Contenuto Principale
Play Off Scudetto : la Uyba si prende gara 1 dei quarti contro la Saugella Monza. PDF Stampa E-mail
Scritto da Roberto   
Domenica 07 Aprile 2019 22:26

Tags: Saugella Team Monza | Unet E-Work Busto Arsizio | Uyba

IMG 4934 2 Copia

Tempo di play off per la Uyba che affronta il primo match casalingo contro la Saugella Monza e mette a segno il primo colpo della serie vincendo, in rimonta, per 3-2. 

 

Dopo il doppio successo della regular season la banda Mencarelli si conferma anche nei quarti di finale dei playoff dove il trionfo per 3-2 vale il primo passo della serie verso la semifinale. Una gara decisa da equilibri sottoli è quella che va in scena al PalaYamamay con due squadre dal potenziale più che mai equiparabile. E’ un altalena continua quella di Busto Arsizio, con le due squadre che si alternano set dopo set a fare la voce grossa. Nella prima frazione è Monza ad approcciare meglio la gara trascinata da una straordinaria Orthmann (8 punti con 33%), mette le mani sul set portandosi in vantaggio. Nel secondo e terzo capovolgimento di fronte con la Uyba che cresce, soprattutto grazie a una Meijners devastante che è una vera spina nel fianco per le monzesi, che crollano tanto in attacco quanto in difesa. Nel quarto però il team di Falasca reagisce ancora e mostra il colpo di reni sempre sulle ali di Orthmann, trascinatrice delle sue in fase offensiva (30 punti totali), fa da padrona della frazione e allunga la gara. Al tie break è l’esperienza e la classe di una Meijners stellare, MVP indiscussa (33 punti con 41% e 3 muri), a far pendere l’ago della bilancia in favore delle padrone di casa. Un primo passo è stato fatto dalla Uyba ma ora è ancora tutto da giocare sabato in gara 2 a Monza, in una sfida apertissima tra le due squadre dai potenziali più omogenei di tutti i playoff. 

 

Mencarelli parte con Orro opposta a Meijners, Samadan al centro in coppia con Bonifacio, Gennari – Herbots in banda con Leonardi libero. L’argentino Falasca con Hancock in regia opposta a Ortolani, Adams – Melandri al centro, Begic – Orthmann in banda con Arcangeli libero. Nel primo parzialegrande equilibrio in campo con Monza che trascinata da Ortolani trova per prima il mini break. La Uyba si mette ad inseguire e accorcia, ma le ospiti tengono la distanza di sicurezza con Melandri. Si torna in equilibrio con i giochi che si decidono sul filo del rasoio. Il turno dai 9 metri di Orthmann spacca l’equilibrio con le distanze che ritornano ad essere tre lunghezze. Il gap conquistato è manna dal cielo per il finale per Monza che si prende quattro chance per chiudere con il muro di Orthmann e capitalizza alla terza occasione sempre con la numero 12 (22-25). La seconda frazionevede le due squadre ancora battagliare senza esclusione di colpi con nessuna delle due compagini che riesce a scappare. Si gioca sul filo del rasoio con le bianco rosse che provano a tenere le cinque lunghezze. Monza va in sofferenza e Falasca prova a giocarsi la carta Bianchini. Non cambia la musica sette lunghezze da recuperare sono troppe per Monza, che si arrende nel finale al primo dei sette set ball (25-17). Nel terzo set prosegue sulle ali dell’entusiasmo la Uyba che allunga nelle prime battute. Gennari e Herbots mettono il piede sull’acceleratore con il margine che arriva a sei lunghezze. L’ingresso di Balboni in regia e il turno dai 9 metri di Orthmann spaccano ancora l’equilibrio e si torna in parità. La Uyba è caparbia e trova ancora il mini break con Meijners che permette di gestire. Incontenibile l’olandese, con quattro set ball a disposizione è sempre lei a mettere la firma finale (25-20). Quarto parziale si apre nel segno di Monza trascinata da Orthmann. Spreca Monza e Busto accoglie l’invito per invertire la rotta e mettersi davanti. Risposta immediata delle ospiti che alzano il ritmo e ribaltano di nuovo portandosi avanti quattro lunghezze. Le ospiti spingono, decise ad allungare il match, scappando a sei lunghezze. Bianchini mette la firma sul più otto che equivale praticamente alla condanna al quinto.  Con nove set ball a disposizione le rosa-azzurre chiudono alla quarta occasione con Adams (19-25). Si decide tutto al tie break dove l’iniziale equilibrio è rotto da Meijners che fa il mini break prima dell’errore che vale parità. Si gioca il botta e risposta da cui ne esce avanti la squadra di casa con la solita Meijners. Il muro di Gennari su Buijs lancia la Uyba a più tre. Devetag regala quattro match ball sparando in rete dai 9 metri, ma si deve sudare perché due sono annullati. Alla terza però ci pensa Herbots a trovare i mani out che vale la vittoria finale. 

 

La Cronaca

 

Unet E-Work Busto Arsizio:  4 Herbots, 6 Gennari, 8 Orro, 13 Bonifacio, 14 Meijners, 17 Samadan, 9 Leonardi (L),. All. Mencarelli, 2° Musso.

 

Saugella Team Monza: 1 Ortolani, 8 Adams, 9 Hancock, 10 Begic, 12 Orthmann, 19 Melandri, 3 Arcangeli (L), All. Falasca, 2° Parazzoli.

 

 

Primo set, equilibrio iniziale che si rompe in favore delle ospiti che trovano il mini break sul muro di Ortolani che chiude Gennari (4-6). L’errore dai 9 metri di Meijners consegna il più tre alle avversarie (6-9). La Uyba insegue e accorcia le distanze con l’ace di Orro, ma la doppietta di Melandri mantiene invariata la distanza di sicurezza (10-13). Meijners trova la riga millimetrica e ristabilisce l’equilibrio (14-14). La tripletta di Orthmann (doppio ace) riporta avanti le compagne e costringe Mencarelli allo stop (16-19). Nel finale il doppio affondo di Ortolani e Orthmann costringe al secondo stop la Uyba (20-23). Ancora la tedesca ad alzare il muro su Herbots e regalare quattro set ball alle compagne (20-24).  Meijners ne annulla due, ma alla terza Orthmann chiude i conti con il diagonale millimetrico (22-25). 

 

Secondo set, primo mini break pro Monza con il duo Orthmann – Begic (1-3). Busto non ci sta e ristabilisce la parità con il muro su Ortolani (6-6). La Uyba replica con il contro break confezionato dall’ace di Meijners e il contrasto a rete vincete di Orro (9-7). Meijners non sbaglia il lungo linea e regala il più cinque che costringe Falasca allo stop (14-9). Alla ripresa avvicendamento in campo con Bianchini in campo al posto di Ortolani (16-11). La Uyba è un treno in corsa il gap sale a sette lunghezze (19-12). Ci pensa Herbots a regalare sette set ball (24-17) . Buona la prima con il muro di Bonifacio su Begic che chiude i conti (25-27). 

 

Terzo set, bene la Uyba con l’affondo di Bonifacio sono tre le lunghezze di margine (4-1). Gennari mette a segno la doppietta che costringe Falasca a giocarsi il primo stop (7-3). Al rientro in campo Busto non si ferma e vola a sei lunghezze sull’errore di Orthmann (10-4). La tripletta di Orthmann prova a rilanciare le sue (11-9). Adams trova l’ace che vale la parità (12-12). Meijners sigla il mini break che rimette Busto avanti (17-14). Adams sbatte contro il muro bianco rosso e Falsca chiama a rapporto le sue (19-16). Meijners non sbaglia e porta avanti le sue (21-17). Samadan in fast  regala quattro set ball (24-20). Buona la prima con la solita Meijners che mette la firma (25-20). 

 

Quarto set, bella doppietta di Orthmann che regala il primo vantaggio alle ospiti (3-6). Ci pensa Meijners a ristabilire la parità con Falasca che riprova il cambio Bianchini – Ortolani (7-7). L’errore di Orthmann inverte la rotta, ma Begic riemette tutto a posto (9-9). Mini break delle ospiti con Bianchini che trova l’ace dai 9 metri (9-11). L’ace di Orthmann con l’aiuto del nastro vale il più quattro (10-14). Meijenrs spedisce out e consegna il più sei alle ospiti che vogliono allungare la gara (12-18). Bianchini ci mette la firma sul più otto che sa di condanna al quinto (13-21). Ci pensa l’errore delle “farfalle” a consegnare nove set ball alle ospiti (15-24). Buona la quarta con Adams che chiude i conti e allunga il match (19-25). 

 

Tie break, doppietta di Meijners in avvio a cui rispondono Orthmann e Melandri (2-2). Ancora la numero 14 a fare doppietta e portare avanti le padrone di casa (4-2). Samadan getta al vento e si torna in equilibrio (4-4).  Punto a punto senza fiato , il servizio in rete di Adams porta Busto avanti al cambio campo (8-7). Il muro di Meijners vale il doppio vantaggio (9-7). Il muro di capitan Gennari su Buijs lancia la Uyba (11-8). Ci pensa Devetag a gettare in rete il pallone dai 9 metri che vale quattro match ball (14-10). Monza ne annulla due, ma alla terza il mani out di Herbots consegna la vittoria (15-12). 

 

Roberto Bojeri 

Ultimo aggiornamento Lunedì 08 Aprile 2019 20:54
 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...