mille emozioni.

L’esame definitivo per il salto di qualità si può dire superato seppur non con la lode, Stufi e socie giocano una partita gagliarda e divertente arrendendosi solo al quinto set alle ragazze di Santarelli. Il confronto con la prima della classe, ancora imbattuta, è di quelli da brividi nel turno infrasettimanale e la Uyba lo gioca con tutto il cuore e l’orgoglio che ha nelle sue corde. Serve una vera e propria battaglia all’ultimo sangue per consegnare la vittoria alle “pantere” di Santarelli con le “farfalle” che, da quasi preda facile di un 3-0 ingiusto, costruiscono quasi lo scacco matto. Dopo cinque vittorie consecutive arriva un semi stop alla serie positiva bianco rossa, uno stop che ci può stare perché arriva xon un punto strappato con grandissimo onore alla regina dello scorso campionato. La Uyba regge l’urto tenendo bene il ritmo nel primo parziale, arginando i tentativi di fuga delle venete prima di scivolare nel secondo, dove Diouf abbassa il ritmo e il muro concede troppo ai martelli di giallo neri. Hill e Fabris sembrano fare terreno bruciato attorno a loro e perforano come il coltello nel burro coadiuvate da una De Kruijf, che davvero è di un altro pianeta. Il terzo però è l’ora del risveglio e del nuovo volo delle “farfalle” che, grazie a una Diouf che ricollega la spina dopo la pausa sabbatica, rimettono tutto in gioco, nonostante il quasi suicidio del finale di set. Il quarto parziale sembra condannare Busto al purgatorio di una sconfitta con il “goal” della bandiera, ma quando più si fa buio, con sei punti da recuperare, ecco il fulmine a ciel sereno che rompe gli equilibri. Gennari si prende la scena e guida la rimonta che lascia senza parole Santarelli che fa di tutto per rovinare la festa, ma la gara va avanti con il tripudio dell’arena. Il finale fa emergere qualche stanchezza che fa scivolare via la gloria dell’impresa per le “farfalle”, ma la gara riconsegna una Busto che ormai sembra definitivamente la versione quasi perfetta della creatura pronta a spiccare il volo e rimanere ai piani alti della classifica. Ora superato anche uno degli esami più difficili possiamo dirlo senza timore di smentita la Uyba è tornata a diversi e far divertire.

Mencarelli ripropone il sestetto visto in campo domenica nel derby con Diouf in campo dal primo minuto. Santarelli, che deve fare i conti con la tegola dell’ultimo minuto che vede Bricio ai box per un attacco febbrile, risponde con Wolosz al palleggio in diagonale con Fabris, al centro Danesi – De Kruijf, Hill e Cella in banda con De Gennaro libero. Nel primo parziale grande equilibrio in campo con le due squadre che non si sbilanciano e si fronteggiano colpo dopo colpo senza sconti. Le due formazioni non lasciano spazi e si tengono a braccetto fino al finale dove la Uyba è più cinica e trova il mani out di Bartsch che vale due occasioni per il vantaggio. Perde il piglio la squadra di Mencarelli quando bisogna concretizzare e le “pantere” annullano tutto e ribaltano il fronte con l’ace di Cella. Le ragazze di Santarelli sono spietate e chiudono i conti alla prima occasione utile con il pallonetto di Hill (24-26). La seconda frazione vede un avvio fotocopia con le due compagini che ingaggiano presto il punto a punto. Fabris è una sentenza e le venete trovano il break che può dare respiro. Le pantere mettono benzina e scappano a cinque lunghezze, trascinate dalla coppia Danesi – Hill. L’Imoco gestisce il vantaggio e Busto non regge l’urto, nonostante l’ingresso di Piani per una spenta Diouf, la sinfonia non cambia. Mencarelli le prova tutte inserendo anche Botezat per Berti, ma Hill e compagne fanno quello che vogliono in attacco andando a prendersi il doppio vantaggio con la solita Fabris (17-25). Troppo poco incisivo l’attacco bianco rosso con un 28% di squadra che non può bastare. Nel terzo parziale, dopo una ormai consueta fase di studio, è la Uyba a trovare lo spunto giusto per portarsi avanti. I meccanismi bianco rossi si inceppano sul più bello e Fabris al servizio ne approfitta per riportare le compagne avanti. Busto non ci sta e torna a giocarsi il punto a punto, questa volta ad avere la meglio sono le ragazze di Mencarelli che volano a più quattro con la tripletta di Diouf e hanno quattro occasioni per allungare la gara. Busto sembra autosuicidarsi con le giallo nere ne annullano tre, ma alla quarta Gennari non sbaglia e chiude (25-23). La quarta frazione vede l’Imoco mettere il piede dritto sull’acceleratore fin dalle prime battute dove le lunghezze che separano le squadre sono sette. Mencarelli prova anche la carta Chausheva al posto di una esausta Bartsch ma il gap da colmare è ampio. Conegliano amministra la distanza di sicurezza senza dare segni di cedimento, se non quando Gennari fa la voce grossa e confeziona da sola un 5-0 che fa tremare Santarelli. Quando i giochi sembrano ormai fatti, ecco che Diouf sale in cattedra confezionando la parità e mandando in tripudio l’arena. Il finale è concitatissimo con Busto che sbaglia la prima occasione ma non tradisce alla seconda con Gennari che alza il muro su De Kruijf e allunga la gara (26-24). Al tie break è la Uyba a trovare per prima il break prima di essere recuperata dall’Imoco e giocare il punto a punto. Stufi è pronta a chiudere la palla a rete e portare le compagne avanti al giro di boa. Hill alza il ritmo al servizio e in attacco e fa male alla Uyba che deve recuperare due lunghezze. Busto confeziona la parità ma Hill e Fabris rimandano Conegliano ha tre occasioni per chiude e De Kruijf non sbaglia mettendo la parola fine alla gara (11-15).

La Cronaca :

Unet E- Work Busto Arsizio : 2 Stufi, 6 Gennari, 8 Orro, 13 Diouf, 14 Bartsch, 15 Berti, 5 Spirito (L). All. Mencarelli, 2° Musso

Imoco Conegliano : 5 De Kruijf, 6 Cella, 11 Danesi, 13 Fabris, 14 Wolosz, 15 Hill, 10 De Gennaro (L). All. Santarelli, 2° Simone

Arbitri : Goitre - Venturi

Primo set, equilibrio nelle prime battute che si rompe in favore della Uyba, che per prima trova il mini break con il muro di Orro su Cella (4-2). Le ospiti non ci stanno e riportano tutto in parità con la doppietta di De Kruijf (4-4). Si gioca il lunghissimo botta e risposta che sembra non voler finire mai (17-17). Non ci sono spazi per scappare per nessuna delle due formazioni che si tengono a braccetto fino alle battute finali (21-21). Sono le bianco rosse a trovare lo spunto con Bartsch che trova il mani out che regala due chance per chiudere (24-22). L’imoco non ci sta e annulla tutto con la coppia De Kruijf – Wolosz (24-24). L’ace di Cella sull’erroraccio di Spirto ribalta i giochi con Mencarelli che chiama il secondo time out nell’arco di due punti (24-25). Le venete sono spietate e capitalizzano subito con il pallonetto di Hill che vale il set (24-26).

Secondo set, le farfalle partono con il piede giusto, l’errore al servizio di Danesi vale il più due (3-1). La corsa dura poco perché l’ace di Fabris rimette tutto in equilibrio (4-4). Fabris è un martello che non perdona ed è break (5-7). Le pantere allungano con Danesi e Hill che confezionano il più cinque (6-11). La solita De Kruijf alza la saracinesca su Diouf confermando la distanza di sicurezza (8-13). Mencarelli si gioca la carta Piani al posto di una spenta Diouf, ma la numero 1 sbaglia subito al servizio (10-17). Busto non si vuole arrendere e prova ad accorciare le distanze con Gennari (13-19). Nel finale ci pensa Fabris a regalare otto set ball alle compage (16-24). Buona la seconda con Fabris che chiude i conti (17-25).

Terzo set, inizio fotocopia alle due precedenti frazioni (4-4). Bartsch trova il mani out e Hill confeziona l’erroraccio che vale il break con Santarelli costretto a fermare il gioco (10-7). Busto si inceppa e il turno di servizio di Fabris è una spina nel fianco con inversione di rotta (10-11). Punto a punto lunghissimo come nel primo parziale (19-19). La Uyba non ci sta andare a casa a mani vuote e trova il break con il doppio muro di Diouf (23-20). Sempre la numero 13 a mettere a terra la palla che regala quattro set ball (24-20). Le ospiti ne annullano tre, ma alla quarta il diagonale di Gennari vale il set (25-23).

Quarto set, partenza sprint per le giallo nere che scappano a più otto con la Uyba che va in stand by (1-9). Mencarelli prova la carta Chausheva al posto di una esausta Bartsch (4-10). Fabris scardina il muro molle di Orro e doppia le avversarie (7-14). Recuperato un po’ di fiato torna in campo Bartsch per Chausheva (10-15). Cella passa su Bartsch e conferma le sette lunghezze di margine (10-17). Gennari fa la voce grossa e la tripletta vale il meno tre (14-17). La doppietta di Diouf ristabilisce la parità e manda in tripudio l’arena (19-19). Botta e risposta all’ultimo respiro con Berti che mette a terra la fast che regala l’occasione per andare al quinto (24-23). Fabris annulla tutto, ma poi regala la seconda occasione (25-24). . Gennari non sbagli e mura su De Kruijf allungando la gara (26-24).

Quinto set, Busto trova per prima il vantaggio, l’errore al servizio di Danesi vale il più due (4-2). Cella ristabilisce la parità (4-4). Stufi chiude la palla vagante a rete e porta avanti le compagne al cambio campo (8-7). Alla ripresa Hill trova l’ace che vale il break e cambio di fronte (8-10). Doppie errore di Fabris e ancora tutto da giocare (11-11). Fabris allunga di nuovo e Hill consegna tre match ball alle compagne (11-14). Buona la prima con la solita De Kruijf che alza il muro e chiude la gara (11-15).

Roberto Bojeri

Ultimo aggiornamento Giovedì 23 Novembre 2017 21:46
 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...