Contenuto Principale
HOGS: LAZZARETTI IN SIDE LINE PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 31 Gennaio 2019 20:03

lazzaretti qb

Il football americano targato RE è già in campo per il prossimo campionato 2019 di 2 divisione. Team come sempre giovanissimo orchestrato da Daniele Rossi, Head Coach e defensive coordinator che quest’anno avrà modo di lavorare con coach di reparto affermati come Giovanni Modena Offensive Lineman coach e a Leonardo Lazzaretti offensive coordinator. Approffittiamo dei giorni freddi di febbraio per conoscere meglio i protagonisti della side line granata.


Iniziamo facendo due chiacchere con il nuovo offensive coordinator: Leonardo Lazzaretti.

H: Buongiorno coach Lazzaretti, per i più giovani che non hanno avuto l’onore di conoscerti in campo, possiamo chiederti una piccola presentazione?

L:Sono contento di poter presentarmi ufficialmente a tutti quei giovani che ora alleno e che ovviamente non mi hanno conosciuto sul campo.

Ho iniziato a giocare nel 1986 a Modena (Bouldogs ex U20 dei Falchi MO), quindi dal 87’ al 90’ a RE con i Minutemen Amarcord (“vicini di casa” degli Hogs), nel 1991 in Serie A1 con i Pharaones Garbagnate (MI), dal 92 al 94 con i Vipers MO per poi approdare definitivamente con gli Hogs dal ‘94 al 2009.

A parte la piccola ed importante parentesi dei Pharaones Garbagnate (team di punta della Serie A1 di quegli anni), mi sono tolto ogni tipo di soddisfazione con i “miei” Hogs con i quali ho vinto prima una Winter League nel 1998 ed a seguire con l’arrivo dell’”Hall of Fame” Coach USA Dwaine Hutch, due campionati di Serie A2 nel 2006 e 2007 e finalmente uno stupendo Superbowl, vinto vs i Warriors BO nel 2008.

Infine non mi dimentico la bellissima esperienza in Challeng Cup EFAF, trofeo poi vinto in casa a Scandiano con lo stadio gremito nel 2009 vs gli Ungheresi Györ Sharks (HUN).

H:beh, certamente un curriculum di tutto rispetto. Che effetto fa tornare agli Hogs in side line?

L: Direi un bell’effetto, essendo stato un “Hogs” dal 1994 al 2009 come giocatore (QB e WR) e come Dirigente co-fondatore della rinascita sportiva del Team che ora tutti conosciamo ed ammiriamo, non può che farmi piacere riprendere il discorso dove lo avevo lasciato nel 2009 seppur ovviamente con ruolo e competenze diverse!

H: Come vedi la stagione che inizia a breve?

L : Stagione difficilissima, un girone a dir poco impegnativo composto dalle teste di serie n° 1-4 e 6 della stagione 2018 più i Braves e Red Jackets due team storicamente molto ostici e combattivi che daranno sicuramente del filo da torcere a tutti quanti.

La stagione sarà ancor più complessa in quanto negli Hogs stiamo affrontando, come da alcuni anni, un cambio generazionale che vedrà in campo un buon 70% della U19. Questo da un lato ci darà nuova linfa negli anni futuri, ma che sicuramente necessiteremo di una prima parte di campionato per entrare a regime e far crescere questi giovani che saranno supportati da ormai pochi veterani.

H Avversarie più temute?

L: Bhe,....penso che ogni partita del girone sarà una sorta di “finale” in quanto credo che ci troveremo alla fine della regular season con una situazione molto compatta, presumibilmente ci potrebbero essere scontri vinti all’andata e persi al ritorno (o viceversa), non decretando un team che avrà una totale supremazia.

Molto dipenderà anche dalla situazione roster che strada facendo potrà diventare fondamentale per poter sopperire ad infortuni ed assenze.

In ogni modo non posso non citare i Pretoriani Roma che lo scorso anno sono stati ottimi finalisti ed immagino vorranno dimostrare di essere l’attuale n°1.

E non posso non citare i miei ex “ragazzi” dei Vipers Modena, la quale società ha condotto una campagna acquisti a dir poco “scioccante” (per il normale trend del movimento) inserendo fra le loro fila giocatori di livello assoluto e che sicuramente li pone ora più che mai come il Team da battere... vedremo se sapranno confermare le attese!


H: Tornare agli Hogs dopo tanti anni ti permette di lavorare con ragazzi che hai praticamente visto crescere, ma anche con tanti giovanissimi che non hai conosciuto. Chi ti ha colpito e chi ti ha confermato l’idea che ti eri fatto quando è arrivato in squadra

L: Verissimo,....mi sono ritrovato ad essere Coach di alcuni giocatori come Fiorillo, Mazzani, Bondi, Fontana, Fantozzi, ecc... che ho visto crescere, con i quali sono stato anche compagno di squadra e che negli anni sono diventati la “bandiera” e l’esperienza degli Hogs.........

Fra i giovani (gli U19 e futuri titolari in 2DIV) ci sono davvero tanti ottimi prospetti che hanno bisogno di lavorare tanto ma che sono di sicuro talento........

Sono davvero tanti i meritevoli di un mio “riconoscimento”,.... in ogni modo direi che il reparto OL (composto quasi esclusivamente da U19) è davvero di grande qualità (su tutti potrei citare Bertagnini, Raffaelli e Rozzi tutti giovanissimi ma di ottimo livello).

Anche il reparto RB che si è quasi totalmente rinnovato ha come interessanti nuove entrate Ruozzi L. e Ghirri, senza dimenticare i sempre giovanissimi, ma con maggior esperienza, Sabbioni, Buriani e Maestri i quali mi stanno confermando giorno dopo giorno le loro grandi qualità e capacità.

Ma forse fra i più sorprendenti, il giovanissimo (2002) rookie Marian Cabotaru, grande fisico e grande atletismo..... se saprà impegnarsi e lavorare sodo sarà sicuramente il WR del futuro!

H obiettivi per questa stagione?

L: Difficile risponderti...... come ho già detto abbiamo un girone difficilissimo, tanti giovani che dovranno fare esperienza ed un grande peso del “passato”, in quanto gli Hogs raggiungono i play-off praticamente da sempre con un sistema di gioco ed una costanza strepitosa... sarà difficile far meglio!

In questa stagione penso sia opportuno procedere per step, prima di tutto verificare come il gruppo dei Jr si comporterà nelle partite più importanti e poi strada facendo faremo dei bilanci e ci porremo degli obbiettivi che scaturiranno ovviamente dal buon lavoro che stiamo facendo e dalla crescita del gruppo.

Riassumendo direi che non ci poniamo limiti ed obbiettivi particolari.......... abbiamo tanto da imparare ma abbiamo anche tanta qualità che potrebbe portarci davvero in “alto”.

H: perfetto coach Lazzaretti, grazie e ci vediamo a breve sul campo. Un ultimo mese di allenamento poi si inizia!

 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...