Contenuto Principale
In vista di Genoa-Cagliari, parla il cronista di Radio Kiss Kiss Giancarlo Cornacchia PDF Stampa E-mail
Scritto da Fabiana   
Mercoledì 28 Febbraio 2018 15:34

Tags: Cagliari | Genoa | Giancarlo Cornacchia | lunch match | Serie A

Domenica si sfideranno sul terreno di gioco del Ferraris il Genoa (30 punti) ed il Cagliari (25 punti). Una partita delicata soprattutto per il Cagliari, in quanto voci di corridoio sostengono che in caso di sconfitta contro il Grifone, la società potrebbe valutare attentamente la posizione di López. Abbiamo chiesto a Giancarlo Cornacchia, titolare d'impresa nonché cronista di Radio Kiss Kiss, RMC Sport e collaboratore del portale sportivo CalcioCasteddu.it, alcune opinioni sul lunch match di domenica.

20180228 150625

Dopo la super sconfitta incassata dal Napoli per 5 reti a 0, il Cagliari si rimbocca le maniche guardando avanti. Prossimo match contro il Genoa. Che tipo di settimana sarà per la compagine di López? 

"Sarà una settimana di passione soprattutto per López che dovrà cercare di tirare su una squadra semi distrutta nel fisico e nel morale"

 

Come stanno vivendo i tifosi la sconfitta contro la squadra di Sarri?

"Le partite contro il Napoli sono sempre state contraddistinte da fortissima rivalità tra le tifoserie. Per i tifosi del Cagliari si è trattata di una forte umiliazione"

 

Come giocherà López nella delicata trasferta di domenica? Si scoprirà o starà sulla difensiva? Solito modulo o ci saranno novità?

"Lòpez di rado gioca una partita all'attacco. Sovente ha, per così dire, paura di prenderle, e preferisce limitare le sortite offensive. Modulo? L'assenza di Cigarini è una brutta tegola dalla quale il tecnico uruguaiano non riesce a trovare una soluzione adeguata perché sia Padoin, sia Barella non sono in possesso del passo e dei tempi necessari per un ruolo delicato come quello del regista. Non credo ci saranno stravolgimenti dal 3-5-2 fin qui utilizzato"

 

Contro il Napoli Pavoletti ha avuto diverse occasioni da gol ma le ha fallite. Sintomo di demotivazione?

"Non credo si tratti di motivazioni. Purtroppo riceve dagli esterni ben pochi palloni giocabili, ergo di rado arriva al tiro. Sovente lo si può notare in fase di ripiegamento per cercare di recuperare qualche palla e far salire la squadra, anche se ciò non è tra le sue peculiarità. La  sua abnegazione è comunque encomiabile nonostante i goal realizzati (6) che sono effettivamente pochi"

 

Chi è il giocatore più temibile della squadra di Ballardini?

"Personalmente apprezzo tantissimo Laxalt, giocatore rapido e dall'ottima tecnica"

 

Il punto di forza ed il punto debole della squadra isolana?

"In base alle ultime 3 prestazioni (Sassuolo, Chievo e Napoli) faccio francamente fatica a trovare un punto di "forza" nella squadra rossoblù. Si è sempre cercato di puntare sull'unità del gruppo. L'attacco soffre di una certa sterilità"

 

Domenica che partita ti aspetti?

"Indubbiamente mi aspetto un Genoa arrembante, che tenterà di chiudere quanto prima la pratica cercando di sfruttare l'attuale fragilità dei sardi che, dal canto loro, se sapranno mantenere i nervi saldi, potrebbero tentare un clamoroso colpaccio"

 

Come definiresti il Genoa di Ballardini?

"Conosco Ballardini avendo allenato il Cagliari in ben 3 occasioni. È un tecnico molto preparato e non credo avrà difficoltà nel condurre il Genoa alla salvezza. La squadra rossoblù ha un organico di tutto rispetto e potrebbe lavorare per migliorare gli obiettivi se solo il patron Preziosi sapesse resistere alla tentazione di stravolgere puntualmente la rosa ad ogni finestra di mercato"

Fabiana Rebora 

 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...