Contenuto Principale
The Twinkles, “We Come Along” è il nuovo album degli storici punkers veneti capitanati dall'attivissimo Nick Mess PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 24 Maggio 2018 22:08

Tags: The Twinkles

The Twinkles pic5

Una lunga carriera alle spalle, dove volete arrivare?



Eh sì, 21 anni di Twinkles life e siamo ancora qui! Non ci poniamo limiti di tempo, fino a quando avremo volontà di suonare andremo avanti, sempre con maggiori motivazioni, WE COME ALONG! ;-)

I passaggi più importanti di questi anni?

Sicuramente i due tour europei del 2005 e 2009. Poi l’accesso alla finalissima dell’Heineken Jammin Festival nel 2006 e lo storico sbarco in Inghilterra nel 2010.

Come siete nati e perché?

Siamo nati nel 1996: avevo suonato prima con altre band, ma la mia fame di musica era troppo grande, quindi ho conosciuto True (il batterista) ed ho avviato questo fantastico progetto. Il motivo perché esistono i The Twinkles è racchiuso in uno dei più importanti messaggi del punk: “Tu che sei tra il pubblico e stai vedendo una band, prendi uno strumento, impara 3 note e forma una band”. E’ stato impossibile per noi non farci contaminare da questo motto ed eccoci qua!

Quali sono i segreti della vostra musica?

Positività ed allegria.

Tra di voi siete affiatati o vi scontrate spesso e, se si, per cosa?

Tra di noi siamo affiatati ed è proprio questo il motivo principale per cui suoniamo insieme da così tanto tempo. Non riuscirei a condividere la mia più grande passione che è la musica con persone con cui non vado d’accordo. The Twinkles = massimo affiatamento e massimo gasamento.  

Parlatemi di questo nuovo album

Il nuovo album è stato pensato fin dal 2009 quando abbiamo prodotto un mini ep di 4 brani per cercare un’etichetta discografica. La registrazione era fatta in casa, di conseguenza non c’è stato interesse per la nostra proposta, così abbiamo deciso di fare un po’ di live e di entrare immediatamente in studio.
Il titolo dell’album “We Come Along” è volutamente lo stesso del nostro singolo del 2016 per sottolineare una linea chiara e diretta alla nostra proposta musicale. Il messaggio che vogliamo diffondere è: “Spazio e possibilità di suonare a chi crea musica propria”.
Le canzoni sono molto varie tra loro, abbiamo introdotto anche dei pezzi con chitarra acustica e con la tastiera Hammond ottenendo un ottimo risultato.

Cosa ripudiate (se ripudiate qualcosa) della musica dei giorni nostri?

Dei giorni nostri ripudiamo la proposta musicale quasi monotematica, le band o i singoli artisti che sono in voga oggi hanno quasi tutti lo stesso sound. Ripudiamo poi la mancanza di meritocrazia nel music business. Mi riferisco in particolare alla scena musicale italiana dove questa situazione si protrae da un bel po’ di tempo. In Italia se conosci qualcuno che conta riesci ad emergere altrimenti hai lo 0,00001% di possibilità di diffondere la tua musica. Nonostante tutto non ci arrendiamo a credere che prima o poi la qualità viene premiata, quindi “We Come Along”!

I vostri gruppi o cantanti preferiti e perché?

Tutti quelli del punk 77 ma in particolar modo i Boys (Yobs) che secondo mei sono il gruppo più originale e sottovalutato dell’intero movimento punk settantasettino. Oltre a loro altre grandissime influenze riguardano Ramones, Vibrators, Lurkers, Menace, Skids, Sham 69, Generation X, Buzzcocks, Cock Sparrer, Rudi, Chelsea, Adicts, 999, Carpettes, Jolt, Barracudas, Undertones, Johnny Thunders and The Heartbreakers, Members. Oltre a queste amo anche i padre del rock’n’roll, in particolare Beatles e Beach Boys. Band che solo a nominarle mi vengono le lacrime agli occhi dalla commozione, grandi!

La canzone che vi ha uniti e quella preferita di ognuno di voi nella storia della musica?

Non c’è una canzone in particolare che ci ha uniti perché ogni momento della nostra vita da Twinkles è caratterizzato da una o più canzoni. Per quanto riguarda la canzone preferita vado meglio a scriverti la lista degli album che preferisco:
Beatles “Please please me”
Boys “Boys only”
Cock Sparrer “Shock troops”
Adicts “Fifth overture”
Ramones “Leave home”
Skids “Scared to dance”

The Twinkles pic4



I vostri gusti musicali sono sempre identici od ognuno di voi va per la propria strada?

Il punk è il genere che ci unisce ed in cui riversiamo gran parte dei nostri ascolti, ma ognuno di noi ha anche altri gusti musicali.

Possiamo dire che tutti con l'aiutino tecnologico possono fare oggi musica?

Secondo me l’aiutino tecnologico ha permesso di ridurre i tempi di registrazione in studio e di aumentare in maniera esponenziale la tecnica. Però un musicista prima o poi deve esibirsi dal vivo quindi se mancano le basi si sente.

Ad ottobre vi attende la trasferta in Austria. Cosa vi aspettate?

Non vediamo l’ora di suonare in Austria e di presentare il nostro nuovo album “We Come Along” in questo stato. Faremo 3 concerti, molto probabilmente il primo a Lubiana in Slovenia, poi a Vienna ed il terzo a Sankt Pölten. In quest’ultimo paese suoneremo al Frei:raum, locale in cui abbiamo fatto un concerto megagalattico nel 2008….dopo 10 anni torniamo carichissimi!

Progetti futuri a medio o breve termine?

Promuovere il più possibile il nuovo album “We Come Along” anche e soprattutto dal vivo. Poi a breve ci saranno altre succose novità ma non svelo nulla, seguiteci sulla nostra pagina facebook e rimarrete soddisfatissimi!

 

Le risposte della band sono a cura del leader Nick Mess

 

Biografia
I Twinkles si formano nell’ottobre ’96. La band è capitanata dall’attivissimo chitarrista Nick Mess ed è votata al più puro punk rock di marca settantasettina. Dopo molti live in Italia dal giugno 2000 debuttano anche all’estero. Da questo momento la band suonerà in lungo in largo per mezza Europa raggiungendo moltissimi consensi. Due i tour principali, nel 2005 e nel 2006 che toccano Austria, Slovacchia, Repubblica Ceca e Germania.

In Italia hanno effettuato memorabili performance tra le quali vale la pena ricordare quella in Piazza Giorgione a Castelfranco Veneto (14 ottobre 2001 davanti a 2000 persone) e quella in piazza dei Signori a Treviso (1 febbraio 2002 davanti a 5000 persone).

Nel 2004 partecipano a tre concorsi: Rockon, Emergenza Festival e Arezzo Wave. In quest’ultimo riescono a conquistare uno storico terzo posto nella finale regionale del Veneto.

Ma le soddisfazioni non sono ancora finite: la punk rock band arriva alla finalissima dell'Heineken Jammin' Festival Contest, dopo essere stata scelta tra 2212 band in tutta Italia! I Twinkles suonano sul second stage allestito all'interno del Green Village, sabato 17 giugno (Headliner: Metallica + The Darkness, Avenged Seven Fold, Lacuna Coil, Living Thing, Trivium). Sicuramente il risultato più importante nella carriera dei Twinkles.

A fine 2007 partecipano ad un altro concorso, Ritmi Globali Europei. Anche qui dopo quattro esibizioni dal vivo giungono alla finalissima al Teatro Sociale di Treviso e vincono il premio della critica ad aprile 2008. Nell’estate 2008 l’etichetta austriaca Dambuster Records ristampa il primo e secondo cd della band.

Nel 2009 c’è il terzo tour europeo che fa debuttare la band per la prima volta in Svizzera. A gennaio 2010 i Twinkles si spingono nel sud Italia suonando a Taranto. A marzo 2010 avviene lo storico sbarco della band nella terra in cui è nato il punk, l’Inghilterra. Tre le date: Nottingham, Kettering e Londra dove i Twinkles supportano una delle più importanti punk band inglesi, i 999.

Dal 2011 fino al 2016 la band continua la sua attività live concentrandosi in Italia. A luglio 2016 esce il nuovo singolo “We Come Along” che raccoglie numerose recensioni e viene presentato all’Home festival di Treviso. L’onda di successo del singolo porta la band a suonare dal vivo per la prima volta nella propria storia in Norvegia a Novembre e al mitico festival “Kids and Heroes Punkrock x-mas 2016” a Praga a dicembre. Nello stesso tempo si concludono le riprese del prossimo singolo “I Don’t Wanna Wake No More All Alone” che esce a fine dicembre. Un’altra perla per i Twinkles che rimane 10 settimane consecutive nella top 10 della classifica europea delle etichette indipendenti e giunge per ben due volte al numero 2.

Il 2017 inizia con due mini tour in Francia, Inghilterra e Germania. A luglio esce  “C’est La Vie”, il terzo video della band. Ma rimanete sintonizzati su Radio Rock, la storia continua….

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...