Contenuto Principale
Memorial “Luigi Sicco” 2018 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 27 Novembre 2018 12:11

Tags: Di Lernia Jacopo | Marvaldi Stefano | Mij Leonardo

LuigiSicco

Si è svolto a Celle Ligure (SV) domenica 25 novembre il torneo di judo riservato alle classi pre-agonistiche dal 2013 al 2007 “Memorial Lugi Sicco 2018”.


Una gara di judo, soprattutto per le classi pre-agonistiche, non è semplicemente un evento sportivo dove c'è chi vince e chi perde al contrario lo spirito del judo porta i giovani atleti a dare il meglio di sé ma portando il massimo rispetto dell’avversario sempre.
Al termine di ogni competizione ognuno dei partecipanti che sia atleta, arbitro, tecnico, accompagnatore, va via con qualcosa in più, dentro di sé ed è consapevole di aver avuto la possibilità di godere di un momento di crescita personale e collettivo.
Il Judo si rivela quindi non solo uno sport adatto a tutti i bambini, ma una vera e propria filosofia per imparare a conoscere sé stessi e l’ambiente circostante, il Judo infatti è uno tra gli sport maggiormente consigliati in età evolutiva, i bambini sul tatami imparano ad incanalare i propri istinti ed a controllare i movimenti secondo regole precise volgendo al positivo il proprio potenziale energetico.
Seppur uno sport di combattimento corpo a corpo, il Judo non è finalizzato all’attaccare o colpire l’avversario, bensì proprio come insegna l’etimologia dell’ideogramma JU-DO che letteralmente significa “Via della cedevolezza”, sottende ad una facoltà di adattamento, intesa come la capacità di rimuovere ogni ostacolo che troviamo sul cammino.
Sul tatami il bambino impara a mantenere calma e lucidità, leggendo con attenzione e in modo strategico la situazione e anticipando l’avversario. Il Judo, accompagnando il Judoka nella ricerca di un equilibrio fisico e mentale ottimale, favorisce a 360 gradi lo sviluppo armonico del ragazzo.
Una bellissima competizione a cui hanno preso parte 50 piccoli atleti dell’OK Club Imperia che uniti ai compagni della sede distaccata di Bordighera hanno dimostrato l'altro livello di preparazione non solo tecnica ma soprattutto morale ed etica.
Sono fieri i tecnici dell’OK Club che hanno seguito gli atleti in gara pensando a quanto impegno e passione sono riusciti a mettere sul tatami i piccoli judoka, impegno che si è trasformato in una cascata di venticinque medaglie d’oro, quattordici medaglie d’argento e undici di bronzo.
Un vero trionfo che ha permesso all’OK Club di conquistare il secondo posto nella classifica finale per società.
MEDAGLIA D'ORO PER:
Di Lernia Jacopo, Mij Leonardo, Marvaldi Stefano, Simonazzi Martina, Borri Matteo, Celislami Justin, Vassallo Giacomo, Vieriu Alexandru, Biondi Aurora, Bonsignorio Michele, Di Lernia Tommaso, Fresia Enrico, Marvaldi Francesco, Torresan Marco, Anys Rayan, Calimera Alessia, Sini Francesca, Vicari Alex, Brezza Giulio, Parrilla Giosuè, Petunia Giacomo, Giordano Martina, Simonazzi Damiano, Marzullo Rebecca, Vassallo Giada.
MEDAGLIA D'ARGENTO PER:
Donzellini Mattia, Haddad Yasmin, Potenza Andrea, Vottero Ris Riccardo, D'Angelo Samuele, Totis Mattia, Marvaldi Giulia, Quaglia Francesco, Donzellini Lorenzo, Floris Lorenzo, Rao Lorenzo,Scevola Paolo, Torresan Giorgia, Calzamiglia Justin.
MEDAGLIA DI BRONZO PER:
Zazzu Antonio, De Andreis Tommaso, Spadacini Gabriele, Caporali Edoardo, Penaloza Michelle, Vicari Nicole, Fiume Dennis, Teobaldi Mattia, Gilli Fabrizio, Iannuzzo Alice, Mirandola Niccolò.

 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...